mercoledì, settembre 12, 2012

Abbassare il colesterolo

Premessa: ovviamente io non sono un medico. Quindi non ho nessuna pretesa di dare pareri scientificamente fondati. Posso solo parlare della mia esperienza.

Ordunque, quest'inverno a seguito di un controllo generale mi veniva riscontrato un livello di colesterolo totale di oltre 340. Come forse sapete la soglia massima raccomandata è di 200.

Mi reco dal medico di famiglia la quale si mette le mani nei capelli e mi dice che sarebbe il caso di iniziare una terapia con le "statine", farmaci che inibiscono la sintesi del colesterolo. Anche per la storia familiare di problemi cardiaci che suggerisce un possibile fattore ereditario.

Io suggerisco di fare un tentativo con una dieta a basso contenuto di grassi. Il medico dice proviamo ma è molto difficile, partendo da questi valori, riportare il colesterolo nella norma solo attraverso la dieta. Tra parentesi, mi può suggerire solo una dieta generica, che poi è la dieta raccomandata per tutti, quella della piramide degli alimenti.

A marzo comincio la dieta "alla spera in dio", cioè di testa mia, che consiste nella eliminazione drastica di prodotti confezionati (inutile mangiare merluzzo se poi la panatura gronda olio motore), latte e derivati, uova, salumi, carni rosse, prodotti sottolio, frutta secca. Riduco più possibile l'olio extravergine a condimento, sostituisco il latte con le bevande alla soia. Mangio pasta, riso, verdure, cereali, pesce, pollo e tacchino, il tutto o scondito o condito il meno possibile. Mi concedo raramente un vasetto di yogurt magro e la marmellata come consolazione. Vorrei mangiare più frutta ma non mi piace. Rimedio come posso facendo colazione con una mela ogni tanto.

Tra marzo e giugno riesco ad abbassare il colesterolo totale da oltre 340 a 256. Ritorno dal dottore e concordo di prolungare la dieta fino a settembre, aggiungendo un po' di allenamento e un integratore alimentare a base di riso rosso fermentato, policosanoli, astaxantina e acido folico. Ovviamente io non ho idea di cosa siano queste cose, il dottore mi ha detto che si tratta di sostanze naturali che fungono da "precursori" delle statine ma senza gli effetti collaterali. Se ho capito bene. Comunque si tratta di una compressa al giorno, niente di complicato. Unico problema, l'integratore non è previsto dal Servizio Sanitario quindi tocca pagare il prezzo pieno, 15 euro la scatola, una scatola contiene 30 compresse, quindi dura un mese.
Nota a margine: pare che i prodotti pubblicizzati in TV per ridurre il colesterolo siano in realtà inutili.

Ho seguito scrupolosamente il programma, tranne l'allenamento che purtroppo non ho potuto approfondire come avrei voluto per via di subentrati dolori articolari. Oggi vado a ritirare le analisi del sangue, da giugno a settembre sono riuscito ad abbassare il colesterolo totale da 256 a 172, rientrando quindi al disotto del valore raccomandato.

A questo punto mi rimane un problema e cioè che la composizione dei livelli HDL (colesterolo "buono") e LDL (colesterolo "cattivo") non è ottimale, il primo dovrebbe essere sopra 40 e io ce l'ho a 31, il secondo dovrebbe essere sotto 100 e io ce l'ho 117. Ma considerato da dove sono partito, sono abbastanza soddisfatto. Forse sono un fenomeno da baraccone perché mi dicevano che la dieta in realtà incide in misura secondaria sul colesterolo, essendo la maggior parte auto-prodotto dal nostro fegato.

Scrivo questo post nel caso serva da suggerimento per qualcuno con lo stesso problema.

41 commenti:

  1. non sono un medico neanche io ma, da quando so, il cosiddetto "colesterolo buono" è un parametro piuttosto standard per ogni individuo, difficilmente modificabile (chi è fortunato lo ha "alto" di suo), anche con l'allenamento fisico. Anche io ho il "colesterolo buono" leggermente basso e, nonostante l'allenamento, non si è alzato, confermando quanto mi aveva detto il dottore.
    C'è da dire che il parametro dei 200, qualche anno fa era 220 se non ricordo male e prima ancora attorno ai 250. Siamo diventati "malati" semplicemente cambiando un numero.

