giovedì, febbraio 17, 2011

File di paging o Memoria Virtuale su XP

Della serie non si finisce mai di imparare.
Giocando un po' con Linux davo per scontato il fatto che la installazione mi chiedesse di impostare una partizione chiamata "swap". E sapevo che Windows ha una analoga funzione gestita tramite un file (il "file di paging"). In pratica quando il PC non ha più memoria a sufficienza "scarica" alcune cose dalla memoria in questo file sul disco fisso, operazione chiamata comunemente "swapping". In questo modo il PC acquisisce una "memoria virtuale".

Allora per curiosità sono andato a vedere qual'è la impostazione migliore per Windows XP che è il sistema che sto ancora adoperando fintanto che non mi deciderò a comprare un nuovo PC.

Vi riassumo il risultato, più o meno è lo stesso di Linux: la impostazione migliore per ottimizzare le operazioni di I/O (scrittura e lettura) di Windows è di creare una partizione ad hoc che abbia diciamo il doppio della dimensione della RAM del sistema, poi andare in "risorse del computer - gestione - proprietà - avanzate - prestazioni - avanzate - memoria virtuale - cambia". Vi si presenta un elenco dei "drive", cioè dei dischi/partizioni che il sistema vede. A quel punto impostate per la partizione primaria dove si trova il sistema operativo (di solito si chiama C:) un file di paging delle dimensioni consigliate (guardare in basso nella finestra), poi impostate per la vostra partizione di "swap" un file di paging grande come l'intera partizione. A quel punto dovrete riavviare il sistema.
ATTENZIONE: la partizione di swap di Windows deve essere su un ALTRO DISCO FISICO, non in un'altra partizione dello stesso disco su cui si trova il Sistema Operativo. Quindi questa "ottimizzazione" si può fare solo se avete DUE dischi fissi.

Note: si potrebbe NON avere nessun file di paging su C: e usare solo la partizione "swap" dedicata. Questo però interferisce sulle operazioni di "dump" che Windows compie in caso di crash, quindi non è consigliato.

Inoltre, Windows è impostato per scegliere automaticamente il file di paging che si trova sulla partizione meno "utilizzata" e quindi nel nostro caso NON utilizzerà il file di paging su C: preferendo usare quello della partizione di "swap".

Accludo link a pagina supporto Microsoft:
Procedura di configurazione dei file di paging per l'ottimizzazione e il ripristino in Windows XP

Accludo tool per gestire partizioni Linux e Windows (GParted), si usa da CD ROM bootabile quindi niente da installare:
Gnome Partition Editor
ATTENZIONE: le operazioni sulle partizioni andrebbero eseguite su un sistema "vuoto" quando si installa il Sistema Operativo, non su un sistema "vivo". In questo caso siccome esiste sempre la possibilità di fare uno sbaglio o che il software sia bacato, ricordatevi di fare PRIMA un backup di tutto quello che non volete perdere.

Accludo link ad utility Microsoft per deframmentare il file di paging su XP, beneficio addizionale, deframmenta anche il file di registro:
PageDefrag
ATTENZIONE: probabile che basti il defrag di sistema per versioni successive, verificate tramite ricerca.

Pare che le stesse considerazioni valide per Windows XP siamo valide anche per le versioni succesive. Vi invito comunque a verificare la knowledge base di Microsoft in proposito.