giovedì, novembre 25, 2004

La verita' sulla natura umana Calibro 5.56

Per capire la natura degli esseri umani e' utile prendere in mano un arma da guerra, distillato di millenni di esperienza nell'arte di ammazzare. Scendiamo nei dettagli tecnici per capire un po' meglio di cosa si tratta. I fucili usati dai paesi NATO a partire dagli anni '50 usavano proiettili 7.62 ma ad un certo punto venne deciso di introdurre come standard un calibro molto piu' piccolo 5.56. Scartata l'idea che lo scopo fosse quello di fare meno male alla gente con buchi piu' piccoli, pensavo che la ragione fosse nel fatto che i proiettili piccoli sono piu' comodi da portare in giro e anche i fucili sono in proporzione. Ma mi sbagliavo. Questi proiettili furono introdotti durante la guerra del Vietnam quando l'esercito USA adotto' il fucile M16 e sono lo standard odierno di tutti i paesi NATO. Da cosa dipende la loro efficacia?
Sono costruiti in modo tale che quando penetrano nella carne non vanno dritti scavando soltanto un buco ma ruotano a frollino e, quando hanno velocita' sufficiente (entro 200 metri circa), si frammentano in mille pezzettini. L'effetto combinato dell'urto, della rotazione a frollino e della frammentazione scava all'interno del corpo della vittima delle enormi cavita' e ferite devastanti e quindi letali qualsiasi sia il punto colpito. E' anche interessante notare che agli inizi del secolo gli eserciti europei avevano iniziato ad usare dei proiettili simili ma per le ferite che provocavano erano stati definiti "disumani" e banditi da una convenzione internazionale. Ecco una summa filosofica sull'argomento:
The Hague Peace Conference held in July 1899. That was when "bullets that expand or flatten easily in the human body" were first proscribed. The United States was never a signatory to the Hague Peace Conference which meant that not only could the United States use those rounds but also that if the US entered a conflict all the other parties could use them too.
The United States did, however, sign the Hague Convention 1907, Article 23(e) which forbade: "...arms, projectiles, or material (sic) calculated to cause unnecessary suffering." As a result, US snipers used M-118 ammo, a "Match" version of M-80 ball. (7.62×51mm 173-grain solid-tipped boat tail).
In late 1985, the Judge Advocate General wrote an opinion which affirmed that expanding ammo was legal for the US to use in operations "not involving the engagement of the armed forces of another State" (like counter terrorist operations, for example).
In 1990, another opinion permitted the use of the Sierra MatchKing hollowpoint round by US snipers, reasoning that it was not designed to expand or fragment and that the hollowpoint design was a result of the requirements for manufacturing super-accurate bullets.
Then in 1993 Special Operations Command was given the go-ahead by the Judge Advocate General to equip their forces with JHP rounds (Winchester "Black Talon" at the time) for their H&K MK 23 pistols.



Considerato anche il fatto che gli USA hanno diversi campi di prigionia sparsi per il mondo dove portano i prigionieri in modo che non si possano applicare le loro stesse leggi in merito ai diritti dei detenuti e che ovviamente non applicano la convenzione di Ginevra perche' non si tratta di guerra dichiarata tra eserciti regolari... viene qualche dubbio sulla morale doppia o meglio multipla.

Per gli appassionati di armi da guerra e altri pazzoidi o per chi volesse soltanto guardare nell'abisso ecco un link di approfondimento:
Everything you ever wanted to know about .223 and 5.56 ammunition

lunedì, novembre 22, 2004

La Filosofia e i suoi Eroi

Per chi fosse interessato ad approfondire e/o ripassare certe questioni fondamentali del pensiero degli ultimi 3mila anni, oppure a capire da dove vengono le metafore di Matrix, questo e' un sito praticolarmente utile:

La Filosofia e i suoi Eroi

venerdì, novembre 19, 2004

Le idee strane e la scienza

Tempo fa mi hanno regalato un libro che si intitola "Il viaggio nel tempo e altre pazzie - nuove strane idee al vaglio della scienza", Robert Ehrlich, Grandi Tascabili Einaudi.
In questo libro l'autore, un fisico, esamina alcune teorie che lui definisce "idee strane", cioe' teorie apparentemente in contrasto con la scienza ufficiale o ad essa parallele che pero' hanno una certa probabilita' di essere "vere" e le divide poi in 5 classi arbitrarie in ordine di probabilita', da zero "probabilmente vera" a quattro "probabilmente falsa".
Una di queste teorie e' la Teoria di Gold, che si rifa' ad una idea risalente al XIX secolo e che ha avuto tra i primi sostenitori il chimico Mendeleev, l'autore della tavola periodica degli elementi.
La teoria di Gold sostiene che gli idrocarburi e in particolare petrolio e carbone, non sono di origine organica - fossile, come comunemente si crede ma di origine minerale, cioe' formati dai processi chimico - fisici della geologia ad alta profondita' nel mantello della crosta terrestre, da cui poi risalirebbero verso la superficie.
Nel libro l'autore esamina i pro e i contro di questa teoria, classificandola alla fine come "livello zero", cioe' con buone probabilita' di essere vera.
Se fosse vera la conseguenza piu' ovvia e' che i giacimenti di idrocarburi potrebbero essere molto molto piu' vasti di quanto stimato attualmente e l'autore si chiede perche' allo stato attuale non siano stati intrapresi studi approfonditi per verificarla, almeno ufficialmente.

