giovedì, novembre 21, 2013

Anatema su di voi, gente di poca fede

Siccome qualcuno mette in dubbio le mie avventure, nell'era dell'immagine tocca fornire documentazione fotografica.



E io vado in giro col telefonino-ino-ino Nokia quindi accontentatevi.

11 commenti:

  1. Dovevi subito pubblicarle su Facebook, Google+, Twitter, Instagram e Pinterest.

    RispondiElimina
  2. Per la cronaca, io non avevo dubbi sulla veridicità della tua avventura.
    Però mi stupisci ancora....Lorenzo che mette da parte il suo orgoglio e da le prove a beneficio dei san Tommaso!
    L'arcobaleno è stupendo e la scritta ancora di più, che poi magari l'hanno scritta dopo aver mangiato una pizza ai 4 formaggi, vai a sapere.

    RispondiElimina
  3. @Beppe: non ho un account su nessuno dei sopracitati servizi.

    @Lillina: uno dei miei difetti è che tendo ad essere didascalico.
    La mia teoria invece è che i due tra di loro si chiamino "topolino-topolina".

    Dovrei mettere una scritta sotto "ma come ti è venuto in mente?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LOL!
      Non farla la scritta che se ti pescano ti arrestano per atti vandalici.
      Ciao Gastone

      Elimina
  4. Risposte
    1. Purtroppo non rende minimamente l'idea dello spettacolo visto dal vero. :(

      Elimina
  5. la prima scritta deve averla fatta un milanista alla vista di un partenopeo?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi dire un milanista che si rivolge ad una partenopea.
      Oppure un milanista gay.

      Elimina
  6. una milanista di bocca buona ! magari la barby !

    RispondiElimina
  7. non so se dipenda dall'ottica del cellulare, ma sembra un arcobaleno "doppio", che si verifica in alcune particolari situazioni. Vivendo in collina/montagna ho modo di vederlo un po' più spesso, ma è sempre uno spettacolo affascinante.
    ps. la pignatta piena d'oro alla sua base, ancora non l'ho trovata.

    RispondiElimina
  8. Si vedeva anche ad occhio nudo il doppio arcobaleno.

    RispondiElimina