venerdì, febbraio 21, 2014

Rebranding - laptop di marca o l'imbroglio dei marchi

Per la serie questo mondo è tutto una truffa.
Per i PC laptop forse sapete che i marchi che vendono il maggior numero di unità nel mondo sono:

Acer - TravelMate, Extensa, Aspire (Quartier Generale in Taiwan)
Asus - Asus Eee, Zenbook (Q.G. in Taiwan)
Dell - Inspiron, Latitude, Precision, Studio, Vostro, XPS, Studio XPS, Alienware (Q.G. in USA)
Hewlett-Packard - HP Pavilion, HP Omnibook, HP Elitebook (Q.G. in USA)
Lenovo - ThinkPad, IdeaPad, 3000 series (Q.G. in Cina)

Ma una cosa che non sapete è che la maggior parte dei laptop sul mercato (94% nel 2011) sono in realtà progettati e fabbricati da un piccolo gruppo di ODM, ovvero "Original Design Manufacturers - Fabbricanti di Progetti Originali", tutti con sede a Taiwan e linee di produzione sopratutto in Cina.

Le principali relazioni (tra questi ODM e i marchi conosciuti) sono:

Quanta - vende a: HP, Lenovo, Apple, Acer, Toshiba, Dell, Sony, Fujitsu, Nec
Compal - vende a: Acer, Dell, Toshiba, Lenovo, HP/Compaq
Wistron - vende a: Dell, Acer, Lenovo, HP
Inventec - vende a: Toshiba, HP, Lenovo
Pegatron - vende a: Asus, Toshiba, Apple, Dell e Acer
Foxconn - vende a: Asus, Dell, HP, Apple
Flextronics - vende a: HP

Quindi quando dite che un laptop Acer sia qualitativamente inferiore ad un laptop HP, pensando che siano due ditte differenti a progettarli e fabbricarli, in realtà potreste scoprire che sono due modelli differenti (ma potrebbe essere solo il case ad essere diverso) progettati e fabbricati dalla stessa identica ditta di Taiwan, che li vende a Acer e HP e questi poi si limitano a cambiare il marchio. Inoltre, prego notare che i compuer Apple sono progettati e fabbricati da due di queste ditte che servono anche Dell e HP tra gli altri.

Link all'articolo originale di Wikipedia:
List of laptop brands and manufacturers
Original design manufacturer

6 commenti:

  1. Io ormai prendo solo Apple a prescindere perchè mi trovo bene con il binomio SW e HW della mela... Prima i PC li prendevo in genere assemblati così sceglievo la componentistica

    RispondiElimina
  2. ho un acer abbastanza costoso che è in attesa di essere riparato(non si accende più il monitor) e nel frattempo uso un HP con windows7 che mi soddisfa per velocità, peso.

    RispondiElimina
  3. Ma avete capito che non esiste ne Apple ne HP?

    Sono marchi FASULLI che vengono appiccicati sopra computer progettati e fabbricati da una delle sette ditte di Taiwan scritte sopra. HP in particolare si fornisce da sei di queste ditte. Un PC con marchio HP in realtà è un PC Quanta o Inventec.

    Ci sono arrivato perché volevo un PC con Linux preinstallato, ci sono un paio di marchi noti ma poi ho visto che i PC erano uguali a quelli di un marchio cinese e indagando ho scoperto che anche i PC di questo marchio cinese sono in realtà prodotti da un'altra azienda (una di quelle scritte sopra).

    E' un imbroglio.

    RispondiElimina
  4. Non è che non ho capito il tuo discorso. Però anche tu estremizzi troppo. Nel senso che anche se la componentistica è prodotta da pochissime ditte che poi riforniscono un po' tutti non è per questo che poi il prodotto finito debba funzionare ugualmente bene o ugualmente male indipendentemente dalla marca. E poi comunque cosa vorresti dire: che è uguale comprare un Apple o un Asus? Io li ho tutti e due e sono prodotti completamente differenti. Uno è caro, funziona bene ed eventualmente ho una assistenza con i fiocchi. L'altro è economico, prestazionalmente più scarso e zero (o quasi) assistenza. Che siano progettati e contengano pezzi prodotti da una stessa ditta mi frega molto poco visto che alla fine quello che mi interessa è il prodotto finito e basta.
    P.S.: per favore la prossima volta non usare il mio blog per rispondere a commenti fatti sul tuo. Io, magari con un po' di calma, ma vengo a leggere le risposte qui. Se commenti un mio post con qualcosa che non c'entra nulla con quello che ho scritto, la prossima volta lo cancello... Grazie :-)

    RispondiElimina
  5. Insisto, non hai colto il punto.
    Io non so se è lo stesso per tutta l'elettronica ma nello specifico dei laptop non si tratta di "componentistica", si tratta di tutta la macchina.

    Qui non parliamo di un disco del freno che può essere montato su un modello Ford e un modello Renault e il resto è differente.

    Parliamo del fatto che Ford e Renault sono due marchi fittizi che non svolgono ne attività di progettazione ne di fabbricazione.

    Comprano le loro auto da uno stesso fabbricante occulto, che la progetta e la realizza interamente. L'unico ruolo che hanno i due marchi fittizi è quello di fornire le specifiche ed eventualmente il design della carrozzeria, posto che le dimensioni del telaio sono predefinite.

    Infatti è abbastanza facile notare come esista un totale scollamento tra l'hardware e il software che lo accompagna. E questo scollamento è dovuto al fatto che il marchio fittizio si trova a dovere dare assistenza ai propri clienti per prodotti di cui sa poco o nulla. Allo stesso tempo il fabbricante reale, il marchio occulto, non è strutturato per fornire quel tipo di supporto. Tanto è vero che adesso HP sta cominciando a vendere il supporto tecnico (che include tutti gli aggiornamenti del software) ai clienti corporate, quelli che non può liquidare dicendogli di cambiare prodotto.

    Voglio dire che è uguale comprare un prodotto Apple o Asus?
    Se consideriamo solo l'hardware e il relativo firmware, escludendo il sistema operativo e le applicazioni, è esattamente cosi. Più precisamente voglio dire che quando compri un prodotto Apple in realtà compri un prodotto Foxconn oppure Pegatron. Queste due ditte progettano e fabbricano i laptop Apple e progettano e fabbricano i laptop Asus. Non è affatto vero, come ti vuole far credere la propaganda, che si limitano all'assemblaggio per conto di Apple.

    L'assistenza coi fiocchi è questione di percezione. Secondo me un marchio che ti vende un prodotto e si rifiuta di darti almeno la garanzia minima prevista per legge (che è due anni) non fornisce una assistenza coi fiocchi, direi il contrario.

    Riguardo i commenti, guarda che li puoi cancellare sempre e comunque, il blog è il tuo.

    RispondiElimina
  6. Anzi, ora che ci penso, è probabile che a parità di spesa il prodotto Asus sia MIGLIORE del prodotto Apple. Migliore per quanto riguarda l'hardware, ovviamente, dato che poi Asus deve funzionare con Windows e con dei driver raffazzonati.

    La ragione per cui a parità di spesa è migliore il prodotto Asus è che l'azienda Asus non fa praticamente nulla oltre che "ri-brandizzare" il PC Pegatron, mentre Apple deve sviluppare tutto l'ecosistema del software e deve anche farsi carico del design e del marketing dei prodotti, tutti aspetti che sono indubbiamente molto più curati della concorrenza. E quindi deve rientrare da questi costi alzando il prezzo di vendita dei prodotti che "ri-brandizza".

    RispondiElimina