mercoledì, settembre 01, 2010

La caldaia

Arriva il tecnico che fa i controlli e la manutenzione sulla caldaia di casa mia. Dice "oibo' ci sono da cambiare dei pezzi epperò la ditta produttrice (Ideal Clima) nel frattempo è fallita e quindi i pezzi non sono disponibili". E allora io "e quindi?" e lui "niente, sta a lei decidere se tenere la caldaia cosi com'è e adoperarla sapendo che ci sono delle perdite di gas oppure cambiarla con una caldaia nuova". Quindi adesso sono qui che devo cercare preventivi (che pare si aggirino intorno ai 2000 euro) per un paio di pezzi che costeranno 10 euro. Mi piace anche il concetto di tecnico che arriva, non ripara (e forse causa il guasto) e poi ti dice "decidi tu se fare finta di niente (senza dire il tipo e il grado di rischio) o dammi un paio di migliaia di euri. Boh. Le caldaie che perdono metano hanno la tendenza a fare il botto.

5 commenti:

  1. io il controllo della caldaia la faccio annualmente e per fortuna la ditta che l'ha fabbricata è ancora in auge. Comunque un tecnico che sia veramente "capace" i pezzi di ricambio dovrebbe trovarli, è come se ci fosse da riparare un Tv Mivar e io gli dicessi non si può le resistenze e i condensatori della marca tale non sono più in vendita. Eventualmente consultare un altro tecnico e se le perdite di gas dovessero persistere cambiare decisamente la caldaia... la vita innanzitutto. Quì da me a sorteggio vengono controllate dai tecnici del comune decine e decine di caldaie al mese. Se non sono a posto danno loro le "indicazioni" su cosa fare altimenti te la sigillano!

    RispondiElimina
  2. Ho chiamato la ditta produttrice e mi hanno dato i nomi di altri centri di assistenza, ho chiamato anche loro ma mi hanno detto che non hanno i pezzi in magazzino, quindi ciccia.
    Pare che negli ultimi mesi la ditta in questione abbia fornito la rete di assistenza di pezzi ottenuti smontando le caldaie imballate che avevano invendute nei magazzini ma che in sostanza la produzione si sia fermata molto tempo prima.

    L'esempio dei condensatori non credo sia molto calzante. I condensatori sono più o meno STARDARD mentre credo che i pezzi delle caldaie siano tutti diversi (per marca/modello) tranne forse alcuni alcuni elementi come la pompa.

    RispondiElimina
  3. Un esempio sono i computer. I desktop sono fatti assemblando elementi eterogenei tramite interfacce standard come la piastra madre, CPU, hard disk RAM e varie schede. I laptop in teoria seguono lo stesso principio ma sono di solito "ingegnerizzati" per cui sono difficili da smontare e molti pezzi sono "proprietari", quindi non sono solitamente intercambiabili con pezzi di altre marche.

    RispondiElimina
  4. io ho ancora il centralizzato, ma mia madre ha dovuto sostituirla la sua caldaia; ormai la riparazione costava più di una caldaia nuova. Anche quì difficoltà di reperimento di pezzi originali.... 2000 eura e ci siamo tolti il dente!

    RispondiElimina
  5. Io ho preso una ferroli a 1.300€ del tipo a condensazione, non so quantificare il montaggio dato che io ho speso 3000 caldaia compresa ma per tirare i tubi dalla cucina al balcone

    RispondiElimina