sabato, aprile 28, 2007

Sinfonia di verdi in Brianza

Oggi sono andato a trovare il mio amico Fabio che abita a Como. Per arrivarci ho attraversato la Brianza in scooter. In questa stagione è una esplosione di verde, di tutte le tonalità e sfumature immaginabili. Dal verde chiaro e brillante al verde così scuro da sembrare blu. Arrivato a Como l'idea era di compiere una breve escursione sulla salita che conduce a Brunate ma a metà strada ero già sfinito e siamo tornati indietro. Sono proprio fuori forma. Una chiavica.

When 900 years you reach, look as good, you will not

Fabio Roda, lavato e stirato

venerdì, aprile 27, 2007

I campi gialli della Germania

Stamattina mi è venuto in mente un ricordo. Anni fa viaggiando attraverso la Germania per andare a Berlino ho visto nei campi grandi distese di fiori gialli che in Italia non avevo mai visto. Mi chiedevo cosa fosse. Adesso lo so, sono coltivazioni di Colza, di cui la Germania e' il quarto produttore mondiale, seguita dalla Francia:
La colza (Brassica napus o Brassica napus oleifera) è una pianta, dal fiore giallo brillante (o bianco a seconda della varietà), appartenente alle Brassicaceae. Alcuni botanici includono la Brassica campestris all'interno della B. napus.

In Europa, la colza viene coltivata principalmente come foraggio (per via dell'elevato contenuto di lipidi e medio di proteine), ed è la scelta europea prioritaria per evitare la dipendenza dalla soia americana e l'importazione di semi di soia geneticamente modificati.

L'olio di colza contiene acido erucico, leggermente tossico per gli esseri umani in grandi dosi ma usato come additivo alimentare in piccole dosi. Proprio per il contenuto di acido erucico l'olio di colza non era ammesso per l'alimentazione umana in Italia. La legislazione varia in altri paesi.

Wikipedia: Colza

giovedì, aprile 26, 2007

Adobe Flex goes Open Source

Adobe Flex e' un framework per creare applicazioni "rich interactive applications (RIA)" basate su Flash in ambito aziendale. Dopo che Microsoft ha annunciato il rilascio della sua piattaforma Silverlight arriva questo annuncio da Adobe: Adobe to Open Source Flex

Adobe is announcing plans to open source Flex under the Mozilla Public License (MPL). This includes not only the source to the ActionScript components from the Flex SDK, which have been available in source code form with the SDK since Flex 2 was released, but also includes the Java source code for the ActionScript and MXML compilers, the ActionScript debugger and the core ActionScript libraries from the SDK. The Flex SDK includes all of the components needed to create Flex applications that run in any browser - on Mac OS X, Windows, and Linux and on now on the desktop using “Apollo”.

Developers can use the Flex SDK to freely develop and deploy Flex applications using either Adobe Flex Builder or an IDE of their choice.

The source code for the Flex SDK will be available under the Mozilla Public License (MPL). The MPL will allow full and free access to the source code, allowing developers to download, extend, and contribute to the source code for the Flex compiler and framework classes. The Flex SDK will also be available under a commercial Adobe license. Offering a choice of licenses serves the needs of enterprise Flex customers and partners.


Quando Microsoft ti viene addosso, come ha fatto con Sun/Java e il framework .Net, l'unica scelta che ti rimane è di spostarti e quindi queste grandi aziende diventano sponsor e contributor di Linux e della community Open Source. Adesso staremo a vedere some evolveranno le cose. Io sono perplesso, sopratutto per le licenze (doppie?) e il fatto che Adobe ha nelle licenze il suo unico business, fatico a immaginare come potrà integrare questa evoluzione.

