venerdì, ottobre 03, 2014

Una delle tante cose che non vi dicono sulla immigrazione

Prego leggere questo articolo:
Fiumicino, atterrano e fuggono sulla pista così si dileguano mille immigrati all'anno

Attenzione:
1. Togliere tutta la vomitevole coloritura strappalacrime di matrice cattocomunista che l'estensore ha dovuto aggiungere ai fatti per guadagnare la pagnotta. Qui non ci sono "rifugiati" o "profughi", "scafisti delinquenti" e "bambini morti", questi arrivano comodamente con l'aereo e vengono istruiti su tutte le mosse da fare per sparire nel nulla.
2. Considerare che si parla solo di Fiumicino, ci sono altri scali in Italia e ci sono altri scali in Europa. Quanta gente entra e esce rimanendo invisibile?
3. Considerare che tutti sanno che esiste questo traffico e nessuno a quanto pare interviene. A chi fa comodo?
4. Considerare che possono essere malati di ebola, lebbrosi, tagliatori di teste, terroristi, assassini, criminali, spie, chiunque.

Poi le anime belle mi vengono a dire che il fenomeno dei "migranti" è spontaneo e che non esiste nessun piano e nessuna organizzazione che gestisce tutto il movimento, che è solo una "teoria del complotto". Qualsiasi cosa ci capiti, vorrà dire che ce la saremo meritata.

Ultima cosa: oltre a sapere che un sacco di gente scende dall'aereo e si dilegua nel nulla, tutti sanno anche che in Italia circolano migliaia o milioni di persone senza documenti, di cui non si sa nulla. Epperò io devo rendere conto di ogni passo che faccio e se supero la linea gialla mi sbattono in galera con Corona. Bolli, permessi, carte, patenti e patentini, senza contare il continuo tentativo di schedare tutti quelli che gestiscono un blog e di mettere restrizioni all'uso del Web. E' un mondo tutto alla rovescia e che vada bene cosi dovrebbe fare pensare a cosa c'è nelle teste degli Italiani.

4 commenti:

  1. Non mi far parlare, via!

    Qualcuno grosso a cui fa comodo c'e', altrimenti non succederebbe.

    B.

    RispondiElimina
  2. !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Condordo dalla prima all'ultima parola, siamo un popolo fallito, ci incazziamo se il vicino mette fuori un vaso in più ma dormiamo su questioni così importanti.

    RispondiElimina
  4. Più passa il tempo e più mi rendo conto che viviamo in una specie di mondo allo specchio

    RispondiElimina