giovedì, giugno 26, 2014

Ambientalismo

Una cosa che pochi sanno è che al tempo delle Guerre Persiane, cioè di Maratona e delle Termopili, in Grecia vivevano numerosi leoni. Cominciarono a diventare rari all'epoca di Alessandro Magno e furono eliminati completamente più o meno in epoca romana. I Romani erano grandi consumatori di "fiere" per i loro giochi. I leoni hanno vissuto in Palestina fino al medioevo. Furono eliminati dalla maggior parte dell'Asia solo con l'avvento delle armi da fuoco. Questo vi spiega il posto che il leone occupa più o meno in tutte le culture anche se oggi sopravvive solo in certe zone dell'Africa. Esempio, mentre Romolo e Remo sono allevati da una lupa, Eracle, l'eroe nazionale greco, indossa una pelle di leone. Pensavo fosse una cosa insolita invece no, i Greci trovavano i leoni nella campagna, come i Romani trovavano i lupi.

9 commenti:

  1. Pensare che io mi preoccupo già con i cinghiali... :-D

    RispondiElimina
  2. io comunque preferisco trovarmi di fronte, nella campagna, un lupo invece di un leone...

    RispondiElimina
  3. Sono epoche per noi inimmaginabili anche se non poi cosi remote.
    Basti pensare che al tempo in cui in Grecia vivevano i Leoni il nord Italia era una unica enorme foresta interrotta solo da qualche sentiero. In questa foresta viveva un animale oggi estinto, l'Uro, cioè un bovino selvatico più grande della mucca/toro contemporanei ed anche aggressivo.

    RispondiElimina
  4. Leoni e lupi in via di estinzione, le zanzare mai. E non risulta che un qualche semidio abbia succhiato alle tette di una zanzara: viceversa sì.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pochi sanno che le zanzare si nutrono del nettare dei fiori. Solo le femmine pungono per succhiare il sangue perché le proteine del sangue vengono usate per completare la maturazione delle uova.

      Per contro un leone deve mangiare almeno 5Kg di carne al giorno.

      Inoltre esistono circa un milione di specie di insetti che rappresentano cinque sesti dell'intero regno animale. Sono anche molto antichi, essendo gli insetti tra i primi colonizzatori delle terre emerse (discendono a loro volta dai vermi). Gli antenati delle moderne zanzare esistevano già ai tempi dei dinosauri.

      I mammiferi sono compresi in solo 5400 specie. Il leone esiste da circa un milione di anni. L'antenato più antico conosciuto ha circa settecentomila anni.

      Elimina
    2. Un'altra cosa ovvia, l'estinzione del leone in Europa è stata causata dalla caccia dell'uomo che lo considerava un nemico. Ci abbiamo provato anche con le zanzare ma sono molto più difficili da ammazzare, prese nell'insieme.

      Elimina
    3. Forse la difficoltà maggiore sta nel distinguere i maschi dalle femmine. Per le mosche c'era chi suggeriva di mettere questi insetti davanti a uno specchio; le mosche maschio lo ignorano, le femmine si soffermano per farsi belle... e ciack! beccate. Chissà se varrebbe anche per le zanzare...

      Elimina
    4. Si può fare, il guaio è che ce ne sono miliardi. La loro forza non è nella mole o nelle zanne, è nel numero.

      Elimina
  5. Tra post e commenti mi sto facendo una cultura sul leone...continuate per favore :)

    RispondiElimina