venerdì, gennaio 22, 2010

Antivirus e Falsi Positivi

Gli antivirus hanno un brutto vizio e cioè quello di ricevere un aggiornamento automatico e di punto in bianco identificare uno o più file come virus anche se sono invece file perfettamente normali. Si chiamano "falsi positivi".

La cosa può diventare fastidiosa quando l'antivirus sposta il file in questione in una "quarantena" oppure lo cancella. Se il file è un componente di sistema potreste avere problemi anche seri al successivo riavvio del computer.

Allora il suggerimento è questo:
1. configurare l'antivirus per l'azione meno distruttiva possibile. L'ideale sarebbe che si limitasse semplicemente a segnalare il virus senza fare niente altro, altrimenti impostarlo in modo che chieda che azione intraprendere.
2. inviare il file "sospetto" perché sia verificato ad un servizio online come "VirusTotal" (www.virustotal.com).
3. se il controllo non trova nessun virus e quindi probabilmente siamo di fronte ad un falso positivo, occorre configurare l'antivirus con una "eccezione" in modo che in futuro ignori il file in questione, specie col modulo residente. In questo modo possiamo continuare ad usare il file.
4. ai successivi aggiornamenti dell'antivirus si può verificare se il problema persiste o è stato corretto e a quel punto si possono rimuovere le eccezioni.

Ovviamente una segnalazione di virus non va presa sotto gamba e quindi occorre tenere gli occhi aperti fintanto che la situazione non rientra nella normalità.

Rilasciato Firefox 3.6 - come rimuovere le pseudo estensioni

Mozilla ha rilasciato Firefox 3.6. Come sempre vi consiglio di aggiornarlo.
Ecco le note di versione.

Putroppo sapete che quando installiamo un software questo può "annidare" una pseudo-estensione in Firefox agendo sul registro di sistema con una chiave che punta ad un addon posizionato in una directory qualsiasi.
Un esempio ben noto è il "MS .net assistant" che viene aggiunto a Firefox con gli update del framework .net. ma la pratica è abbastanza comune.
Il modo più semplice per liberarsi di queste pseudo-estensioni, anche perché nessuno capisce a cosa serva averle dentro Firefox, è quello di cancellare le chiavi di registro che trovate qui:
"HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Mozilla\Firefox\extensions"
In questo modo ovviamente non disinstallate niente dal sistema, gli addon rimangono dove si trovano, però non vengono caricati all'avvio di Firefox e non vedrete più le pseudo-estensioni nel menu di Firefox.
E' probabile che un aggiornamento successivo del software in questione vada a ripristinare la chiave di registro e quindi torniate da capo a vedere la pseudo-estensione. Non vi resta che ripetere l'operazione.

martedì, gennaio 19, 2010

Antivirus gratuito - Avast 5

ALWIL è una azienda con sede a Praga, Repubblica Ceca.
Hanno appena rilasciato la versione 5 di Avast qui: www.avast.com.
Oggi sono disponibili le versioni inglese e francese, le altre lingue seguiranno nei prossimi giorni.
La versione gratuita si chiama, indovinate un po', "Free Antivirus" (prima era "Avast Home Edition") e presenta una interfaccia completamente ripensata, risolvendo cosi il principale problema della versione 4.x che era la usabilità, a parte ovviamente l'estetica.
Occorre registrarsi per ottenere una licenza "free" valida un anno, quando la licenza scade se ne richiede un'altra.
Avast 5 ha un set di feature molto completo per un antivirus gratuito, non ha limitazioni o nag screen e sul mio sistema Win2K con 256Mega di RAM non consuma troppe risorse.
Per cui ve lo raccomando.

Nota: come d'abitudine in questi casi, esistono due versioni a pagamento di Avast, una è la versione "Professional" che aggiunge una funzione di "sandbox" per isolare i programmi sospetti dal sistema e una versione "Internet Suite" che aggiunge alla precedente un "personal firewall" e un filtro per le email spam.

Suggerimento: se usate un mail client e vi collegate al mail server con una connessione SSL, dovete andare nelle opzioni del mail client e disabilitare SSL. Infatti Avast si frappone tra il vostro client e il mail server e provvede lui a fornire SSL. Il motivo ovviamente è quello di potere aprire le vostre email per verificare la presenza di virus prima di farvele aprire.

Se non vi piace Avast o se avete un qualche problema, l'altro antivirus gratuito che vi suggerisco è Antivir della azienda tedesca Avira. E' molto efficace ma la versione gratuita ha diverse feature in meno di Avast e apre un nag screen ad ogni update. D'altra parte è più semplice.

martedì, gennaio 12, 2010

Nokia Ovi Suite

All'inizio ho installato il software suggerito nella pagina del mio telefono 2700. Poi ho guardato se c'era un aggiornamento per il Nokia PC Suite e viene raccomandato il "nuovo" Nokia Ovi Suite. Che in teoria in futuro dovrebbe sostituire tutti gli altri tool di Nokia, integrandoli.

