venerdì, febbraio 14, 2014

Sempre peggio sul fronte di Internet

Cosa dire quando un vecchio amico ti tradisce?

Mozilla dichiara che il Web "di una volta" non esiste più, che la "vita moderna" è fatta di smartphone e di software per idioti. Quindi Mozilla vuole sviluppare un sistema operativo per smartphone e tablet (FirefoxOS), stringere accordi di partnership con gli "operatori del settore" e per finanziarsi metterà delle inserzioni pubblicitarie dentro Firefox, mascherate da "contenuti interessanti", nella pagina che adesso contiene le anteprime dei siti visitati, cioè quella che si apre con un nuovo tab/scheda.

Articolo originale qui (in inglese):
Mitchell Baker, chair of the Mozilla Foundation, defends Firefox's new ad program.

Vomito.
V-O-M-I-T-O
Si materializzano gli incubi peggiori.

Per inciso, lo sapete vero che le compagnie telefoniche che vendono i piani per il traffico dati sulla rete mobile sono associazioni a delinquere... Con questa storia degli smartphone vi stanno prendendo per i fondelli, è tutto una truffa, l'hardware, il software, i piani tariffari, i contratti e questo modello di "mondo moderno - rete delle cose" che vi martellano in testa ventiquattro ore al giorno. Tutto questo è molto più stupido, meno versatile, pieno di vincoli e costoso ma sopratutto serve a spostarvi da Internet, una rete che fate VOI, verso un modello passivo simile a quello della TV.

Non conformatevi. Qui è John Connor, se mi state ascoltando, siete la resistenza...

8 commenti:

  1. Le persone intelligenti al posto che continuare a criticare propongono soluzioni. Tu invece ti limiti a buttare merda sul presente senza proporre nulla di costruttivo. O forse semplicemente ti rompe dover avere a che fare col presente mentre stavi bene nel passato. Boh...

    RispondiElimina
  2. Vedi, te sei uno di quei fenomeni da baraccone che la natura ha privato dalla consapevolezza, altrimenti nel momento un cui avessi scritto questo commento ti saresti reso conto che:
    1. per proporre una soluzione bisogna prima descrivere il problema.
    2. tu non proponi nessuna soluzione, ti limiti a dire che non sono intelligente.
    3. è ovvio che se il post si intitola "peggio" significa che il "presente" è peggio del "passato", altrimenti si sarebbe intitolato "meglio".
    4. il tuo pseudo-italiano è fastidioso da leggere.

    Faccio uno sforzo didascalico: io non sono affatto dell'idea che le persone siano tutte uguali. Ci sono i geni, ci sono gli idioti e tutti gli stati intermedi. Cosi come ci sono persone alte due metri e quelle alte un metro e mezzo e gli stati intermedi.

    Quindi non vedo per quale ragione tutti debbano fare le stesse cose nello stesso modo. Se Internet è una cosa troppo oltre le capacità di immaginazione una certa persona, se il PC è uno strumento troppo complesso, va benissimo che gli siano dati degli strumenti più adeguati come lo smartphone, che altro non è che un terminale da cui si accede ad una determinata configurazione di servizi predefiniti. Con una bella interfaccia da toccare con le dita, tipo primate tocca triangolo ecco nocciolina.

    Non va bene quando si vuole costringere me e milioni di altre persone, che hanno immaginazione e capacità per godere di strumenti più versatili, al minimo comune denominatore della categoria sub-umana di cui sopra. Quindi non mi va bene che si formi questo cartello tra produttori di hardware, di software e provider di servizi che serve a togliere dal mercato gli strumenti che servono a me a favore degli strumenti per i primati di cui sopra.

    Mozilla ha deciso di abbandonare la sua missione originale, tutte le dichiarazioni di principio fuffose non cambiano questa triste verità. Nel farlo abbandona quella categoria di utenti-evangelisti che hanno permesso l'ascesa e il successo di Mozilla per cercare di guadagnare la sua fetta nel "mercato" creato e dominato dal cartello che domina sui subumani. Quindi Mozilla vuole soldi per pagare sempre più stipendi per sviluppare strumenti per il minimo comune denominatore.

    La soluzione sarebbe che Mozilla credesse nel seguire la direzione opposta, contro corrente. Ma pecunia non olet e se valeva per l'urina delle tintorie romane, a maggior ragione vale per gli smartphone e i touchscreen di oggi.

    Pigiato il triangolo?