Navigli lombardi

Per chi volesse approfondire:

Wikipedia: Navigli (Milano)
Questo post per segnalarvi un sito interessante. Vi siete chiesti ogni tanto cosa ci si poteva fare coi navigli? Lo sapevate che esisteva la Navigli Lombardi S.c.a.r.l., soggetto unico per la gestione e la valorizzazione del sistema navigli?
2007: L'ANNO DEI NAVIGLI NAVIGABILI
Il 25 aprile si apre la nuova stagione di navigazione turistica dei Navigli Lombardi
2007: l'anno dei Navigli navigabili. Dopo il grande successo della stagione sperimentale 2006, in cui circa 10.000 persone hanno "navigato" per Milano e provincia, mercoledì 25 aprile si inaugura la nuova Stagione turistica di Navigazione 2007. Dopo oltre 900 anni i Navigli lombardi tornano così ad essere percorribili e a svelare a Milanesi e turisti tutto il loro fascino, tra abbazie, ville, cascine e paesaggi leonardeschi.
www.naviglilombardi.it

Per la cronaca, s.c.a.r.l. dovrebbe significare "società consortile a responsabilità limitata". Dite la verità, non lo sapevate.

lunedì, aprile 23, 2007

La Bandiera

Una bandiera sventola a Torino

Liberamente ispirato da questa celeberrima foto:
Khaldei - Bandiera Rossa sul Reichstag
Wikipedia: Yevgeny Khaldei

sabato, aprile 21, 2007

Arte Contemporanea

Leggevo distrattamente questa notizia sul Corriere:
Londra, cancellato per sbaglio il murale tarantiniano di Bansky.
L'opera, che campeggiava accanto a una fermata della metro, valutata dai critici 450 mila euro.


Prima - Opera originale - 450mila euro

Dopo - Muro subito coperto da nuovi graffiti.

E' successo che gli addetti della metropolitana non hanno riconosciuto il dipinto come "opera d'arte" e l'hanno cancellato. Operazione per altro inutile visto il seguito. La riflessione che mi viene è sul senso dell'arte contemporanea per cui un'opera di un "artista" relativamente famoso, tale Bansky (vedi sito) non è percepita/percepibile come tale e allo stesso tempo un "graffito", cioè uno scarabocchio, nella senso comune è "arte". Interessante convergenza.
Nel sito di Bansky si trova questa spiegazione sul fatto che il suo "simbolo" sia il ratto: "se ti senti sporco, insignificante e non amato allora i ratti sono un buon modello da imitare. Esistono senza permesso, non hanno alcun rispetto per la gerarchia e la società e fanno sesso cinquanta volte al giorno".
Peccato che non sia proprio vero, il ratto è un animale gregario che vive in grossi gruppi, organizzati gerarchicamente come in altre specie di mammiferi e si può facilmente addomesticare, infatti Wikipedia recita:
Il ratto domestico è noto per la sua intelligenza e socievolezza, e risulta essere un animale estremamente pulito, si può addestrare e va più d'accordo con i suoi simili di tanti altri roditori..
Se lo chiedete a me non era arte l'opera di Bansky e non sono arte i graffiti.
Quindi l'arte cos'è? L'artista chi è?
Carlo Sarno : " L'arte è una attività-olistica costituita da una attività-teorica fondata sull'intuizione che determina una attività-pratica in cui il valore dell'opera realizzata risulta individuato dal suo significato etico, estetico e spirituale ".
Secondo l'Oxford English Dictionary, Smuts ha definito l'olismo come "la tendenza, in natura, a formare interi che sono più grandi della somma delle parti attraverso l'evoluzione creativa".
Aiuta? Direi di no...
Io sono forse antiquato ma ritengo che lo scopo dell'arte sia di produrre bellezza. Possiamo discutere sul senso del "bello", se sia possibile come concetto oggettivo oppure no ma non della sua negazione. L'arte che ha come scopo produrre cose brutte e che non e' distinguibile dal vandalismo, è una affermazione di sé come il vagito di un neonato. Viviamo in un'epoca di egocentrismo infantile.
Se mi chiedete di dare una definizione di "bello" non posso che rifarmi agli antichi e dire che la "bellezza" è necessariamente un concetto affine alla "armonia".

giovedì, aprile 19, 2007

Errore con Analytics e ADBlockPlus

Innanzitutto vi ricordo che oggi è stato rilasciato Thunderbird 2.

Veniamo al dunque: se sviluppate un sito e usate Firefox vi consiglio di NON utilizzare nessuna estensione superflua perché potrebbe generare degli errori involontari. A me è successo con ADBlockPlus, Firebug e Google Analytics. In pratica l'estensione utilizzava un filtro che bloccava il caricamento di un file JS da Analytics, pero' nella pagina io avevo aggiunto il codice previsto nel quale ad un certo punto c'è questa "chiamata" [script type='text/javascript'] urchinTracker(); [/script] e questo generava un errore OGNI volta che aprivo la pagina con Firebug attivo. Ovviamente non vale solo per Analytics, il meccanismo è identico ogni volta che viene bloccato il caricamento di un oggetto esterno e nella pagina qualcosa lo "chiama".