Ecco una tabella delle teorie esaminate e del giudizio arbitrario:
Piu' armi - meno criminialita' : livello tre
HIV non e' causa dell'aids : livello tre
Esporsi al Sole fa bene : livello zero
Basse dosi di radiazioni ionizzanti fanno bene : livello uno
Il sistema solare ha due soli : livello due
Petrolio carbone e gas sono di origine inorganica : livello zero
Il viaggio nel tempo e' possibile : livello due
Esistono particelle piu' veloci della luce : livello zero
Non c'e' mai stato un big bang : livello tre

Pierolapithecus Catalaunicus

Scoperto antenato comune scimmia e uomo.
Rinvenuto in Spagna lo scheletro del Pierolapithecus catalaunicus vissuto circa 13 milioni di anni fa.
MADRID (SPAGNA) - Potrebbe essere l'anello mancante della scala evolutiva umana. Una proto-scimmia vissuta 13 milioni di anni fa, i cui resti fossili sono stati scoperti in Spagna, potrebbe infatti essere il candidato più antico finora rinvenuto al titolo di antenato comune delle scimmie e dell’uomo. Lo sostengono gli autori della scoperta, nel resoconto pubblicato sulla rivista Science.

Nota di Lorenzo: Questa scoperta, se confermata, metterebbe in discussione la teoria che le diverse specie umane abbiano avuto origine in un'area sub equatoriale dell'Africa. Fa il paio con un recente ritrovamento nel continente americano che sembra spostare la presenza umana molto piu' indietro di quanto fino ad ora ritenuto, ponendo un grosso problema riguardo la teoria della lenta migrazione della specie umana.

Articolo del Corriere: Scoperto antenato comune scimmia e uomo

mercoledì, novembre 17, 2004

Siamo tutti sotto controllo

[...] Da questa analisi, si desume che la sola Telecom - che gestisce circa il 70 per cento dei telefoni fissi - intercetta ogni anno almeno centomila utenze: è come se una città di media grandezza venisse spiata per intero. Ancora più notevoli i dati sulle intercettazioni dei telefonini. La sola Tim (che controlla circa il 36 per cento della telefonia mobile) intercetta ogni anno almeno 140 mila linee, fornisce alla magistratura almeno 120 mila tabulati (cioè l'elenco completo delle chiamate fatte o ricevute da un telefonino) e addirittura due milioni di "anagrafici", cioè di certificati che rivelano a chi è intestata una data utenza. Tenendo presente che Tim ha circa 23 milioni di utenti, significa che quasi il 10 per cento dei suoi abbonati ha ricevuto le attenzioni della magistratura. A questi dati vanno aggiunte le percentuali (che si ritiene siano simili a quelle di Tim) da calcolare sui 21 milioni di utenti Vodafone, i 9 milioni di utenti Wind e i 3 milioni di utenti 3. Una stima intorno alle 400 mila utenze tenute sotto controllo ogni anno è dunque realistica. Sono numeri imponenti, che fanno dell'Italia il paese più intercettato d'Europa.[...]
Tratto da: Articolo di "Repubblica" - Il Grande Orecchio ci ascolta.

Un pensiero a Riccardo.

Specchio specchio

Ciao, Gilbertino ha inserito un post nel suo blog che uso come punto di partenza per aggiungere i miei commenti. Vedi L'angolo del Gilbertino.

Cosa penso io della TV: incredibile spazzatura.
Ci sono trasmissioni e personaggi che semplicemente mi risultano insopportabili, che poi sono quelle che a quanto pare vanno per la maggiore e cioe' i "reality show" e i "contenitori" con i relativi conduttori, Simona Ventura, Defilippi, Costanzo, Bonolis e compagnia.
Non ne faccio tanto una questione intellettuale o culturale, troppo facile, quanto proprio di "dissonanza" tra me e i contenuti e i toni della TV, e' come il suono delle unghie sulla lavagna.
Trovo che sia una cacofonia di toni sempre sopra le righe, esagerati e sempre focalizzati sugli aspetti deteriori dell'umanita', esibizione gratuita e quasi pornografica del peggio delle persone, tanto piu' insopportabile in quanto pianificata a tavolino.
Ci sono poi due ulteriori aggravanti, uno l'uniformita' dei palinsesti, non esiste possibilita' di scegliere altri contenuti perche' non ci sono su nessun canale, l'altro l'assenza totale di temi di riflessione sulla attualita' e/o di modelli o valori fuori dalla piu' bassa grettezza e mediocrita'.

