giovedì, maggio 31, 2007

Differenze culturali

Ovvero, povera Italia.
Dal sito del Corriere: Copiare a scuola, Montezemolo: un campione
La speranza l’ha data ieri mattina Luca Cordero di Montezemolo agli studenti dell’università Luiss di Roma: «A scuola ero campione mondiale di copiatura e questo dimostra che anche chi copia ha speranza», ha detto il presidente di Confindustria. E nella platea di studenti in molti hanno tirato un sospiro di sollievo pensando alla propria media voti, ora che gli esami di fine sessione stanno per iniziare.

Negli Stati Uniti copiare è considerato una cosa estremamente grave e motivo di espulsione. Nessuno mai andrebbe a vantarsi di avere copiato, meno che meno una personalità come Montezemolo, parlando di fronte ad una platea di studenti universitari. Sarebbe semplicemente inconcepibile. Non so, come il Papa che bestemmia dal balcone di San Pietro.
Questo mi fa riflettere da una parte sulle differenze culturali anche profonde che dividono i popoli nelle cose quotidiane, dall'altra mi fa pensare sul destino di questa Nazione. Dove costruire una carriera scolastica e universitaria sull'imbroglio è considerato un vanto o alla peggio un simpatico peccato veniale. Mi sembra di vivere in un buco nero di nefandezze. Il mondo alla rovescia. D'altra parte chi ha frequentato le Università sa che nelle bacheche si vende di tutto, comprese le tesi di Laurea.

martedì, maggio 29, 2007

Privacy con Firefox

Piccolo suggerimento per gli utilizzatori di Firefox.
Non tutti sanno che il browser quando si "naviga" normalmente in Internet comunica a tutti i server da quale pagina si sta arrivando. Cioè se io visito il sito del Corriere e poi vado su La Repubblica, il mio browser comunica al server di La Repubblica che provengo dal sito del Corriere. Questo ovviamente pone un problema di privacy. Se volete evitare che capiti basta aprire il solito "about:config", cercare la voce "Network.http.sendRefererHeader" e settarla su "0" invece che il valore di default che è "2". In questo modo il vostro browser non invierà nessun "referer". Attenzione che in casi particolari bisognerà riabilitare l'invio del "referer". Per esempio le icone "Quickedit" di questo blog non funzionano col "referer" disabilitato.

Un altro suggerimento, esistono varie guide che consigliano di modificare alcune preferenze di Firefox per migliorarne la "velocità". Forse ne ho anche scritto in questo blog. A quanto pare sono campate per aria. Vi suggerisco la lettura di questo post: The Truth About the Firefox “Pipelining” Trick

venerdì, maggio 18, 2007

Chiaretta & Youtube

Tratto da Simone's BrainDump

Daniela, devi lavorarci ancora un po'...

mercoledì, maggio 09, 2007

Passato, presente e futuro.

Breve riflessione. In questi giorni si fa un gran parlare di nuove piattaforme per lo sviluppo di applicazioni RIA, rich interactive applications. L'ultimo arrivato, dopo Adobe con Flex e Microsoft con Silverlight, è Sun, che ha acquisito da una azienda, la SavaJe Technologies, un sistema operativo Java per dispositivi mobili e adesso propone un linguaggio di scripting chiamato JavaFX.
A me vengono alla mente queste domande:
1. Cos'è esattamente una applicazione "rich interactive"?
2. Che rapporto c'è tra una applicazione "rich interactive" e il Web per come lo conosciamo?
3. Perché i colossi del software si muovono per cercare di sostituire nelle teste degli sviluppatori gli strumenti "standard-neutrali" come HTML, JS (AJAX è una variante di JS), DOM, CSS con strumenti basati su "standard-proprietari"?
A me sembra di vedere lo sforzo di portare le applicazioni Web e i relativi contenuti fuori dal browser e dentro un "ambiente" proprietario e controllato, che sia Apollo, WindowsQualcosa o JRE, in modo da potere poi imporre una licenza.
Dovrebbero mettere questo come disclaimer:
Three Rings for the Elven-kings under the sky
Seven for the Dwarf-lords in their halls of stone,
Nine for the Mortal Men doomed to die,
One for the Dark Lord on his dark throne
In the Land of Mordor where the Shadows lie.