A proposito di Firebug, è una estensione molto utile ma con due difetti. Il primo pare sia un problema di "sicurezza" legato alla modalità di visualizzazione, sono stati recentemente rilasciati due o tre aggiornamenti per correggere le falle più evidenti. Il secondo è che a me rallenta in maniera esagerata l'apertura dei nuovi tab, per cui normalmente e' "disabilitato".

Il suggerimento generale riguardo le estensioni è o di disabilitarle e ri-abilitarle a seconda della bisogna oppure di creare un profilo "developer" di Firefox col minimo necessario e uno "standard" come vi pare.

mercoledì, aprile 18, 2007

Come usare Google Reader

Google ha un servizio online di "aggregator": Google Reader. Come recita Wikipedia:
An aggregator or news aggregator or feed reader is a client software that uses web feed to retrieve syndicated web content such as blogs, podcasts, vlogs, and mainstream mass media websites, or in the case of a search aggregator, a customized set of search results.

In pratica è un software che raccoglie i contenuti forniti dai diversi siti Web sotto forma di RSS o formati analoghi e permette di organizzarli come fa un mail client con le email.
Il funzionamento e' relativamente semplice ma vi voglio illustrare una feature interessante e cioè la possibilità di selezionare alcuni di questi contenuti e di raggrupparli come preferite usando dei "tag" e dei "folder" per poi pubblicarli sul vostro sito sotto forma di "clip", cioè un riquadro che contiene una selezione dei contenuti che volete condividere. Al fondo di questa clip c'è un link "continua" che porta ad una pagina con un elenco piu' esteso dei contenuti selezionati. Un esempio lo vedete nella colonna sinistra di questo blog dove ho posizionato gli ultimi 5 post provenienti dai blog presenti nel blogroll. La "clip" e' disponibile con un template in diverse combinazione di colore oppure senza alcun template.

Il mondo è piccolo: la Gazzetta

Tempo fa si discuteva sulla nuova veste grafica del sito della Gazzetta e se ne dicevano peste e corna. Io dicevo che, a parte alcuni dettagli che obbiettivamente si potevano fare meglio, come dimensioni, spazi, lettering, margini, bordi e allineamenti, il sito di perse è in linea con altri progetti di "siti/portali" più o meno analoghi, come il sito del Milan o il portale Leonardo.

Oggi leggo sul blog italiano di Simone che dietro al restyling della Gazzetta c'è una triade di personaggi che conosco bene, con i quali ho lavorato ai tempi di Esperia. Pare che la responsabilità principale sia da attribuire a Fabio C. e che Massimo A. e Duccio L. abbiano avuto la funzione di "suggeritori e ispiratori".
Dato che purtroppo in questo lavoro ci si scontra sempre più con l'incompetenza generale e specialmente col fatto che i committenti sono diventati ingestibili e che bisogna sempre scendere a mille compromessi, io non me la sento di esprimere un giudizio drastico sul lavoro di queste persone. Obbiettivamente il sito e' inguardabile ma sono sicuro che hanno fatto del loro meglio in una situazione difficile. Poi è sempre facile giudicare da fuori.
Tra l'altro, non mi stupirei se alla fine il sito avesse anche successo presso il grande pubblico, visto come si e' involuto il Web in questi ultimi anni e il livello dell'audience italiana. Dico solo che l'Italia pare sia l'unico paese del mondo in cui Firefox ha avuto una flessione rispetto a IE. :)

A proposito di Lightbox e Picasa:
Come vedete l'immagine allegata a questo post ne apre una più grande utilizzando Lightbox v.1 (vedi post precedente). Le immagini accluse ad un post di Blogger da qualche tempo vengono posizionate su Picasa Web Album in un album "privato".
C'è un dettaglio da tenere presente: le immagini NON ESISTONO come file in hosting da qualche parte, vengono "generate" da Picasa su richiesta e nella stringa del link o della immagine si passano le dimensioni desiderate con "s800", "s1024", eccetera.
Il link che viene generato dall'editor di Blogger quando si inserisce una immagine in un post contiene per default la dimensione massima "s1600-h" e a quanto pare per fare funzionare correttamente Lightbox conviene invece passare le dimensioni effettive dell'immagine, altrimenti non va. In questo caso ho sostituito "s1600-h" con "s800".

