giovedì, aprile 06, 2006

Alice

Eccomi ad un altro giro di giostra. Ieri mattina ho sottoscritto via telefono un contratto Alice 640 che costa 19.95 euro al mese.
Motivo: non ha senso comprare da un altro operatore un servizio che poi questo operatore richiedera' comunque a Telecom, rendendo cosi piu' complicati tutti i passaggi. Ovviamente sarebbe diverso se questi operatori fossero realmente in grado di rendersi autonomi e operare su apparati propri ma per ora a me risulta che i vari servizi "shared access" eccetera, nonostante il battage promozionale, sono per lo piu' fasulli.
Telecom non permette di avere due contratti distinti per ADSL e linea telefonica quindi il contratto e' a nome di mia mamma, titolare della linea e gli verra' addebitato nella bolletta. Attenzione, la linea ADSL e' stata attivata lo stesso pomeriggio, A 6 ORE DI DISTANZA dalla richiesta.
Pero' e' subentrato un altro problema e cioe' la linea e' attiva ma non risulta ancora nei sistemi di Telecom, per cui non riesco a completare la fase di "prima connessione" durante la quale definisci il tuo user per email e gli altri servizi annessi al contratto ADSL. Posso collegarmi e navigare usando una login farlocca "aliceadsl". Telecom non invia NESSUNA comunicazione riguardo le operazioni compiute, dicono semplicemente di "provare" e/o di guardare le spie del modem. Nel sito Alice NON esiste nessuna informazione tecnica meno banale della installazione del modem e NON e' possibile contattare il supporto tecnico. L'unica opzione e' chiamare il 187. A questo punto scatta un meccanismo strano, durante la chiamata il sistema ti dice di digitare il numero per il quale chiedi assistenza, dato che non risulta attivo il servizio ADSL vieni automaticamente rimbalzato ad un commerciale. Al momento quindi non mi resta che aspettare per vedere quando l'attivazione della linea verra' "comunicata" in modo che io possa procedere con la registrazione. La preoccupazione e' che se non viene completata la procedura di "prima connessione" dopo un po' il sistema disattiva la linea.

Nessun commento:

Posta un commento