domenica, agosto 08, 2010

Piccola riflessione sull'acquisto della casa

Premessa: l'edilizia tradizionalmente è il settore economico col più basso livello di tecnologia/industrializzazione. In sostanza si costruisce nel 2010 grossomodo nello stesso modo in cui si costruiva nel 1910. Non a caso l'edilizia è il settore che tradizionalmente assorbe la manodopera meno qualificata.

Considerazione: le cose sono organizzate in modo che non esistano punti di riferimento che permettano di mettere in relazione l'edificio col suo prezzo di vendita.

Inoltre: il cliente è sempre dalla parte del taglio. Ad esempio, la casa ti viene consegnata NON abitabile realmente, solo sulla carta e proforma, poi sta a te procedere a verificare le varie parti, trovare e comunicare eventuali difetti e malfunzionamenti (a volte gravi come allagamenti dovuti agli impianti difettosi), procedere a stipulare contratti con i fornitori dei servizi di elettricità, acqua, telefono e gas e richiedere i relativi allacciamenti, cosa che si può protrarre per settimane. Oltre ovviamente procedere all'acquisto e installazione di tutti gli arredi ed elettrodomestici, fatta esclusione di solito per i sanitari.

Conclusione, secondo me è l'ennesimo caso in cui la cialtronaggine generale non è soltanto conseguenza della complessità del tipo di lavorazione/prodotto ma è creata ad arte per permettere l'esistenza in vita di soggetti "professionali" che di professionale non hanno nulla.

Una casa non solo dovrebbe utilizzare ove possibile elementi standardizzati (per esempio i serramenti), non solo dovrebbero esserti offerte delle alternative già previste (vuoi i serramenti di legno o di alluminio) e non come "extra" ma dovrebbe anche essere consegnata dal fabbricante/venditore "chiavi in mano", pronta per essere abitata, inclusi tutti i collaudi e gli allacciamenti necessari.

Aggiungo anche che tutte le leggi e leggine esistono anch'esse per creare confusione e in questa confusione fare prosperare un tot di "figure professionali", il cui compito reale poi è solo quello di produrre dei formalismi fini a se stessi. Legge sulla curva delle banane, tecnico misuratore della curva delle banane, inscritto all'ordine dei misuratori di frutta, tramite abilitazione ottenuta con esame di stato, che rilascia il certificato di corretta curvatura. Poi la banana è coltivata in una discarica, è marcia e costa come l'oro, però metà la paghi in nero.

Un'altra cosa strana è che per progettare e realizzare un computer servono competenze elevatissime, poi però il computer costa 500 euro al pezzo grazie ai materiali relativamente economici e ai metodi di produzione in serie. Per progettare e realizzare una casa servono competenze molto ma molto inferiori, poi pero' la casa costa 500.000 euro al pezzo a causa del costo del terreno, dei materiali e metodi di costruzione completamente manuali e artigianali.

Compriamo alta tecnologia per due lire e ci indebitiamo tutta la vita per comprare la tecnologia più arretrata. A me fa pensare.

venerdì, agosto 06, 2010

Suggerimenti per il vostro Hard Disk

I dischi attuali hanno a bordo un software che gestisce automaticamente i diversi malfunzionamenti che capitano durante la vita del disco, fino ad un certo livello, oltre il quale il disco diventa inaffidabile e andrebbe sostituito. Questa funzione si chiama S.M.A.R.T.(Self-Monitoring, Analysis, and Reporting Technology).

Purtroppo Windows non ha nessuno strumento per consultare lo "stato" di S.M.A.R.T. e cosi non ci accorgiamo di un problema col disco fintanto che è troppo grave per essere corretto da S.M.A.R.T. e quindi ci imbattiamo in un errore del sistema. Il problema più comune si verifica quando alcuni settori del disco diventano inaccessibili e quindi il sistema genera un errore ogni volta che prova a leggere e/o scrivere su uno di questi settori. Cosa che può essere più o meno visibile e catastrofica a seconda di quanti sono i settori difettosi e dove sono posizionati sul disco.

In Windows abbiamo due strumenti utili:
- Lo "event viewer" (registro eventi) -> Event Viewer
Andrebbe consultato di frequente, non solo per problemi col disco ma per qualsiasi magagna si può verificare nel vostro sistema.
- Check Disk, anche noto come CHKDSK -> CHKDSK
E' lo strumento di Windows per correggere problemi logici (cioè della struttura di directory e file) e fisici (cioè settori difettosi) del disco. Il comando per verificare lo stato "fisico" della superficie del disco è "CHKDSK C: /R". Quando un settore difettoso viene rilevato, viene aggiunto ad una lista in modo che in futuro il sistema eviterà di accedere a quel settore. Questo non "ripara" il disco ma vi permette di continuare ad usarlo fintanto che non lo potete sostituire.

Esistono dei tool di terze parti sia per leggere lo "stato" di S.M.A.R.T. che per provare a recuperare i dati contenuti nei settori difettosi. In ogni caso, appena un disco inizia a dare segni di cedimento vi consiglio di salvare i vostri dati da un'altra parte.