giovedì, dicembre 08, 2011

Viva Marx, viva Lenin, viva Mao Tse-tung!

Dal sito del Corriere:
"Lo sapevate? Anche il Fisco vedrà il nostro estratto conto bancario. [...]
Che cosa significa? Significa che, appunto, il rendiconto annuale di conto corrente, conto di deposito, conto titoli, gestioni, carte di credito e così via potrebbe arrivare in copia quasi conforme al contribuente e al Fisco."

Così il fisco leggerà l'estratto Conto - al setaccio i movimenti in banca

Comincio a capire come si sentivano quei poveracci che provavano a scavalcare il Muro di Berlino.
Chissà quando ne costruiranno uno tra Como e Lugano, con le guardie e il filo spinato.

11 commenti:

  1. A parte che tra un po' bisognerà ripristinare l'economia di scambio, ti do una gallina e tu mi dai del formaggio, qui la questione è che per mantenere in vita un sistema di sprechi e privilegi instauriamo uno Stato di Polizia e selezioniamo accuratamente quali diritti costituzionali preservare e quali sopprimere.

    RispondiElimina
  2. A questo punto dobbiamo alzare le mani e arrenderci. Altrimenti come possiamo reagire?

    RispondiElimina
  3. Esiste un solo modo sensato di "reagire" e cioè emigrare come hanno fatto milioni di Italiani prima di noi. Tra l'altro sarà inevitabile conseguenza dell'impoverimento progressivo.

    RispondiElimina
  4. E comunque insisto, la priorità dovrebbe essere creare occupazione, riavviare l'economia, creare ricchezza.

    Stiamo facendo l'esatto contrario e cioè stiamo demolendo tutto e consumando ricchezza al fine di tenere in in piedi il baraccone dei "diritti acquisiti".

    Destra cialtrona e manigolda, sinistra cieca e anacronistica.

    RispondiElimina
  5. stiamo messi sempre peggio, e quasi ora di rimettere i soldi nel "materasso"

    RispondiElimina
  6. Non puoi, è vietato ritirare i contanti dalla banca. Anzi, tra un po' li aboliranno definitivamente e si comprerà tutto con la carta di credito/debito.

    Se ti interessa l'argomento, cerca su Google le conseguenze delle carte sulla società americana. Vedi anche alla voce "banche".

    RispondiElimina
  7. non ho alcun problema se controllano i movimenti del mio conto in banca. se serve per la legalità, per la giustizia, per l'equità, perché dovrei oppormi? Io fui contento quando pubblicarono la mia dichiarazione dei redditi, peccato che non abbiano continuato a farlo per tutti.

    RispondiElimina
  8. Scusa Linea Gotica ma questo è un ragionamento da bambini. Potrei lanciarmi in una lunga spiegazione sull'importanza del trattamento delle informazioni e della legislazione in merito, potrei parlare di violazione di diritti costituzionali, potrei anche chiederti perché a me dovrebbe interessare la tua dichiarazione dei redditi. Ma sarebbe fiato sprecato, viviamo in due universi differenti.

    RispondiElimina
  9. @Alberto
    Forse con una cosa chiamata RIVOLUZIONE?

    RispondiElimina
  10. Fatto sta che il Garante della Privacy ha recentemente ribadito il concetto dichiarando che le attuali normative in merito ai controlli fiscali, introdotte sull'onda del "governo di emergenza", rappresentano una aberrazione in uno "stato di diritto" e in una "democrazia" dove il cittadino non è un suddito.

    RispondiElimina