    RispondiElimina
  2. econdo me il meccanismo del colesterolo è cosi complesso che non esiste un "profilo" uguale per tutti, le eventuali terapie vanno modulate sulle esigenze del singolo. I numeri sono basati su studi statistici e quindi servono come riferimento ma non sono certezze assolute. Tra l'altro credo di avere letto che queste statistiche sono diverse a seconda della "etnia" a cui fanno riferimento, a riprova che il meccanismo è cosi complesso che ne esistono diverse versioni prodotte dall'adattamento ad ambiente e abitudini differenti.

    RispondiElimina
  3. Complimenti per la tua tenacia, Lorenzo.

    RispondiElimina
  4. Non mi pesa la disciplina nel mangiare. Mi pesa di più dovere fare la spesa e cucinare. Il problema è che quando non ti piace cucinare e mangi prevalentemente da solo finisci per fare sempre quelle due o tre cose elementari e quindi dopo un po' il mangiare, oltre che scondito, diventa ripetitivo. Oggi per esempio al supermercato ho addocchiato una busta di legumi e semi assortiti per fare la zuppa di cereali. Poi ho pensato, si adesso mi metto li a fare la zuppa e ho lasciato perdere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le zuppe sono molto facili da fare. se ne viene troppa ne metti un pò in freezer, per la prossima settimana.
      è dura far da mangiare per una sola persona, lo so...

      Elimina
    2. Le zuppe sono facili ma lunghe. Poi devi avere tutti gli ingredienti. Rientrano nel genere di cose che un single che non ha l'hobby della cucina difficilmente pensa di fare.

      Elimina
    3. peremttimi di insistere...
      le zuppe di legumi, per esempio, le vendono con tanti ingredienti assortiti in comode bustine. cuociono in non più di mezzora. se vuoi aggiungerci della verdura fresca puoi farlo, se lo fai all'inizio non cambia il tempo sempre in mezzora si cuocerà. un filo d'olio xtrav e un pò di pecorino se ti piace e sono una delizia molto sana !
      per non parlare poi delle zuppe surgelate that's ammore !! sono super buone. e ne cuoci quanta ne vuoi al momento. sempre in mezzora !

      Elimina
  5. il 31 si può portare a 50 se fai dello sport ! io purtroppo per motivi personali ho dovuto prendere le statine perchè devo tenere il mio valore di colesterolo sotto i 150 (sono un portatore di valvola meccanica aortica che si era sfasciata proprio a causa del colesterolo depositatosi sui lembi interni ad essa formando una bella placca, che era sempre intorno ai 220). Le statine mi abbassano il colesterolo ma mi fanno pagare un alto tributo, mi alzano le transaminasi e rischio di mandare a puttane il fegato. Dovrei prenderne 20mg die ma ho visto che riesco a stare intorno ai 150 dimezzando la dose. Ho scelto il compromesso. Se tu riesci a stare sotto i 200 con la sola dieta stai a cavallo caro Lorenzo.Devi solo aggiungere un pò di sport, magari un cinque o sei chilometri di corsetta al parco la domenica potrebbe bastare.

    RispondiElimina
  6. nessun suggerimento salvo quelli che conosciamo tutti. Magari cerca di arrabbiarti meno

    RispondiElimina
  7. Sostituire la parola dieta con stile di vita, e un tantino di allenamento ti farà tornar un giaguaro ;-)

    RispondiElimina
  8. Complimenti è la dimostrazione che se si vuole nella maggior parte dei casi si può. Evidentemente prima mangiavi in modo molto disordinato....

    RispondiElimina
  9. No, mangiavo relativamente bene. Adesso seguo una dieta abbastanza drastica se pensi che non tocco uova, latte e derivati, carne e salumi. La dieta raccomandata si limita a ridurre le quantità, non li elimina.

    RispondiElimina
  10. @lillina

    certe volte il colesterolo alto è un fatto ereditario (in sardegan ci sono paesi con un livello tale di colesterolo che se l'avessimo noi stroncheremmo).La dieta aiuta ma deve essere "INFINITA" PERCHè SE LA SOSPENDI SI HA L'EFFETTO SPUGNA. Io son dovuto ricorrere al sivastine altrimenti dovevo rivolgermi a San Antonio per portarlo a 150

    RispondiElimina
  11. BRAVO! cioè... voglio dire che praticamente solo con la dieta sei riuscito alla grande !
    io vado domani a ritirare le analisi....

