giovedì, aprile 03, 2014

Ecco, appunto.

Seguendo il post precedente, leggo ora che Brendan Eich ha rassegnato le dimissioni da CEO di Mozilla.
A quanto pare in questo mondo alla rovescia il fatto di avere donato dei soldi per la campagna contro il "matrimonio gay" alcuni anni fa è un crimine inammissibile. Prego notare che se avesse donato gli stessi soldi a favore del "matrimonio gay" sarebbe un esempio. A questo punto, se esistesse una alternativa, smetterei di usare Firefox. Ma non c'è più scampo, non si può più sfuggire a questi nazisti del "politically correct". NAZISTI che si nascondo dietro i "diritti". Negando i diritti degli altri.

Aggiornamento: nella mia ingenuità non sapevo che esistesse una regola della anglosfera e di Internet per cui quando si introduce la parola "nazisti" in una discussione, la discussione di fatto finisce. Pare si tratti della: Godwin's law

Allora faccio una precisazione. Ho scritto "nazisti" ma sarebbe più appropriato scrivere "comunisti", sia perché all'atto pratico la repressione del dissenso è analoga, sia perché Mozilla si vanta di essere una organizzazione "progressista" e lo stesso fa l'industria dello IT americano, quindi mettono in atto certi meccanismi che sono una prassi consolidata ogni volta che si tratta di avere a che fare con idee che gli sono contrarie.

5 commenti:

  1. Per quanto mi reputi molto liberista in fatto di matrimoni gay ed altri diritti (comprese religioni ed usanze), noto anch'io, e non da poco, come esista una specie di "razzismo alla rovescia" per cui non devi mai criticare degli ebrei o sei antisemita, mai criticare dei gay o sei omofobo, ma criticare immigrati clandestini o sei razzista... Insomma basta fare parte di una minoranza per poter anche in pieno torto far valere le tue ragioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui parliamo di una cosa diversa. Lo ex--CEO di Mozilla non ha negato i diritti di nessuno, non ha commesso alcun atto di discriminazione, ha semplicemente donato dei soldi per la campagna contro l'approvazione di una legge nello Stato della California. E' come se uno fosse messo all'indice perché ha votato alle primarie del PD o ha firmato un referendum.

      Per questa ragione è stato aggredito in maniera assurda dalla comunità LGBT interna a Mozilla ed esterna e quindi costretto alle dimissioni. Nonostante sia un genio, tra i padri del Web per come lo conosciamo oggi.

      Il discorso delle "minoranze" è differente a seconda di dove vivi. In Italia le "minoranze" sono da sempre usate dalla cosiddetta "sinistra" come leva per scardinare ed abbattere la "società borghese". Poi, in perfetta coerenza con la sua incoerenza, una volta instaurata la dittatura del proletariato, tutti i dissidenti finiscono nel gulag.

      Elimina
    2. Effettivamente la cosa è davvero assurda. Una mancanza di rispetto per le opinioni altrui proprio da parte di chi si vanta di essere di mentalità aperta e progressista. E, anche dal punto di vista di chi non la pensa come Eich, la reazione è decisamente spropositata.

      Elimina
  2. mi stanno sulle balle i culattoni, figurarsi il loro matrimonio ! pollice verso per me sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno ha le sue opinioni.
      A me non importa cosa ognuno di noi fa a casa sua, con chi si incontra, con chi convive, eccetera. Arrivo a pensare che si possano introdurre delle tutele legali per le "coppie di fatto" a prescindere da come siano composte.

      Ma qui stiamo dicendo due cose DIVERSE:
      - La prima cosa è che se uno non è d'accordo ad equiparare il matrimonio tra uomo e donna con la coppia di omosessuali viene discriminato sul posto di lavoro, tanto che Eich è stato costretto alle dimissioni
      - La seconda cosa l'ho scritta nell'altro post, il "matrimonio gay" comporta la approvazione della "fecondazione eterologa" e delle "madri surrogate" per permettere ai gay di fabbricare i bambini.

      Elimina