giovedì, febbraio 05, 2015

Una nazione orgogliosa

Proprio a Berlino, Varoufakis ha lanciato un messaggio affilato ai tedeschi: "Credo che tra tutti i Paesi europei la Germania sia quello che possa capire meglio questa semplice notizia: quando si scoraggia troppo a lungo una nazione orgogliosa, senza far intravedere la luce alla fine del tunnel, questa nazione prima o poi va in ebollizione".
Mamma che paura ci fa l'ebollizione dell'orgoglio greco.

Tanto per capire di che cosa stiamo parlando, la Grecia, Nazione senza risorse con circa undici milioni di abitanti, di cui un terzo vive nell'area di Atene. In Lombardia vivono circa dieci milioni di abitanti. Nel 2012 il PIL della Grecia è di 218 milioni di euro, il PIL della Lomnbardia è di 337 milioni di euro, un terzo in più della Grecia. Il PIL dell'Italia è di 2.014 milioni di euro, dieci volte quello della Grecia. Il PIL della Germania è di 3.429 milioni di euro quindici volte quello della Grecia.

Quando si è trattato dei Tedeschi umiliati dalle condizioni imposte alla fine della Grande Guerra, hanno incaricato Hitler di stabilire il Terzo Reich. I Greci non so cosa faranno, incaricheranno Varoufakis di stabilire l'egemonia ateniese sul mare Egeo. Vorrà dire che andremo al mare da un'altra parte.

55 commenti:

  1. Sentivo alla radio che non concederanno più liquidità (immagino la BCE) prendendosi la carta stampata ovvero alcune sequenze binarie (transazione elettronica) dei titoli di stato greci, alcuni dei quali vorrebbero a scadenza indefinita.
    Troveranno un sacco di umanisti filantropi che metteranno i loro risparmi in titoli di stato greci perenni. Vediamo.

    Vediamo cosa succede alla Grecia senza liquidità.
    Cosa faranno? cosa potranno fare?
    Ad esempio non so se tecnicamente potranno mettersi a stampare TIR di banconote euro.
    Se così fosse, ci sarà un prelievo implicito di ricchezza dagli altri europei che si aggiunge al prelievo di prodotti e servizi non pagati.
    Un po' quello che avviene con la speculazione edilizia con la quale si sdilinquiscono berlusconismi, renzismi, pidiossinità, democraticità, dirittismi, crescitismi pro aumento del tumore edilizio quando esiste un mare di invenduto.
    Questo coglioni babbei che danno addosso agli ecologisti, agli ambientalisti, quelli dell culto "del fare", del nuovismo, della crescita edilizia, non si accorgono che ogni appartamento in più nuovo in un mercato con una marea di invenduto significa 5 o 20€ al metro quadro in meno nella loro casa che stanno pagando con il mutuo.
    Ah ma la crescita
    Ah ma l'economia
    Ah ma il PIL
    Ah ma voi ecologisti

    Sì sì
    prego prego.

    Ecco: stamperanno TIR di euro?

    Ad esempio l'Italia delle demagogie deficitario-debitiste ne deve prendere 40 dalla grecia.
    Ora vorrò vedere i nostri debitori nei confronti di creditori vari "riformuliamo il nostro debito" quando i greci riformuleranno i loro crediti.

    Ihihih

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > ne deve prendere 40 dalla grecia
      -> ne deve prendere 40 giga dalla grecia

      Elimina
  2. Io sono stato abituato a fare col mio e se non ce l'avevo, farne a meno. L'idea di fare coi soldi degli altri non la concepisco. Meno che meno l'idea di farsi prestare i soldi e non restituirli. Che poi uno che vive di debiti non onorati faccia anche sfoggio di "orgoglio" è veramente paradossale.

    RispondiElimina
  3. io sono un cultore della fisiognomica. e questi hanno la faccia come il culo.

    RispondiElimina
  4. Tsipras sta giocando per ottenere qualche concessione dalla Merkel. Otterrà un contentino e la cosa finirà a taralucci e vino. L'unica incognita è la tenuta della Ue , che se dovesse deflagrare potrebbe portare Tsipras tra le braccia di Putin.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me Putin se la può prendere la Grecia in bancarotta, se l'alternativa è che ce la dobbiamo accollare noi. Non capisco cosa se ne farebbe però.

      La UE deflagra se accetta di trattare sul debito greco, visto che di conseguenza dovrebbe fare lo stesso con tutti gli altri paesi con le pezze al culo.