    RispondiElimina
  12. 267. è troppo, lo so che è troppo. anche se non ho altre patologie, è troppo.
    del resto peso troppo.
    devo andare ad iscrivermi per il tapis roulant. c'è un'ottima promozione vicino casa, a 25 E al mese...proverò per tre mesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In teoria per il movimento basterebbe fare una mezzoretta a piedi tutti i giorni, camminando spedito. Per il colesterolo puoi provare a ridurre i grassi che introduci con la dieta. Se vuoi prova a chiedere al tuo medico a proposito dell'integratore naturale che ho preso io, si chiama Colestene della PharmaSuisse. Costa 15 euro la confezione e ci sono 30 compresse, una al giorno.

      Elimina
  13. non voglio medicine. sto mangiando da un paio di mesi semi di lino nel latte di riso al mattino. poi anche semi di sesamo che hanno calcio. cammino venti minuti al mattino e venti ad ora di pranzo.
    ma non servono. penso che debbo sudare proprio per avere risultati.
    e mangiare poco cucinato...ma medicine no. per ora no. v ediamo se riesco senza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nello specifico non si tratta di una medicina ma di un integratore alimentare a base di riso rosso fermentato e altre cose che onestamente non so cosa siano.

      Ti svelo un segreto: mangiare i semi di lino nel LATTE non serve perché il LATTE pare sia uno degli alimenti che, oltre contenere grassi di suo, stimola ulteriormente la sintesi del colesterolo. Il latte lo devi eliminare, prova con bevande a base di soia, che contengono meno grassi oppure a base di riso, che contengono ancora meno grassi.
      Vale per qualsiasi cosa, per esempio i surgelati impanati, se guardi gli ingredienti della panatura sono piedi di olii e grassi. Quindi anche la "cotoletta di soia" non va bene.

      Riguardo la cucina, come scrivevo sopra:
      - niente uova
      - niente carne rossa
      - niente salumi
      - niente conserve sottolio
      - niente formaggi e affini
      - niente noci
      - niente frutti di mare
      Inoltre usare il meno possibile l'olio a condimento.
      Ti rimane:
      - carne di pollo e tacchino (da saltare in padella, non fritto o al sugo)
      - pesce (idem come sopra)
      - verdure qualsiasi, possibilmente scondite o col limone
      - frutta
      - pasta e riso, meglio se integrali
      - pane

      Elimina
    2. Il sugo di pomodoro lo devi fare senza olio. Il pesto non lo puoi mangiare perché c'è olio e formaggio.

      Elimina
    3. non avevo specificato che è latte di riso? sono anni che non bevo più latte vaccino. niente surgelati, niente fritti.
      ti dico che lo produco proprio io...
      perchè no noci ?
      sì il mio peccato più grande sono i salumi, lo ammetto.

      Elimina
    4. Scusa, non avevo letto "di riso". A me da il mal di stomaco, preferisco quello di soia.

      Si, il problema del colesterolo è proprio questo e cioè che lo produce il nostro fegato. A quanto ho capito dovrebbe poi essere assorbito dalle cellule del corpo che lo richiedono per il loro metabolismo ma pare che per varie ragioni il meccanismo si inceppi per cui ne rimane un eccesso nel sangue, che poi si deposita dando i noti problemi. Infatti non è detto che la dieta riesca a fare la differenza, il mio medico l'aveva escluso in partenza. Però vale la pena di provare.

      Le noci, intese come semi, contengono olio. Sai che esiste l'olio di semi, l'olio di arachidi, eccetera.

      Anche per me è stato un grosso sacrificio rinunciare a formaggi e salumi. Tanto più che condivido il frigo con mia mamma che lo riempe di quelle cose e ogni volta che lo apro devo fare un esercizio zen.

      Elimina
    5. Si dovrebbe anche andare a discutere la composizione di ogni alimento e i pro e i contro dei vari tipi di grassi e bla bla. Troppo complicato. Per non sapere ne leggere ne scrivere io ho eliminato o ridotto al minimo qualsiasi tipo di grasso.

      Si potrebbe rivolgersi ad un dietologo e andare a misurare gli alimenti col bilancino.

      Elimina
    6. sì è da tanto che ci penso ad un nutrizionista... lo farò prima o poi. tuttavia si spiega l'eccesso : io non ho più la cistifellea. che contiene la bile che serve proprio a smaltire i grassi.
      ecco infatti io so che le noci contengono un olio utile, non mi spiego la controindicazione che dici tu.
      hai fatto bene, i grassi e gli zuccheri sono dannosi per molti versi.

      Elimina
  14. La controindicazione è generica.
    Gli oli sono dei grassi e ovviamente in una dieta povera di grassi qualsiasi cosa contenga grassi va o eliminata o ridotta. I semi sono particolarmente ricchi di oli e quindi di grassi. Che poi è il motivo per cui sono cosi nutrienti.