ATTENZIONE: non vi salti in mente di installare Ovi Suite al posto di PC Suite. Infatti è centomila volte peggio. Trattasi di un accrocchio incredibile che non si installa se non avete almeno 2 Giga liberi, occupa circa 500 Mega di spazio e avvia automaticamente dei "servizi" che, pur non servendo ad una emerita mazza, grossomodo vi andranno ad occupare tra 2 e 300 Mega di RAM. Tutto questo per avere un software che ci mette una eternità a fare qualsiasi cosa e con MENO funzioni di quelle disponibili con PC Suite, per esempio non supporta i video.

Aggiungo, i servizi Ovi e l'annesso portale sono anch'essi "amatoriali". Per me è incomprensibile come una azienda del calibro di Nokia, che penso sia il maggiore produttore mondiale di telefonini, possa distribuire ai suoi clienti software cosi scadente e malfatto. Trovo anche improponibile l'idea che i servizi Ovi di Nokia possano in qualche maniera competere con quelli di Apple, annessi e connessi. Pessima figura.

Nota a me stesso:
Se in futuro dovrai comprare un telefono (questo me l'hanno regalato), prima di ritornare a Nokia guarda cosa propongono i concorrenti.

sabato, gennaio 09, 2010

Nokia 2700 Classic - Mappe

Una volta trovato il modo di collegare il telefono al PC, Nokia offre tre tools per giocarci un po'.
- Nokia PC Suite serve per copiare i file, installare applicazioni, sincronizzare dati, eccetera.
- Nokia Software Updater serve per aggiornare il software a bordo del telefono.
- Nokia Map Loader serve per installare le mappe.

Ora, attenzione, nel sito Nokia (e nella manuale utente) non esiste alcun accenno alle mappe per il telefono 2700 Classic. Io ero titubante, incerto se forzare la cosa rischiando di friggere tutto oppure farne a meno. Ma nel gruppo "organizer" c'era una voce "mappe" e quindi ho insistito.

Alla fine il Map Loader ha verificato le informazioni sul telefono e non ha fatto una piega riguardo il modello, quindi mi ha fatto selezionare continente, nazione e regione (Lombardia), poi ha installato le mappe. Adesso posso trovare una località e tracciare un percorso tra due punti. Volendo si potrebbe collegare un GPS via Bluetooth e quindi usare il telefono come navigatore. A questo proposito si possono anche installare le "voci" in diverse lingue.

venerdì, gennaio 08, 2010

Nokia 2700 Classic

Mi hanno regalato questo telefono Nokia 2700 Classic a natale e vi ho accennato in precedenza le mie vicessitudini con i piani tariffari TIM. A questo proposito oltre a raccomandarvi di cancellare il Punto di Accesso preimpostato dalla SIM per evitare di connettersi ad Internet (a peso d'oro se avete un piano solo per voce e SMS), aggiungo che ho aggiornato il piano a "TIM premia senza scatto new", vedremo come va. Dovrebbe costare 19 cent al minuto verso tutti però ci sono scatti anticipati da 6o secondi e penso la fregatura si nasconda li.


Veniamo al telefono, è abbastanza carino, fa più o meno tutte le cose dei telefoni più costosi. Fino ad ora ho incontrato e risolto questi due problemi:
1. Il telefono non salva le voci della rubrica sulla SIM.
Risolto cambiando la SIM con una nuova, purtroppo TIM chiede 10 Euro per questa operazione.
2. Collegamento USB col PC.
Il telefono ha una porta MicroUSB ma nella confezione non c'è alcun cavo di questo tipo. Recatomi in alcuni centri commerciali dei dintorni mi sono sentito rispondere dagli addetti del reparto telefonia che questo cavetto non lo vendono perché troppo costoso e che tutti preferiscono la connessione Bluetooth.
Ho cercato su Internet e ho trovato il cavo che sembrava adatto ma non ero sicuro che fosse compatibile col 2700 Classic (non specificato nel sito Nokia), quindi mi sono recato in uno dei tre Nokia Store di Milano.
Il cavo in questione esiste ed è l'accessorio Nokia num. CA 101. AL Nokia Store lo vendono a 20 Euro ma se lo acquistate su Internet costa la metà o meno.
Tramite il cavetto e il software "PC Suite" si può accedere al telefono e leggere/scrivere i file, aggiornare il firmware, installare applicazioni e in teoria anche usarlo come modem. In alternativa sul sito Nokia ci sono i driver USB che non richiedono l'installazione di software.

Non ho capito se è possibile installare le mappe gratuite su questo telefono, lo scopriremo forse più avanti.