      Elimina
    2. A Putin gli serve un corridoio sul mediterraneo, l'unico punto di approdo è il porto di Tartus in Siria. Anche i cinesi sono interessati al porto del Pireo. Ho l'impressione che la culona potrebbe cedere alla fine per non dare un vantaggio al duo Cina Russia

      Elimina
    3. I Cinesi hanno già comprato non so quante attività portuali in Grecia. Putin può fare lo stesso senza accollarsi la Grecia tutta. Posto che comunque se la Grecia fosse strategicamente rilevante non sarebbe al fallimento. Mi ricordo che una delle tante cappelle dette dal Prof. Prodi era l'idea di creare uno scalo per le merci cinesi nel sud Italia. Stessa logica fallata.

      Elimina
    4. Cipro ha già dato disponibilità ad ospitare una base militare russa.
      E il 9 maggio i greci saranno a Mosca.
      Brava Grecia, che sia l'esempio per sbullonare l'UE.

      Elimina
    5. Il mio punto di vista è chiaro: se devo scegliere tra pagare io il debito greco oppure accollarlo ai Russi per me possono trasformare l'intera Grecia in una base militare. I Greci sono una volta di più artefici del proprio destino.

      Brava Grecia. Boh, allucinante.

      Elimina
    6. Che pretendi, Lorenzo ?
      Che se ne stiano buoni-buoni mentre retrocedono dal Primo al Secondo mondo ?
      Dopo essere STATI ILLUSI dall'UE stessa ( vedi entrata nella zona Euro, una trappola perfetta ) ?

      ...

      Se la stanno tirando tra UE e mercato euroasiatico, e possono ottenere qualcosa da Bruxelles per farli stare dentro, perché finora il collante della tragicomica baracca è stata LA PAURA ...
      I tecnocrati temono la prima prova di un Paese espulso dalla zona della moneta comune e magari dalla ( dis-) unione stessa, perché se i greci non dovessero morire di fame ...

      Elimina
    7. Balle.
      la Grecia è esattamente come il Sud Italia. Gente che vivacchia di espedienti, arte di arrangiarsi e la pantomima del piangere e fottere.
      Anche quello che stanno facendo adesso è solo un espediente che non cambia nulla, sposta solo in avanti di qualche mese la resa dei conti e nel frattempo il buco del debito si allarga.

      La colpa di tutto questo è solo dei Greci, esattamente come la colpa dei problemi italiani è solo degli Italiani.

      Elimina
    8. Hanno eletto un demagogo che gli promette la botte piena e la moglie ubriaca. Finirà molto male. A me l'unica cosa che importa è che non vengano a chiedermi di essere "solidale" anche con loro.

      Elimina
    9. Premesso che i Popoli del sud non sono in testa alla mia classifica personale, non sono d'accordo sul ''solo''.
      Corruzione pubblica ?
      C'è ovunque.
      Ce n'è senz'altro di più sul Mediterraneo, ma esiste una quota detta fisiologica.
      I mediterranei sono dei cazzari inclini a campare alla giornata e da rieducare, senz'altro dormienti, ma sono mezzo-Satana.
      Sinceramente, pure chi sfrutta cinicamente la situazione mi fa abbastanza senso.

      Elimina
    10. Hanno eletto un demagogo [ ... ].

      Aò.
      Vedremo.

      ...

      Elimina
    11. Questa storia del "cinico sfruttatore" è infantile. E' solo una scusa per non dire che la colpa dello sfascio della Grecia è tutta e solo colpa dei Greci. Dalla preistoria si adopera il trucco del "capro espiatorio", la persona o l'animale sacrificato a cui si addossano le colpe della comunità.

      Il "vedremo" avrebbe senso se io vivessi in Nuova Zelanda, ben lontano dalle conseguenze dell'accumularsi del debito. Clicca sul link in alto a destra e ti compariranno dei grafici con cui puoi giocare. Con quei grafici ti fai una idea di dove siamo e dove stiamo andando.

      Elimina
    12. La storia del ''cinico sfruttatore'' è infantile se dai a lui tutte le colpe.
      Fuori dalla polarizzazione, tutto è determinato da una prova di forza, non esiste il furbo senza il fesso come il forte senza il debole.
      Vedremo cosa accadrà in questo contenzioso, se il fesso - decisamente a malpartito ma in nutrita compagnia - deciderà di far saltare per aria il tavolo da gioco.
      Io, sono curioso e sto a guardare.

      ^_____^

      Elimina
    13. Io invece non ne voglio sapere niente. Perché vedi, la cosiddetta "sinistra" conosce un solo modo di fare le cose e cioè promettere di moltiplicare i pani e i pesci (cosa ovviamente impossibile) e poi nel concreto dividere i pani e i pesci esistenti.

