domenica, gennaio 22, 2012

Oops, guarda che strano

In Italia quando una nave da crociera va a sbattere contro un'isola, gli ufficiali misteriosamente scompaiono per un'oretta e poi si scopre che i sistemi che registrano cosa fanno gli ufficiali in plancia al momento dell'incidente erano guasti e quindi, guarda un po' che coincidenza, non hanno registrato nulla. E naturalmente anche la perquisizione delle cabine non produce alcun esito. Un po' come quando un aereo esplode misteriosamente e in quel momento tutti i radar erano o guasti o spenti, oppure le registrazioni non si trovano. E chi era di guardia soffre di amnesia o non ha visto nulla. Ci sono migliaia di fotografie di navi da crociera a pochi metri dalla riva nel corso degli anni ma guarda che strano la Compagnia di Navigazione e la Capitaneria non ne hanno mai sentito parlare.

Epperò guarda che strano gli autovelox appena fuori dai paesi e le telecamere agli incroci funzionano anche troppo perché i vigili e l'azienda che fornisce le apparecchiature fanno a mezzo. Se ti scordi di portare la macchina a fare la revisione, multa di un milione di euro e ritiro della patente.

sabato, gennaio 21, 2012

Le liberalizzazioni

Il Professor Monti ci comunica che liberalizzando i taxi, le farmacie e i notai risolleveremo il PIL del 10%. Evidentemente abbiamo perso del tutto il senso del ridicolo.

Nel frattempo, essendo aumentata la pressione fiscale, passando da "improponibile" ad "assurda" e non avendo tagliato la Spesa Pubblica, aspettiamo di avere esaurito i contanti racimolati con l'ultima manovra per ripartire con un altro giro di giostra.

Va tutto bene, tutto sotto controllo, tornate nelle vostre cabine, Italiani.

venerdì, gennaio 20, 2012

Italia come barzelletta

In origine l'Italia era una Nazione molto povera. Non a caso metà circa della popolazione di allora è emigrata verso tutti i continenti conosciuti. L'immagine dell'Italiano di conseguenza non poteva che essere quella del contadino semi-analfabeta catapultato in un mondo del tutto alieno, che si arrangia gesticolando tra mafia e lavori umili.

Il processo di costruzione della Nazione è passato attraverso la Prima Guerra Mondiale, evento catastrofico che per la prima volta ha obbligato Italiani di ogni regione a vivere nella stessa trincea, la seguente crisi economica, l'avvento della "Rivoluzione Fascista", la seguente modernizzazione in stile littorio, la Seconda Guerra Mondiale, l'occupazione americana.
Ora, le due guerre mondiali hanno dato una migliore conoscenza degli Italiani agli altri popoli, che ci hanno visto di volta in volta alleati e nemici. Una oligarchia inetta, una borghesia cialtrona e una massa di contadini analfabeti.

Arriviamo ai giorni nostri: una nave da crociera che batte bandiera italiana, di proprietà di una azienda italiana che però fa capo ad una multinazionale, naufraga sugli scogli dell'Isola del Giglio, perla dell'arcipelago toscano. Scopriamo che il Comandante della nave la stava pilotando manualmente in una sorta di rischiosa esibizione molto vicino alla riva, poi scopriamo che dopo l'urto la procedura di evacuazione è stata ritardata, che l'equipaggio era composto per la maggior parte di asiatici che non parlano italiano o altre lingue e che non hanno esperienza marinara, infine scopriamo che il comandante e i suoi ufficiali hanno abbandonato la nave molto prima che l'evacuazione dei passeggeri e del personale fosse completata.

Ora, cosa ne ricaviamo?
1. le autorità sapevano che queste manovre in prossimità della costa erano abituali per le navi da crociera al fine di impressionare gli ospiti e gli eventuali spettatori. Nessuno però era mai intervenuto con divieti e/o sanzioni. In compenso se entri a Milano in macchina ti trovi telecamere ogni 10 metri e se sbagli corsia ti danno l'ergastolo.
2. la compagnia seleziona e assume ufficiali inadatti alle responsabilità di comando e personale di servizio a basso costo, vedi alla voce "gli immigrati fanno i lavori che gli Italiani non vogliono fare". Inoltre è a conoscenza e probabilmente incoraggia le esibizioni di cui sopra.
3. un comandante italiano, su una nave con oltre quattromila passeggeri, è capace di andarsi a fracassare sugli scogli per una esibizione e di seguito è capace di abbandonare equipaggio e passeggeri a se stessi. E con lui ovviamente il Primo Ufficiale e via via scendendo la scala gerarchica.

Il che, a 150 anni dalla unificazione dell'Italia in una Nazione, ci riporta alle caratteristiche "nazionali" di cui sopra, inettitudine nella classe dirigente, cialtroneria generale, povertà e ignoranza popolari. In sostanza confermiamo puntualmente l'idea di noi che da sempre hanno all'estero. L'ennesima Caporetto, l'ennesimo 8 Settembre.

Adesso, immaginatevi quando un Primo Ministro italiano va in giro per il mondo a dire che l'Italia è solida e affidabile. Anche senza il caso estremo di un Berlusconi che da una pacca sul sedere alla Regina d'Inghilterra, inutile farsi il sangue amaro se poi gli interlocutori ridono di noi.

mercoledì, gennaio 18, 2012

Commenti in sequenza con Internet Explorer

Gentili lettori, mi spiace ma Blogger ha introdotto una modifica ai commenti, facendo in modo che si possa "replicare" ad un commento e quindi organizzando i commenti in "thread". Putroppo a quanto pare la modifica per qualche ragione sul mio blog provoca un errore su Internet Explorer 9 per cui cliccando su un post si ottiene una pagina vuota. Il problema non si manifesta con i post che non contengono commenti.
Non so come rimediare.

Edit, 24 Gennaio: il problema sembra essere stato corretto.

mercoledì, gennaio 04, 2012

Ci risiamo, Firefox 9 non funziona su Windows XP

Attenzione, dopo un bug simile in Thunderbird 9 che ha richiesto il rilascio urgente di un aggiornamento, anche Firefox 9 risulta bacato quando viene installato su un sistema Windows XP, in questo caso però il baco appare solo se su XP non è presente:
.NET Framework 2.0 SP1 or SP2
Oppure:
Visual C++ 2005 SP1 Redistributable Package

Il primo "coso" ve lo trovate installato se avete selezionato l'aggiornamento facoltativo da Windows Update. Il secondo "coso" invece veniva installato come "complemento" dai software nel corso degli ultimi anni, quindi può darsi che ce lo abbiate per caso.

Se invece non avete ne una cosa ne l'altra, quando aprite Firefox appaiono tre errori nel log degli eventi di Windows che fanno riferimento a "Microsoft.VC80.CRT" e "browsercomps.dll". Non so dirvi se oltre agli errori si possono verificare dei crash in certe condizioni. Di sicuro però capita che certi certificati (https) non vengono gestiti correttamente per cui non potete più accedere ai siti che ne fanno uso.

Soluzione: tornare a Firefox 8, oppure installare la libreria Visual C++ sopra indicata, oppure attendere che i simpaticoni di Mozilla rilascino un aggiornamento (di tutte le versioni release, beta e aurora) che corregge il problema. Infatti tutte le versioni tra 9 e 12 sono bacate nello stesso modo.
Dettagli qui: Bug 713167

Considerazione: il ciclo di rilascio accelerato che ha varato Mozilla a quanto pare produce dei risultati catastrofici, almeno per XP.

Edit:
Il problema sembra essere stato corretto nei canali "beta", "aurora" e "nightly".
Quindi vi suggerisco di installare la versione beta 3.