Ora la domanda delle domande: e' la TV che ci condiziona oppure si limita a esprimere quello che siamo?


Andoriani - con un delizioso stile '60s
On: StarTrek.com
Per quanto mi riguarda negli ultimi anni ho scoperto solo due cose interessanti in TV, il rugby, che trovo piu' divertente del calcio, peccato che l'Italia non sia molto competitiva e la "nuova" serie di Star Trek - Enterprise, che finalmente e' tornato ad essere un esempio di SF classica, avventura, fantasia ed evasione senza pretese introspettive, atmosfere da soap opera e stucchevoli pistolotti educativi come nelle serie precedenti. Per me la migliore serie dopo la Serie Originale.


lunedì, novembre 15, 2004

American Soldier

Mi incuriosiscono i diversi punti di vista sulla guerra e ho girato un po' di blog che trattano l'argomento. Vi segnalo questo perche' e' particolarmente interessante, un padre (ex militare?) racconta la convalescenza del figlio ferito in Iraq durante una imboscata. Non interessano tanto i dettagli clinici quanto leggere tra le righe la idea del mondo, degli USA, dell'esercito e della guerra. Un po' "Starship Troopers" forse.
Soldier, wounded in action, is still in the fight at Walter Reed

Nota: vi consiglio di cominciare dal fondo.

venerdì, novembre 12, 2004

Gestire mailbox e profili di Thunderbird

Thunderbird, essendo un programma fatto da geek per altri geek, e' pensato per essere molto "taroccabile", anche in considerazione del fatto che e' cross platform e quindi i settaggi sono dentro file di testo e le mailbox sono in formato "standard" MBOX.

Ecco tre "Tips&Tricks" che ho provato, sicuramente esistono altri modi per ottenere lo stesso risultato, per approfondimenti fare riferimento a: Support Forums

1. Come copiare un gruppo di mailbox da un profilo ad un altro:
Basta copiare la directory "mail", che contiene tutte le mailbox e il file "prefs.js" da un profilo ad un altro.

2. Come fare il "merge" di due mailbox di due profili differenti:
Dati due profili A e B, Thuderbird chiuso, bisogna copiare il file "inbox" dall'interno di un account del profilo A e incollarlo dentro "local folders" del profilo B. Quando si apre Thunderbird si vedranno i messaggi dell'account dato del profilo A dentro "local folders" del profilo B a questo punto si puo' semplicemente fare "drag&drop" da un folder ad un altro del profilo B, una volta finito si puo' pulire local folders.

3. Come creare un profilo o come passare da un profilo ad un altro:
Dal prompt, posizionarsi nella directory di thunerbird e digitare "thunderbird -p".

Nota: la funzione "compact folders" in Thunderbird non serve tanto a comprimere le mailbox quanto a renderle "coerenti", ad esempio i messaggi cancellati vengono cancellati veramente invece che solo flaggati "hidden" e viene ridotta la frammentazione delle mailbox di grandi dimensioni.

Se avete aggiunte a quanto detto sopra, altri tips&tricks, commenti eccetera, sono benvenuti.

mercoledì, novembre 10, 2004

Storia dell'American Star

Non sono il solo ad evere passione ed ammirazione per le navi, da guerra e non, è però interessante notare come in ogni paese ci sia qualcuno che rimpianga l'epoca dei grandi transatlantici un pò come i nostri Michelangelo e Raffaello smatellati dopo solo 10 anni di servizio (una nave ne dura in media almeno 30), oggi vi racconto la storia dell'American Star



In origine il suo nome era SS America e venne varata il 31 Agosto del 1939, durante il periodo dal 1946 al 1964 fa la spola tra New York, LeHavre, Southampton, e occasionalmente a Bremerhaven.

E' una nave di lusso con prima seconda e terza classe, la velocità di corciera è di ben 22 nodi in linea con gli standard dell'epoca; dopo il 1960 la concorrenza delle linee aeree si fa sentire e nel 65 la nave non più usata per le traversate viene venduta ad una compagnia Greca.