    Considerato il problema della cistifellea dovresti proprio rivolgerti ad un medico che ti dia una dieta bilanciata e che tenga conto di questa peculiarità. Non so come influisca l'asportazione della cistifellea sul ciclo della bile. La bile serve ad assorbire i grassi, non a smaltirli, il contrario. Meno bile produci (o meno viene usata nella digestione) e più grassi vengono espulsi con le feci senza essere assorbiti dall'organismo.

    RispondiElimina
  15. ecco appunto. se non ce l'hai più i grassi rimangono.
    in effetti dovrebbero dimetterti dall'ospedale con una dieta cui attenerti. grazie degli utili consigli.

    RispondiElimina
  16. e a parte il colesterolo quanto sei dimagrito?

    Giorgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so. I pantaloni mi stanno larghi.

      Elimina
  17. Lorenzo sei un grande !! :-)

    RispondiElimina
  18. io ho risolto il problema con un nutraceutico completamente naturale, autorizzato dal ministero della salute, a base di foglie d'olivo! si trova qui www.evergreenlife.it/olitalia

    RispondiElimina
  19. Ora, se ricordo bene
    - legumi ottimi per la riduzione del colesterolo (messo in promemoria di ammollare un po' di borlotti stasera)
    - semi di girasole, di lino (questi ricchi di omega3)
    - frutta secca (semi) come noci, nocciole, mandorle fanno bene
    - cereali integrali o semi integrali

    Comunque sei stato veramente in gamba.
    Il miglior medico di te stesso.

    RispondiElimina
  20. Complimenti Lorenzo... Proprio oggi ho scoperto di avere 256 di colesterolo... Seguirò la tua linea... Grazie mille

    RispondiElimina
  21. Salve a tutti, ho letto con interesse tutti i vostri commenti, vorrei tanto provare di nuovo con qualche prodotto naturale prima di "ricorrere" alle statine! E a proposito...di ricorrere il problema per me e' proprio l'impossibilita' a muovermi anche solo per una bella passeggiata...ho problemi alle caviglie e sto ancora in convalescenza post-operatoria di una e in lista di attesa per l'altra. Proprio per questi problemi avevo interrotto le statine e iniziato a prendere ribes rosso...ma poi non sono riuscita a gestire il tutto a causa dei forti dolori da affrontare. Oggi ritiro analisi e 334 di colesterolo totale e 256 di ldl e 61 di hdl. Non sono messa bene e purtroppo dovro' accettare le statine...aiuto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è la fine del mondo.
      Comunque per il movimento puoi provare con il nuoto, ha il vantaggio che sei sostenuta dall'acqua e non ci sono impatti sulle articolazioni delle gambe.

      Elimina
  22. E' vero non e' la fine del mondo, bisogna cambiare i punti di vista e mi tocca accettare di buon grado gli effetti collaterali delle statine sulle mie articolazioni, d'altronde meglio quelli che altri gravi rischi a cui potrei incorrere. Non ho le forze per andare da un nutrizionista e provare con integratori vari e a dire il vero non ho neanche le forze per andare in piscina, purtroppo con problemi motori tutto diventa difficile! Ho 58 anni ed e'dura vedere la propria vita fermarsi, na certo non e' la fine del mondo, mi rendo conto di quante cose piu' gravi possano accadere. Grazie comunque della tua risposta caro Lorenzo, ti chiami come mio figlio e quindi hai tutta la mia simpatia.

    RispondiElimina
  23. Comunque a dicembre mi "hanno beccato" con un 241.
    Iniziato a cambiare un po' l'alimentazione.
    Vedremo.

    RispondiElimina
  24. io sto provando Armocolest da due settimane ho fatto l'esame in farmacia e ad oggi ho da 270 di totale a 240, speriamo bene.c'e' qualcuno di voi che ha già provato questo integratore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io lo uso da circa 4 mesi sono passato da 240 a 190 lo prendo di sera Armocolest

      Elimina
  25. Ciao A tutti... Io da 256 sono passata a 175 solo eliminando grassi animali, prendendo ogni giorno Danacol e 40 minuti di camminata al giorno ... Questi risultati in solo due settimane

    RispondiElimina
  26. Ciao a tutti anche io ho scoperto di avere il colesterolo alto, sto usando da circa un mese un integratore a base di riso rosso fermentato armocolest tra pochi giorni effettuo un controllo e vi aggiorno sui risultati

    RispondiElimina