(Questi sono sviluppatori e utenti delle future applicazioni "rich interactive")

One Ring to rule them all, One Ring to find them,
One Ring to bring them all, and in the darkness find them,
In the Lord of Mordor wher the Shadows lie.

(E chi detiene l'Anello del Potere per controllare tutti gli altri e' Adobe, MS, Sun)

Io spero solo che vada come nella storia:
[...] Ma non era facile mettere gli Elfi nel sacco. Non appena Sauron si infilò al dito l'Unico Anello essi ne furono consapevoli. [...] Sicché, irati ed impauriti, si sfilarono gli anelli.

lunedì, maggio 07, 2007

Un tocco da nerd

Seguo Simone:

Test della personalità StarWars per nerd.

venerdì, maggio 04, 2007

Telecamere e multe a Milano

Oggi percorrendo via Monte Ceneri cercavo una traversa e inavvertitamente mi sono accostato a destra senza considerare che c'è la corsia preferenziale (segnalata pero' solo dalla striscia gialla). Allora ho pensato "oibò e se c'è la telecamera e mi danno la multa?". Eccovi l'elenco aggiornato a Marzo 2007 delle telecamere attive a Milano, divise anche per tipologia. In via Monte Ceneri ce ne sono 4 e rilevano la velocità sul cavalcavia, più una all'angolo di via MacMahon e una all'angolo con Via Certosa per il passaggio col rosso. - ELENCO AREE CONTROLLATE DA TELECAMERE

Nota: sul calcavia di Monteceneri nelle due direzioni hanno elevato 30 mila contravvenzioni per eccesso di velocita' (limite a 70) nel solo 2006.

mercoledì, maggio 02, 2007

Perché non mi piace la festa del Primo Maggio

Non mi piace perché è una delle tante occasioni in cui si fa sfoggio di assoluta ipocrisia in Italia. Faccio due esempi evidenti:
- I sindacati ormai rappresentano solo i pensionati e i dipendenti pubblici. Tutti gli altri sono semplicemente alla mercé del "mercato del lavoro" e di una normativa fatta apposta per permettere le situazioni precarie. Con la storia della mobilità in pratica si garantisce l'immunità a gente che non viene licenziata nemmeno se arrestata in flagranza di reato, come i dipendenti pubblici che si assentano regolarmente per svolgere altri lavori e nello stesso tempo si vuole fare in modo che tutti gli altri si trasformino in "consulenti", il cui costo però non è quello più elevato del professionista qualificato che si fa carico dei "costi di impresa", quanto quello più basso di chi lavora senza le tutele previdenziali e assicurative garantite per contratto ai dipendenti.
- Le persone che si atteggiano "a sinistra" non sono affatto diverse dalle altre, semmai più ipocrite. Infatti anche loro lavorano in nero appena possibile, evadendo le tasse, favoriscono gli "amici" per ottenere a loro volta dei favori, partecipano come gli altri a gare/appalti truccati, prebende, sotterfugi, benefici vari. Se sono attori, comici, eccetera, non si fanno certo scrupolo a partecipare, previo compenso faraonico, magari poi traferito in Lussemburgo, agli spot peggiori e alle trasmissioni trash delle TV commerciali, a loro volta finanziate dalla pubblicità e di proprietà di qualche spregevole faccendiere. Però quando c'è l'happening si infilano la maglietta del Che e parcheggiano il Mercedes a qualche isolato di distanza. Il Cuba e Lapo in una sola confezione.

A questo simpatico quadretto si aggiungono sullo sfondo altre note di colore, come il fatto che abbiamo la pressione fiscale tra le più elevate e allo stesso tempo anche il debito pubblico alle stelle. Una consistente parte dell'economia viene definita "sommersa" e, sempre per l'ipocrisia sopra descritta, in sostanza il muoversi abilmente tra lecito e illecito è quello che mantiene a galla l'Italia e gli Italiani. Siamo una Nazione fondata sull'imbroglio ma ogni tanto e' divertente giocare alla "revolucion".