Venne rinominata Australis, andò in Grecia e venne ricostruita. La capacità di trasporto fu portata da 1,046 persone a 2,258. Le tre classi scomparvero lasciando posto ad un'unica classe turistica, venne messa l'aria condizionata e venne istallata una piscina sul ponte. Fu dedicata a coprire la rotta Europa-Australia

Nel 1978 non essendoci più introiti venne messa fuori servizio e parcheggiata in Nuova Zelanda, e lì resto fino al 1994 quando fu acquistata per essere trasformata in un hotel galleggiante, durante il trasporto però ci fù una tempesta, i cavi di rimorchio si ruppero e la nave finì alla deriva, si spiaggiò alle isole canarie, dopo 48 ore però a causa del mare in tempesta la nave si spezzò in due tronconi e non fu più possibile recuperarla.

Questo accadde nel 1994, la nave si spezzo nella zona deglia ascensori che a detta di tutti era il punto più debole, oggi il relitto ha perso il troncone di poppa mentre la prua è rimasta lì in posizione quasi a non volersene andare, a non rassegnarsi al suo destino, a voler ancora navigare.

Nota di Lorenzo: Gilbertino aveva inserito in questo post una serie di immagini che pero' risultano troppo grandi per questa pagina, quindi sono costretto a rimuoverle. Se volete potete vederle su: L'angolo del Gilbertino

venerdì, novembre 05, 2004

Mars Rover e Corte Suprema

Su Marte e' arrivata la primavera, i due rover della NASA hanno piu' luce del sole per ricaricare le batterie e continuano a rotolare su e giu', scattando fotografie e ispezionando i sassi. Chissa' se gli omettini verdi sono stufi di stare sempre nascosti dietro la telecamera.






Un plastico dell'Acropoli? Il set di un colossal in costume degli anni '60? No, e' la sede della Corte Suprema degli Stati Uniti, replica di un tempio di eta' classica. Da notare che per i Greci e i Romani il tempio era un luogo sacro e misterioso in quanto "casa" del dio, con tanto di "sancta sanctorum" inaccessibile all'interno. Le attivita' pubbliche come le questioni di giustizia o di politica si svolgevano in luoghi "laici" del tutto differenti come il Foro o il Senato, che esiste ancora nella forma risalente all'epoca di Diocleziano, fate una ricerca con "Curia Julia". Cosi come nel medioevo i tribunali e le assemblee non si tenevano nelle chiese ma negli spazi pertinenti la corte del signore o il palazzo del Comune. Magari tra mille anni costruiranno un tribunale copiando una cattedrale gotica o una moschea, stravolgendone il senso e la funzione originaria.

giovedì, novembre 04, 2004

Perche' e' stato eletto Bush

A pensarci e' lapalissiano, Bush ha vinto perche' e' il candidato che meglio rappresenta gli elettori americani. E quando dico "rappresenta" non intendo il concetto tecnico di democrazia indiretta, quanto piuttosto la funzione di "pontifex maximus" (sommo sacerdote) e di "dux" (condottiero) che il presidente americano incarna molto piu' dei politici europei, almeno dalla fine della guerra. Il punto debole di Kerry era esattamente questo, di essere piu' politico. Proponeva un modello pragmatico contro un modello messianico, dubbi contro verita' rivelate. Come dice il mio amico filosofo Fabio da Lora, questo e' quello che e', bisogna farselo piacere.

Live Bookmarks on Firefox

Stamattina sono state rilasciate le versioni "official" di Thunderbord 0.9 e di Firefox 1.0RC2. Colgo l'occasione per scrivere due righe su una funzione carina introdotta in Firefox da qualche tempo, i "Live Bookmark". In sostanza si tratta di aggiungere ai normali bookmark (i favoriti per chi ancora si ostina ad usare IE) dei "RSS feeder", cioe' le headlines delle ultime news di un certo sito. Cosi facendo, quando si apre un bookmark si trova sull'ultimo livello dell'indirizzo/sito un elenco di news che viene automaticamente aggiornato via RSS. Firefox ha un bottone Live Bookmark nella status bar che si attiva automaticamente quando un sito fornisce un RSS feeder e che permette di aggiungere automaticamente il "blocco" delle news ai bookmark.
Ecco una guida in inglese: What are Live Bookmarks?

lunedì, novembre 01, 2004

Firefox e Thunderbird - Mostly Crystal Theme

Nella imminenza del rilascio delle versioni 1.0 di Firefox e di Thunderbird vi segnalo uno dei migliori "temi", cioe' la combinazione di bottoni che consente di cambiare e personalizzare l'aspetto di entrambe le applicazioni.
Nota per l'utente "geek": una caratteristica carina di questo tema e' la possibilita' di personalizzare molti parametri utilizzando il file userchrome.css, nel sito ci sono tutte le istruzioni. Mostly Crystal by CatThief.