venerdì, aprile 15, 2011

Router D-Link DSL 2740b E1 - aggiornamento

Aggiornamento del mio post precendente:
Router D-Link DSL 2740b E1

Dopo l'acquisto avevo immediatamente aggiornato il firmware con la versione "beta" disponibile sul server FTP di D-Link Italia. Visto che D-Link non ha più pubblicato nuove versioni, mi sono finalmente deciso ad installare l'ultima versione disponibile sul "D-Link Unofficial Forum". Che pare sia un canale semi-ufficiale tramite cui D-Link Italia distribuisce i firmware.

Non ho seguito nessuna procedura raccomandata di quelle descritte nel forum, ho semplicemente installato il firmware sopra quello vecchio. L'installazione è andata a buon fine, la configurazione esistente è stata mantenuta e per il momento mi sembra che tutto funzioni regolarmente. Non ho mai collaudato le funzioni più esotiche del router perché fondamentalmente ne faccio un uso domestico e quindi limitato. Di seguito ho cambiato la password di amministratore, ho cambiato la password per la rete wireless e il protocollo da WAP a WAP2.

A parte il firmware, l'hardware di questo router mi sembra buono.

8 commenti:

  1. bisogna essere addentro a queste faccente per aggiornare un router. Domanda da idiota: "se l'aggiornamento non fosse riuscito o meglio non andava a buon fine del router cosa facevi? "

    RispondiElimina
  2. Invece non è una cosa complicata, è più facile di tante altre operazioni. Funziona cosi:
    1. scarichi sul computer il file che contiene il nuovo firmware
    2. nel router c'è una funzione "aggiorna firmware" per selezionare il file e copiarlo dentro il router
    3. il router prima di procedere verifica l'integrità dell'aggiornamento
    4. sovrascrive il firmware con quello nuovo
    5. il router si riavvia da solo

    Ora, la cosa peggiore che può succedere è che manchi la corrente o stacchi la spina del router proprio mentre sta scrivendo il nuovo firmware. In quel caso il router diventa inutilizzabile. Esiste sempre il modo di ripristinarlo ma è una operazione un po' più complessa che personalmente non ho mai provato.

    Se si usano firmware "esotici", tipo quelli creati dagli hacker russi, c'è anche il caso che una volta installati qualche funzione del router venga compromessa ma nel mio caso si trattava di un firmware semi-ufficiale e già testato/recensito nel forum sopracitato.

    Se vuoi stare sul sicuro e usi gli aggiornamenti distribuiti dalla casa, facendo attenzione che siano quelli per il mercato italiano, non puoi avere nessun problema. E' comunque una operazione da fare perché normalmente corregge problemi notevoli e a volte migliora anche le prestazioni del router.

    RispondiElimina
  3. E comunque, morto un router, se ne compra un altro.

    RispondiElimina
  4. Ti ringrazio per le spiegazioni chiare e esaustive. Altra domanda, con un router Telecom, quello bianco con la schedina a lato, sarebbe possibile un aggiornamento ?

    RispondiElimina
  5. discorsi fra esperti di tecnologia... io non ne capisco niente..
    forse dovrei leggerti più spesso ed imparare qualcosa... sono totalmente digiuna di tecnologia!

    buon inizio settimana ^________^

    RispondiElimina
  6. Non so se dovresti leggermi più spesso ma non è vero che sei "digiuna", infatti mi hai scritto qui, donde per cui qualcosa devi sapere.

    La motivazione per imparare è semplice, capita quando ti trovi a dovere fare funzionare una cosa e non c'è nessuno che lo può fare la posto tuo.

    In questo caso specifico si tratta semplicemente del fatto che il router, che poi in realtà è un modem ADSL-router, funziona come un piccolo computer e ha dentro un software che sovraintende alle varie funzioni. Putroppo spesso gli apparecchi vengono venduti con un software preinstallato che non funziona, per cui ti tocca andare nel sito del fabbricante e scaricare un aggiornamento.

    Non è niente di difficile in realtà.
    E' più facile che fare il risotto. Basta prenderla con calma.

    RispondiElimina
  7. @@enio:
    L'aggiornamento del firmware è possibile su qualsiasi router.
    Nel tuo caso si tratta di guardare sull'aggeggio che marca e che modello e', poi andare sul sito del produttore e cercare il modello.
    Di solito c'è una sezione "supporto" o "download" dove trovi l'eventuale software.

    C'è solo una complicazione: io il router l'ho acquistato quindi è mio e ci faccio quello che voglio. Se invece tu lo hai preso dal provider in comodato, in teoria potrebbe esserci qualche clausola contrattuale che ne vieta la manomissione. Cosa che potrebbe avere ricadute nel caso un giorno tu debba rivolgerti alla assistenza tecnica.

    Sempre per lo tesso motivo Telecom potrebbe avere configurato il router in modo che solo loro possano accedere a certe funzioni, non ne ho idea.

    RispondiElimina