sabato, aprile 14, 2007

Arruolati nella Marina giapponese

Lightbox

Allora, in questi giorni ho provato LighBox2 e le possibili varianti, ad esempio ThickBox.
Ho trovato diversi problemi, alcuni funzionali, altri legati al consumo di risorse che questi script impongono.
LightBox2 obbliga ad usare oltre 100K di librerie e non consente di salvare le immagini visualizzate. ThickBox non ha le transizioni di LighBox2 anche se implementa alcune funzioni utili ed è più versatile, purtroppo con Internet Explorer consuma troppa RAM.

Alla fine ho deciso che la cosa migliore è utilizzare la versione originaria di LightBox1, di cui ecco l'esempio. Si, è molto semplice, mancano tutti gli effetti di transizione e non c'è la possibilità di gestire una galleria di immagini.
Edit: ho rimosso anche questo. Dopo un po' annoia.

venerdì, aprile 13, 2007

Quotidiano

Oggi dopo tanto tempo ho comprato un quotidiano.
Costa 1 euro, mi ricordo quando costavano 500 lire.
Lo leggo e lo trovo fastidioso.
Fastidioso per i contenuti, che sono da Fine del Mondo.
Guerre, attentati, omicidi, sequestri, truffe, imbrogli, scandali, polemiche, discorsi insensati.
Fastidioso perché questi contenuti sono affiancati da spazi pubblicitari sempre più grandi, colorati, invadenti.
Ormai sono a mezza pagina e riempono almeno un terzo del quotidiano.
Pubblicità che in qualche maniera sono in evidente collisione, a volte tragicomica, con il contenuto degli articoli.
E ho pagato 1 euro per farmi bombardare di pubblicità assurde.
Possibile che me ne accorga solo io?

In un commento di un blog ho letto stamattina questa frase:
"non è più tempo di cattedrali ma di bazaar"
Che ha diverse chiavi di lettura, tutte catastrofiche dal mio punto di vista.

mercoledì, aprile 04, 2007

SEO del blog

Consultando Webmaster Tools scopro che sono bravissimo ad ottimizzare il posizionamento di questo blog, infatti le prime 5 ricerche che portano le persone a visitarlo sono:
fucili usati20
foto persone17
banca del seme16
juventus blog10
emule con libero9

Inoltre ho scoperto che esiste il C.E.L.S.I.

New Blogger layout and wysiwyg editor

Dopo essermi finalmente deciso a migrare il blog da un "template" (la modalità precedente) ad un "layout" (la modalita' nuova), ho potuto finalmente verificare nell'uso quotidiano l'utilità pratica del nuovo editor.

Premetto che la feature più importante aggiunta alla nuova piattaforma di Blogger consiste nel fatto che adesso tutte le informazioni sono memorizzate in un database e le pagine sono generate "runtime", quindi non è più necessario "rigenerarle" quando si apporta una modifica ed esiste una vera ricerca sul contenuto dei blog invece che sui feed RSS come in precedenza.

L'editor ha due funzioni utili.
La prima è la possibilità di aggiungere, prendendoli da una libreria, un numero qualsiasi di "widget" cioè di oggetti-funzione come una lista di link, un blocco di testo, un blocco di feed esterni e di posizionare questi widget nel layout, rappresentato come una sorta di tabella, via drag&drop. Alcuni parametri dei widget sono modificabili.


Libreria di widget


Posizionamento widget nel layout

La seconda funzione è che e' possibile cambiare con una tavolozza il colore di determinati elementi del layout e gli attributi dei font (famiglia, dimensione, grassetto,ecc) degli stessi elementi o di altri.





Dipende dall'autore del layout "base" decidere quali spazi della pagina saranno utilizzabili per posizionare i widget (es. colonne, corpo, ecc) e quali elementi saranno agganciati alla tavolozza dei colori e al gestore dei font.

