martedì, maggio 05, 2015

Può servire un altro DNS

Premessa, il DNS, Domain Name System, è un servizio fondamentale per una connessione Internet. Serve per associare un indirizzo IP ad un nome, per esempio l'indirizzo 185.53.36.101 al nome Corriere.it. In sostanza serve per "collegare" le cose di Internet tra di loro.

Nella maggioranza dei casi chi usa una connessione Internet ha impostato le proprietà TCP/IP, cioè quelle del protocollo usato per la connessione medesima, in modo che venga adoperato il servizio DNS indicato dal provider nel momento in cui la connessione viene stabilita.

Ci sono però alcune ragioni per cui conviene usare dei servizi alternativi, per esempio:
- Il servizio DNS del provider blocca un certo sito a cui volete accedere. Può capitare sia per iniziativa del provider che per ordine delle autorità.
- Non volete che il provider tenga traccia delle richieste che fate al suo servizio DNS.
- Il servizio DNS del provider, per ragioni che non vi descrivo, incide in maniera sfavorevole su alcune o tutte le funzioni della vostra connessione Internet.

Vi suggerisco quindi tre servizi DNS pubblici, ci sono le istruzioni per le impostazioni:

OpenNIC:
http://www.opennicproject.org/

OpenDNS:
https://www.opendns.com/

Google Public DNS:
https://developers.google.com/speed/public-dns/

Attenzione però, non sono necessariamente equivalenti. Per esempio io usavo Google DNS fintanto che mi sono accorto di non riuscire a caricare certi video. Ho dovuto sostituire il servizio di Google con quello di Open NIC. Esistono anche dei software che vi suggeriscono il DNS pià performante, Google distribuisce uno di questi tool, se vi interessa cercatelo.

8 commenti:

  1. Io sono generalmente agnostico ma più tempo passa più mi sembra meglio usare Linux (o BSD per chi se la sente). Fossi imperatore, lo renderei obbligatorio per la Pubblica Amministrazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'entra con il DNS ma con l'idea di avere la padronanza dei propri strumenti.

      Elimina
    2. La gente non vuole la Padronanza ma la Servitù.
      In generale e nello specifico.
      La Padronanza ti pone di fronte all'onere gravoso, al carico fattivo e morale della scelta.
      Il Servo dice : ''me lo ha comandato'', ''è colpa di ...''.
      Egli può fare a meno della morale, e nutrirsi degli strascichi della Decadenza come una jena delle carni di un animale morto, ed è quanto vediamo oggi.
      Solo che, a fronte di un periodico, traumatico e benefico rinnovamento della società ricorrente nella Storia, oggi pare che siamo di fronte ad una mutazione genetica e filosofica di Homo.

      +++

      Elimina
    3. Io però non mi rassegno.

      Elimina
    4. > La gente non vuole la Padronanza ma la Servitù.

      _rio, il mio caro amico anarchico, sostanzialmente il simmetrico di Lorenzo a sinistra, usava una frase caustica "Il popolo non ne può più di libertà".

      Elimina
    5. Quindi avrei la mia nemesi, come i super-eroi.

      Elimina