      Oltre al fatto ovvio che i pani e i pesci esistenti sono pochi, c'è anche il fatto che qualcuno si fa il culo a Gotham City e qualcun altro cazzeggia sulla spiaggia e quindi prendere a chi si fa il culo per dare a chi cazzeggia è sommamente ingiusto.

      Elimina
    14. Il problema è che il popolo in generale non ha le competenze per afferrare concetti come il debito o vivere a seconda dei propri mezzi, il popolo ragiona con la pancia e vive di speculazione di breve periodo anche inconsapevolmente. Afferro oggi per far pagare a qualcun'altro domani. Inoltre quando si presta la colpa è anche del creditore, anche se comanda chi impugna il coltello no chi sta sotto.

      Elimina
    15. Tutte balle. Il "popolo" ha le competenze per farsi assumere nei posti fasulli, per farsi assegnare pensioni per cui non ha accantonato riserve, per farsi curare gratis, per farsi assegnare la casa popolare, eccetera eccetera. Il "popolo" capisce benissimo il significato del prestito, prova a farti prestare dei soldi dal tuo vicino di casa e poi vedi se si assume la colpa.

      Elimina
    16. Stiamo a vedere.
      Stai esecrando un Paese che sta contrattando, cosa che - ad esempio - non fanno gli amministratori di 0039.
      Intanto, il ministro delle finanze greco ha rigettato il piano della trojka e il FMI ha lanciato un ultimatum che scadrà venerdì ...
      ( mio post collegato ).

      Elimina
    17. Mi sfugge il significato della parola "contrattare" in questo caso, dove c'è uno che per mangiare dipende dall'altro.

      Elimina
  5. Tsipras si calerà le braghe e mostrerà le terga in Europa altrimenti nel giro di 3 mesi si avranno ancora i colonnelli a guidare la Grecia.I debiti vanno pagati oppure non si fanno.

    RispondiElimina
  6. 40 miliardi? Con un debito pubblico di duemila e passa miliardi, bisogna preoccuparsi di questi bruscolini? Anche se la grecia non dovesse pagare (perchè tanto non pagherà), non sarà quello a far affondare l'italia. Al limite può servire come spauracchio per inventarsi un paio di manovrine spilla soldi (tanto per cambiare).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, non preoccuparti dei bruscolini. Però ce li metti te.

      Elimina
    2. Domanda, se il debito non esiste, è una finzione, quanto vale casa tua?

      Elimina
    3. Ma chi ha detto che il debito non esiste?

      Elimina
  7. Il fatto che la Grecia sia piccola non è comunque un buon motivo per umiliarla o il bullismo è ormai sdoganato?
    Quanto al fatto dei debiti la Grecia ha sicuro le sue colpe ma non è che la BCE ed i vari colossi bancari europei siano stati così limpidi ed onesti a suo tempo quando hanno sparso in giro la merda dei subprime.
    A me questa Europa guidata dalle banche invece che dalla politica non è che mi convince tanto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte mi domando se sogno o son desto.
      Ma quando mai qualcuno ha detto che le banche sono istituti di beneficenza, filantropici? Guarda un po' se la tua banca fa gli interessi suoi oppure i tuoi.

      E siccome la tua banca cerca in ogni modo di approfittarsi di te, se tu ti indebiti la colpa è della banca? Allora facciamo finta che il debito non esista?

      Le banche fanno il loro interesse. La "politica" invece fa l'interesse di chi esattamente? Quando Tsipras avrà affondato definitivamente la Grecia, gli andranno a chiedere conto?

      Elimina
    2. Poi Giulio, onestamente, io trovo che sia più umiliante atteggiarsi a "nazione orgogliosa" mentre si chiede l'elemosina, invece di chiedere l'elemosina a testa bassa. Perché quel tipo di "orgoglio" significa l'esatto contrario, la mancanza di dignità nella tragedia. Per altro, tragedia auto-inflitta e ampiamente anticipata. La Grecia è tale quale il nostro meridione.

      Elimina
  8. a 'sto giro sono d'accordo con Lorenzo al 101%

    RispondiElimina
  9. Intanto se dai musei europei restituissero quello che hanno rubato alla Grecia e all'Italia non sarebbe una cattiva idea.
    Comunque tra vivere in una civilissima citta'tedesca e una arretrata isoletta greca, io sceglierei la seconda:pame pedia'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè, allora spiegami perché i paesi delle campagne italiane si sono spopolati. Secondo me perché la vita "bucolica" sembra bella solo a chi non è costretto a viverla.

