martedì, marzo 21, 2006

ADSL Blues, ovvero i servizi di telefonia sono una truffa legalizzata

Tiscali mi ha chiamato per dirmi che stanno per disattivare la linea ADSL entro 24-48 ore. Poi ci vorranno le solite 2 settimane prima che liberino la linea. Poi dovro' fare un altro contratto. :(

Infostrada/Libero:
In TV passa lo spot di Infostrada/Libero per il contratto "tutto incluso" che per 40 euro ti da' telefono senza canone e chiamate illimitate, piu' ADSL a 4 Mega. Sulla carta e' conveniente, pero' ecco la sorpresa:
Benvenuto nelle pagine dedicate alla sottoscrizione di TuttoIncluso on line.
Il servizio scelto è TuttoIncluso.
La tua linea sarà a breve raggiunta dalla nostra rete; il passaggio definitivo a Infostrada avverrà entro fine settembre 2006. Fino a quel momento, potrai chiamare con Infostrada e navigare a 4 Mega con l'ADSL di Libero senza limiti, a soli 34,95€ al mese, aggiuntivi al canone Telecom.
Quindi io posso sottoscrivere il servizio oggi ma solo tra 6 mesi (FORSE) mi verra' erogato, nel frattempo dovrei pagare i 35 euro per Libero e i 15 euro "aggiuntivi" del canone Telecom, che fa 50 euro al mese.
A questo si aggiunge:
[offerta ADSL da 12/2 Mega, notare i tagli] Se la tua zona non e’ ancora coperta, sarai temporaneamente attivato a [4Mega/640 Kbps] e successivamente portato a [12/2 Mega] all’atto della copertura della tua zona.
Ennesima truffa come quella di Tiscali. Continuano a giocare con questa storia del "raggiunto dalla nostra rete".

Tele2:
Tele2 offre un servizio "Senza Pensieri" chiamate illimitate senza canone Telecom per 19 euro al mese. La ADSL e' a parte per altri 19 euro (640K). Problema, anche qui al controllo risulta:
Il tuo numero non è ancora raggiunto dalla rete TELE2.
Seleziona una delle offerte disponibili per te.
I servizi disponibili in sostanza consistono nel "rimborso" del canone Telecom, ma con una differenza, infatti si andra' a pagare 25 euro da cui verranno scontati 15 euro, con una differenza di 10, quindi l'abbonamento Tele2 risulterebbe 19(tel) + 10(canone) + 19(ADSL) = 48 euro al mese, con chiamate illimitate e ADSL 640K.

Telecom Italia:
L'offerta Telecom prevede 15 euro di canone, 15 euro di Teleconomy no problem per chiamate illimitate e 20 euro di Alice Flat 640, quindi 15 + 15 + 20 = 50 euro al mese.

Come si vede le offerte sono in realta' convergenti. Direi che dipende dal fatto che le "reti" parallele in realta' non esistono e che le offerte dei "concorrenti" in realta' sono ancora offerte Telecom con una confezione differente.
Motivo? Mi sembra ovvio che tanto Telecom che sopratutto le TLC che si appoggiano alla infrastruttura Telecom e che non hanno le stesse economie di scala, bilanciano i costi degli impianti necessari ad erogare un tale servizio con numero degli abbonati di una certa zona. Questo vale per i piccoli centri dove non c'e' nessun servizio ADSL ma vale anche per qualsiasi altra zona coperta dal minimo dei servizi Telecom ma non dai servizi "esotici" delle altre TLC che richiedono strutture proprietarie e/o dedicate. Se Tiscali non ha un minimo di 5000 abbonati (ad es.) attestati nella stessa centrale dove sono attestato io, non affittera' mai un rack in una centrale Telecom che costa magari 100 mila euro l'anno (ad es.), piu' l'hardware e le connessioni necessarie. Risulta anche evidente che l'ampliamento delle rispettive "reti" puo' avvenire solo in due condizioni, o la TLC ha gia' la ragionevole certezza di superare un numero minimo di abbonati in una certa zona, oppure deve PRIMA vendere gli abbonamenti e DOPO attrezzarsi per erogare il servizio. Altrimenti semplicemente affitta e ri-gira i servizi di Telecom, comprandoli all'ingrosso e ricavando da questo il suo mark up. Non puo' fare altro che attivare linee 640Kb/4M che sono l'offerta standard Alice e imputare il canone Telecom per la linea telefonica.

Nessun commento:

Posta un commento