    RispondiElimina
  3. Ma veramente pensi che questa sia una soluzione? Bah...
    Cioè, un'azienda vede che il mercato tira da una parte ma dovrebbe andare contro-corrente perchè c'è in giro il filosofo di turno che non accetta cambiamenti? Cazzo non sono onlus, sono aziende, devono pagare stipendi e bollette. La tua vversione per il touch non è giustificabile, ecco cosa. Non nel senso che non puoi avere i tuoi gusti, ci mancherebbe, ma piuttosto perchè è palese che tu uno di questi dispositivi touch l'hai solo provato all'auchan e lo si vede benissimo. Non hai mai provato un App dedicata, che fa le stesse cose che farebbe il generico browser ma dieci volte più velocemente. Un esempio lampante sono le app delle banche, nel caso della mia anche se sono davanti al PC uso l'app sul telefono perchè per fare un bonifico ci impiego la metà. Per non parlare di App di fotoritocco, che se non devi fare in maniera professionale svolgono il loro mestiere in maniera più che egregia. Certo per il fotoritocco esiste il PC che nessuno ha ancora ucciso ma stai ben certo che se un giorno portassero photoshop a piene funzionalità sui tablet la versione PC finirebbe nel cestino. Tutto ciò perchè il touch è più funzionale rispetto alla freccetta anni 80 che devo tirare col topo.
    Quindi per concludere... il vero problema di tutto quello che scrivi è l'ingiustificata avversione per la naturale evoluzione. Non so quanti anni tu abbia, probabilmente non sei più di primo pelo e ti da fastidio dover reimparare cose che ormai avevi acquisito nel tempo. E ti gira il cazzo.

    RispondiElimina
  4. Io non ti faccio una colpa del fatto che non sai di cosa parli, è normale, vivi in un mondo dove non sapere e non capire è incentivato.

    Mozilla è una "onlus", più precisamente è una Fondazione senza scopo di lucro nel diritto americano.
    In teoria la sua missione come Fondazione sarebbe esattamente quella di andare contro corrente rispetto alle corporation. I soldi di cui Mozilla ha bisogno servono per sviluppare un ecosistema per i gadget "mobili" che riutilizza le tecnologie cosiddette "open Web", in alternativa ai sistemi "chiusi" delle corporation. Tutto giusto se non fosse che sono i dispositivi "mobili" in se stessi il problema e il fatto che sono pensati come terminale di servizi, non come "peer" di Internet.

    Poi non sto qui a discutere di "app dedicata" con uno che non sa che le "app" delle banche sono cosi vulnerabili dal punto di vista della sicurezza che solo un cretinetti le può adoperare. Ma va bene cosi, perché appunto lo smartphone con le sue "app" è un attrezzo disegnato apposta per i cretinetti.

    Ti avverto, scrivi quello che vuoi ma se nei prossimi commenti fai sfoggio di ulteriore turpiloquio, li cancello e buonanotte.

    RispondiElimina
  5. sei vecchio cazzo, sei vecchio. ahahhaahah. Dai cancella pure! Ci sono capitato per caso su sta pagina di merda e non ci torno di certo a parlare con un demente. Ciao bello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece questo commento lo lascio, è come la gabbia dello zoo con scritto sotto il nome della specie di scimmietta idrofoba che ci saltella dentro.

      Sicuro che ci sei capitato per caso. Grazie di esserti offerto come esemplare della mia raccolta.

      Elimina
  6. il problema sta sempre nel mezzo, le aziende che spingono e gli ominidi che spendono, basta non spendere e far capire alle aziende da che parte tira il vento. Io per esempio non sarò mai un utilizzatore di questi marchingegni perchè uso il telefonino solo per telofanare, non per messaggiare ne per fotografare ne per ascoltare musica etc. etc.. sarò anche "vecchio", ma a me sta bene così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non è cosi. Non "basta" perché la gente non viene messa in condizione di scegliere quale strumento utilizzare per fare cosa. Gli vengono proposti dei modelli di comportamento scollegati da tutto per cui se guidi il SUV vivrai in un posto da favola in Nuova Zelanda con a fianco una top model.

      Il "telefonino" non esiste più, la fase della miniaturizzazione è finita da tempo. Adesso ci sono i "telefononi", dato che devono avere un display relativamente grande. Sono piatti ma sono grossi come un quaderno.

      Il nocciolo della questione è che la situazione ottimale sarebbe che ognuno possa scegliere gli strumenti e i servizi che preferisce. Purtroppo la situazione reale è che alla gente viene fatto il lavaggio del cervello in modo che si mettano tutti in fila per compare strumenti e servizi che fanno comodo all'industria (e in subordine alla finanza/politica, sono cose collegate).

      Il guaio è che la macchina del lavaggio del cervello funziona 24 ore al giorno e produce i fenomeni da baraccone come Angelo sopra, uno che non sa nulla.

      Elimina