domenica, dicembre 27, 2009

L'unica nota positiva degli ultimi anni

TIM e i 40 ladroni

Ok, alla fine si sa che il cliente ha sempre torto.
La tua banca ti ha venduto dei titoli-carta-straccia? Colpa tua, chi ti ha costretto a firmare e poi dovevi leggere il prospetto e le clausole e tutto il resto. Perché tutti sanno che il promotore della banca ti dice "prego studi la documentazione e torni tra una settimana" invece di insistere e insistere per farti chiudere il contratto su li due piedi, la documentazione è facilmente comprensibile e contiene informazioni affidabili come quelle delle agenzie di rating...
Si, è il cliente ad essere incauto perché ingordo quando non cialtrone.
Tutta colpa sua.

Comunque, veniamo al punto:

Controllo il traffico del giorno di Natale, risulta "altro traffico dati - 0.80 Mega - 8 Euro e rotti" (circa 1 Euro ogni 10K).
Chiamo il 119, dico ma scusate, con la tariffa "Flat Day" non dovrei pagare 1 Euro fino a 40 mega per un intero giorno?"
L'operatore dice "non conosco questa tariffa (della serie "hai le allucinazioni", a me non risulta nel suo profilo (vedi sotto) e poi non potrebbe essere attivata automaticamente (fate una ricerca su Google, non mi invento niente), però abbiamo questa fantastica tariffa bla bla, perche' non si abbona?".
Vado a verificare nel sito, il mio profilo utente e la tariffa "Flat Day" non appare più. Nonostante che io, essendo tonto, abbia aperto la connessione Internet una ennesima volta. Che strano, vero?

Problema ulteriore, il telefono che mi hanno regalato praticamente apre una connessione Internet qualsiasi bottone tu pigi. Oggi non ho bloccato la testiera, si è pigiato qualcosa inavvertitamente, collegamento ad una pagina Web che ho chiuso prima di vedere cos'era. E poi c'è una specie di help in linea di Nokia. Aggiorna il software, il portale OVI. Eccetera. I telefoni per il giovane d'oggi sembra non possano fare a meno di collegarsi ad Internet. Porco cane, io non ho un contratto per la connessione Internet perché il vecchio telefono non ce l'aveva. Gentilmente TIM mi fa collegare lo stesso. Senza avvertire stranamente che la connessione avviene a peso d'oro.

Ovviamente nel sito TIM non c'è la configurazione per i servizi TIM per questo modello, in particolare il WAP. Richiamo il 119, parlo con l'assistenza tecnica, mi fa l'operatrice "le mando un SMS, lo apra e verrà configurato automaticamente". Pagato anche quello. Lo apro e indovina, non è cambiato niente.

Cercherò una batteria per il vecchio telefonino.
Io mi sento un po' pirla ma non so se sono io o se è una cosa che capita anche ad altri. Il cliente medio di TIM è un grado di districarsi meglio di me?

venerdì, dicembre 25, 2009

Internet contro tutti

A natale mi hanno regalato un nuovo telefono cellulare, detto telefonino.
A differenza del mio vecchio modello, questo ha il suo bel browser (Opera Mini).
Piu' la fotocamera e tutti i gadget.
Allora non posso esimermi da giocarci un po'.
Risultato, ho bruciato 5 euro in pochi minuti.
Se non hai sottoscritto un piano "tutto compreso", ogni volta che pigi un bottone scatta una tariffa insensata, per esempio ho aperto il browser e TIM automaticamente ha attivato una tariffa "Flat Day" che a quanto pare costa 1 Euro per i primi 40M e poi 40 centesimi ogni 4KB (che fa 1,6 euro per 40KB, cioe' una sola paginetta).
Ho mandato un MMS, 1.2 Euro perche' pesava piu' di un tot.
Eccetera.
Ora, non posso fare a meno di notare il contrasto stridente tra Internet dove tutto e' gratuito e il resto dei "media", in questo caso la telefonia mobile, che invece non solo te la fanno pagare a peso d'oro ma e' studiata apposta per spillare soldi con offerte confuse, proposte roboanti con dentro la fregatura ma anche facendo pagare ogni minimo gesto che si compie sulla rete del provider.
Ma estendendo il discorso, anche il grande giro d'affari delle TV a pagamento, annesso spostamento obbligato al digitale, eccetera.
Davvero non so da dove vanga tutto l'apparente entusiasmo della gente verso questi servizi pensati apposta per mungerci tutti come vacche fino all'impossibile se non addirittura per imbrogliarci col gioco delle tre tavolette.
Appure giu' tutti a comprare gli ultimi gadget tecnologici multimediali e a sottoscrivere abbonamenti e a pagare tariffe.
Quanti soldi spenderanno i teenager coi loro telefonini?

Nota a margine: se esistesse il modo di essere connessi ovunque ad Internet tramite Wireless o Wi-Fi, il mercato della telefonia mobile o meglio tutti questi "servizi evoluti" che ti danno in aggiunta alla semplice "telefonia", cesserebbero di esistere. E guarda caso, i provider che offrono la connettivita' ad Internet sono gli stessi che forniscono i servizi di telefonia mobile. Per cui non se ne esce.

domenica, dicembre 13, 2009

Thunderbird: move to "folder" again

Ho speso un po' di tempo pasticciando con una cosa di cui si parla sempre meno, la email. In particolare Thunderbird 3. Ho scoperto un comando che esiste da diverse versioni ma che ignoravo:
Se cliccate col bottone destro su un messaggio ad un certo punto trovate il comando [move to "folder" again] dove "folder" è l'ultimo folder dove avete spostato un messaggio.
A quanto pare questa opzione è stata aggiunta per "automatizzare" lo spostamento dei messaggi tra folder diversi però ha un effetto secondario abbastanza pericoloso e cioè vi fa sparire il messaggio in uno dei vostri folder ma se non vi ricordate quale avete usato come destinazione l'ultima volta sono cavoli amari, specie se come me avete 5 o 6 caselle di posta differenti coi rispettivi sub-folder che hanno tutto lo stesso nome tipo "inbox".

Quindi il mio suggerimento è di evitare questo comando come la peste. :)

Ho anche scoperto due cose relativamente utili:
1. è possibile ri-scaricare tutti i messaggi da Gmail via POP3 un numero qualsiasi di volte. Attenzione però a non usare due volte lo stesso client come ho fatto io, altrimenti vi trovate coi messaggi duplicati. A questo proposito una volta esisteva una estensione per trovare ed eliminare i duplicati ma a quanto pare al momento non viene più sviluppata.
2. Hotmail consente di accedere alla Webmail via POP3 in maniera simile a Gmail. Non ho ancor provato ma potrebbe essere utile.

lunedì, dicembre 07, 2009

Vuoi assaggiare il mio biscotto?


Martina e il suo biscotto - 15 mesi

venerdì, dicembre 04, 2009

DNS pubblico di Google

Google offre un servizio pubblico di DSN.
Trovate informazioni qui: Google Public DNS
Per vedere che DNS state usando in questo momento provate con il comando:
"nslookup [indirizzo Web qualsiasi]"
Le prime due righe dovrebbero restituire nome e IP del server DNS in uso.

Fino ad oggi ho usato OpenDNS ma i loro server sono per la maggior parte localizzati negli USA e se non ricordo male ce ne sono solo due in Europa, in Inghilterra e in Olanda, per cui probabilmente Google può offrire un servizio più vicino. E poi io non uso nessuno dei servizi di "filtro" legati ad un account OpenDNS.