      Elimina
    2. In realtà non pochi tedeschi e nordici vanno a vivere nei paesi del sud europa. Anzi, ci sono piccoli paesi danesi o tedeschi o olandesi in Spagna, alle canarie, forse anche in Grecia.
      Ma queste sono situazioni bislacche, visto che i nordici nei paesi del sud ci vivono con le pensioni nordiche, hanno certi tipi di servizi nordici, etc.

      In realtà ho la sensazione che ci siano molti più greci / portoghesi / spagnoli /italiani in Crucconia che magnakrauti in Grecia / Portogallo / Spagna / Italia.
      I flussi migratori NON sono simmetrici, direi.

      Elimina
    3. Ci sono piccoli paesi tedeschi anche in Cile o in Argentina. Sai quei posti dove si sono rifugiati gli ex gerarchi nazisti a guerra finita. Non c'entra nulla con l'alternativa tra la "civilissima città tedesca ed una arretrata isoletta greca". Non a caso un terzo di tutti i Greci vive nell'area di Atene. Come se in Italia avessimo una città con venti milioni di persone.

      Elimina
    4. Se non altro non rompe i coglioni a nessuno. Io però chiederei al consolato austriaco di interessarsi alla vicenda.

      Elimina
    5. Se ho capito bene mi pare che sia il sindaco di Settefrati e altri settefratesi a essere inquieti.
      Eric, il neo Diogene ha detto che vive bene lì e che basta poco per vivere.
      Quella semplcità e spartanità li disturba?
      Chiediamo al consolato italiano se può alleviare questi timori. ;)

      Elimina
    6. Non sarei tranquillo nemmeno io sapendo che c'è un vecchio da solo sulla montagna in inverno senza mezzi di comunicazione. Questa estate sono stato in un rifugio relativamente basso e il precedente titolare è stato trovato morto sotto una slavina qualche anno fa, dopo che era salito per controllare l'abitazione.

      Elimina
    7. ( bellissimo, l'ebanista che vive con gli orsi ! ).

      Elimina
  10. Nelle isole greche si sta bene, altro che!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà.
      Un mio amico romano, circa 15 anni fa, a Santorini ci ha messo su famiglia e senza capitale di partenza significativo.
      E non è tornato indietro.

      Elimina
    2. Che noia però con questa arcadia decadente.

      Elimina
    3. De gustibus, ho scelto il Baltico Meridionale.

      Elimina
    4. Dove l'Italiano ha ancora un suo appeal presso le bionde.

      Elimina
    5. Chissà.
      Un mio amico romano, circa 15 anni fa, a Santorini ci ha messo su famiglia e senza capitale di partenza significativo.
      E non è tornato indietro.


      Io conosco invece questa storia, di una mitteleuropea (lasciamo vaga la provenienza precisa) che ha sposato un greco, che si e' trasferita, e adesso vorrebbe tornare nella sua patria. Prima, era qualcosa come economista o ingegnere. Ora si sente molto stretta dov'e', credo che non le piaccia il sistema in cui deve stare (famiglia patriarcale) e il fatto di non poter lavorare se non nell'attività di famiglia.

      La Grecia non la conosco, di sicuro ha un bel mare, come pure la Turchia. In vacanza si sta davvero bene (avendo soldi da spendere, anche se meno rispetto a quando si spende in Italia).
      Io ci abito in Turchia, ma se dovessi essere stabile in una cittadina di mare non credo reggerei (a meno che non avessi un'attività che mi rendesse molti soldi).

      Elimina
  11. Qualcuna.
    Ma non più come si dice fosse ai bei tempi dell'URSS.
    Te la giochi, senza privilegi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma va dai, cosa giochi. I maschi locali sono dei trogloditi. Ti basta un po' di buone maniere e parti già una spanna sopra.

      Elimina
    2. Ma non è vero, Lorenzo ... fatti una settimana quassù.
      Ryanair.
      Pullman.
      Scegli tu.

      ...

      Elimina
    3. Bè allora diciamo è è relativo, sono dei trogloditi rispetto a me. A te non so. :)

      Elimina
    4. Lorenzo, lascia la finestra sul cortile e vieni qui a verificare, a confrontarti.

      ;)

      Elimina
    5. Se per "qui" intendi altrove, tra i miei enormi difetti c'è il fatto che non mi sposto volentieri. Sono anni che faccio finta di cercare casa.

      Elimina
  12. Risposte
    1. Penso che i Greci la conoscano meglio di te. Eppure vedi bene che non è il Paradiso Terrestre. La questione è molto semplice: il Governo greco deve trovare il modo di dare da mangiare a circa 11 milioni di persone di cui almeno un terzo vive di assistenzialismo statale. Esattamente come il nostro meridione, che tra parentesi è meglio della Grecia, di cui era una colonia per questo motivo..

      Elimina