All'inizio ero scettico, perchè nella mia esperienza gli editor di questo tipo tendono ad essere complicatissimi in cambio di modesti vantaggi per l'utente.
Adesso devo dire che l'editor è indubbiamente utile, sia per chi gestisce un blog senza sapere niente di HTML, che in questo modo riesce ad ottenere un buon livello di personalizzazione, sia per chi vuole potere fare delle modifiche al blog in maniera rapida.
Per fare un esempio, senza scrivere una riga di codice e' possibile aggiungere Gtalk al blog, o un qualsiasi altro "oggetto", come widget generico. Ovviamente i widget disponibili nella libreria interna hanno una migliore integrazione col layout.
Il team di Blogger ha comunque mantenuto la funzione che ho sempre trovato maggiormente utile e cioè la possibilità di editare manualmente tutto il codice del layout e questo aggiunge la possibilità di "fine tuning" o di importare un layout completo. L'unico svantaggio rispetto a prima è che il codice del layout è più complesso e alcune parti della pagina sono gestite internamente ai widget, quindi è meno immediato andare a modificare l'output finale.

Tutte le informazioni qui: Blogger Help - Guide

A questo punto la cosa che ancora manca a Blogger è una libreria di layout più ampia, con layout meno datati e di qualità migliore (il cross-browsing attuale lascia molto a desiderare) e magari alcuni pensati come base per facilitare lo sviluppo dei layout personalizzati.

Combinazione di servizi Google:
Blogger (blog) + Picasa Web Album (image hosting) + Goolge Docs (word processor) + Analytics + Webmaster Tools (Stats & SEO).
Cosa manca? Un servizio di File Hosting.
Picasa Web Album ha alcune caratteristiche scomode.

martedì, aprile 03, 2007

Alice ADSL blues

Prologo: dopo la comunicazione pervenutami nel mese di Ottobre 2006, la mia linea ADSL non è stata ancora aggiornata ai 2Mbps.

Oggi telefono al 187 (mercoledi 28 marzo).
Succedono due miracoli consecutivi, ottengo immediatamente la comunicazione con un operatore e l'operatore si rivela una signorina gentile e competente, nel senso che non mi chiede "il computer e' acceso" e non mi dice che la lingua fa contatto col gomito. La signorina controlla e dice "si vedo che la sua linea è configurata metà 640K e metà 2M, il lavoro e' stato fatto a metà, adesso provo a cambiare la configurazione"... bla bla, sconnetti riconnetti, niente. Adesso mi dice che non puo' cambiare la configurazione da li ma mi assicura che inoltrerà la segnalazione ad un altro tecnico e seguirà la pratica. Devo richiamare tra 3 giorni.

Aggiornamento (giovedi 29 marzo):
24 ore senza connessione.
Stamattina mi telefona un tecnico Telecom e mi dice "mi può spiegare esattamente l'inconveniente?", ripeto la tiritera. In questo momento la linea è stata riattivata ma è ancora 640K.
Nel sito 187.it c'è l'elenco delle "pratiche", ci sono le mie 3 segnalazioni precedenti come pratica chiusa e questa non appare.

Aggiornamento (martedi 3 aprile):
Mi ha richiamato un altro tecnico telecom e mi dice "vedo che ha una pratica aperta, mi puo' dare qualche informazione sull'inconveniente segnalato?". Gli dico, beh io avevo chiamato la settimana scorsa perchè sto aspettando da Ottobre che la mia linea sia portata da 640Kb a 2Mb, poi sono stato scollegato e ricollegato ma il problema rimane. "Si qui risulta che e' tutto configurato a 2Mb tranne il collegamento del suo modem. Adesso vedo, la richiamo". Mi richiama dopo una ventina di minuti. Adesso la linea è finalmente impostata a 2Mb. Sono riconoscente a questo signore che finalmente ha risolto il dilemma. In generale, niente male, ci sono voluti solo 6 mesi per un lavoro di 10 minuti.

Considerazione finale: adesso la connessione è più che sufficiente per le mie necessità e il prezzo (20 euro circa) non e' esagerato. L'unico inconveniente è il canone Telecom sulla linea fissa che è intestata a mia mamma. Se si potesse eliminare...