martedì, novembre 24, 2015

Non sono scomparsi, sono sono andati via

Non sono spariti nel nulla. Corre l'obbligo di testimoniare.
In questa immagine io ne conto una trentina, circa un quarto del totale.
Quindi dovete moltiplicare quello che vedete per quattro.
Se troverò immagini più dettagliate le aggiungerò, segnalatemele.

I mandanti non sono in Siria.
Sono al Governo o in Parlamento in quasi tutti i Paesi europei, sono negli uffici pubblici, nelle scuole, nei tribunali, in fila al supermercato, sono quelle simpatiche teste di cazzo della "sinistra".

Gli esecutori non sono in Siria.
Sono nelle periferie di tutte le città. Sono i "nuovi europei", quelli a cui le simpatiche teste di cazzo della "sinistra" fanno cantare "Bella Ciao" e con questo pensano di averli battezzati.

30 commenti:

  1. Una collaborazionista invasata l'hai scovata tu di recente (e pensare che quella ha una cricca di altri fanatici che la credono autorevole e pure insegna, pensa all'inquinamento che diffonde tra le nuove generazioni).
    Io li chiamavo scafisti bianchi e rossi, ma quella è una caratterizzazione specifica ad una fase del loro sostegno alla shoah europea. Essi (cattolici e sinistra) credono di servirsi degli islamici per la distruzione identitaria, sociale dell'Europa ma invece... come sempre successo nella storia, saranno fatti fuori dagli islamici. Ecco, collaborazionisti forse è un termine più preciso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. UomoCoso, non ho bisogno di "scovare", io vivo a Stalingrado, basta uscire dalla porta, scansando i magrebini seduti sulla soglia e parlare col primo che passa. Il quale, come il sottoscritto, da bambino marciava in cortile cantando "bandiera rossa" e oggi tira a campare rincoglionito dalla TV, votando SEL o PD. Qualcuno M5S con l'idea che sia una costola di SEL.

      Elimina
  2. Concordo con quel che scrivi in merito ai mandanti e agli esecutori. Stai attento a una cosa, però: i mandanti non sono solo quelli con la casacca rossa. Al di là dei colpi di teatro, la presenza dei mandanti tra le dirigenze è trasversale e pervasiva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non esiste nessuna "trasversalità" perché non esiste nessuna "frontiera" nelle cosiddette "dirigenze". Quelli che si ritrovano nel Gruppo Bilderberg sono perfettamente coerenti con la signora Boldrini. In questo consiste uno dei "grandi inganni" che la gente non percepisce.

      Elimina
    2. Lo percepisco benissimo, ed è quel che intendevo scrivere: al di là del teatro, la linea è una, indipendentemente dal colore della casacca indossata.

      Elimina
    3. Te sei una mosca bianca però.

      Elimina
  3. oddio premesso che i mass media fan veder quel che vogliono...
    leggevo nei vari articoli delle testimonianze che ci sono state altre persone freddate nei camerini.
    buona notte da ApeMaia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono stati quasi 130 morti più un numero imprecisato di feriti, tra i quali, come in guerra, ci saranno un certo numero di invalidi.

      L'espressione "sono state freddate" non è adeguata. Bisognerebbe dire "sono state fatte a pezzi".

      Elimina
  4. i nostri governanti, oggi, sono preoccupati per la loro sciagurata politica sull'immigrazione che ha fatto arrivare in Italia cani e porci senza effettuare il necessario controllo... non si sà neppure quanti siano i clandestini sul nostro territorio... e Renzi continua a blaterare in TV

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Enio, scusa ma hai la percezione confusa, non per colpa tua ma perché ti fanno il lavaggio del cervello.

      Gli unici "immigranti non clandestini" sono i turisti.
      Tutti gli immigrati sono clandestini, perché arrivano in Italia senza visto e spesso senza passaporto. E' cosi da sempre.

      Quello che hanno fatto i nostri governanti e legislatori (ricordati che sono due figure distinte) è stato quello di consentire il soggiorno di queste persone in Italia, prima in violazione della legge e poi depenalizzando l'illecito in modo che sulla carta rimane tale ma nella pratica viene perseguiti meno del divieto di sosta. Parallelamente hanno provveduto a costruire una procedura di "sanatoria" con la quale gli immigrati clandestini vengono "regolarizzati" a posteriori, con una logica uguale a quella per cui si condonano gli abusi edilizi e i disguidi fiscali.

      Ci sono due ragioni per cui governanti e legislatori hanno provveduto in questo modo. Quella più banale è che non sapevano cosa altro fare. A causa della ideologia cattocomunista si trattava di un percorso obbligato. Quella meno banale è che i governanti e i legislatori operano dentro un quadro più vasto, di cui la propaganda dei "media" è una della manifestazioni, che disegna una Europa diluita etnicamente e culturalmente con una popolazione "meticcia". Questa popolazione avrà due caratteristiche, sarà priva di radici nel passato e sarà frammentata in infiniti conflitti etnici, religiosi, politici. Quindi sarà debole e facilmente asservita alle elite sovranazionali che ambiscono al "governo mondiale". Ovviamente tutto questo passa per l'abolizione degli Stati nazionali e puoi vedere che ci avviamo in quella direzione con velocità sempre più accelerata.

      Elimina
  5. Dài.
    Faccio incazzare un po' Lorenzo, che un po' razzista e un po' troppo categorico sul'argomento lo è davvero.

    ^_____^

    Vedo due atteggiamenti opposti, nell'opinione pubblica e nel web sociale : totale chiusura / totale apertura agli stranieri.
    Sono due estremi emotivi condizionati tra i quali la massa viene rimpallata da mo' ...
    Tra non molto ci sarà il rimbalzo a favore della chiusura brusca : qualche attentato anche a 0039-06 e vedrete i pavidi della Sinistra - che per danneggiamenti assortiti ai cervelli ( ideologia ... droghe ... altro accaduto nel corso dei decenni ) e viltà mascherata da Buonismo e culto del Panmixismo hanno scelto l'apertura incondizionata ( del buco del culo ) - tireranno fuori di stomaco il peggiore e solido razzismo.
    Altroché leghisti.

    ^_____^

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco che lingua parli.
      Quando dici "stranieri" intendi persone che non hanno la cittadinanza italiana. Fino a qualche tempo fa ne entravano milioni in Italia tutte le estati. Arrivavano coi soldi, con i documenti e le ciabatte, si chiamavano turisti. So che c'erano anche viaggi organizzati delle donne nordiche che venivano espressamente per incontrare qualche rinomato bagnino romagnolo e per provare il brivido dell'italiano "bandito dell'amore".
      C'erano anche molti stranieri che venivano in Italia per lavoro, per esempio che ne so Ronaldo, piuttosto che Lothar Matthäus.

      Mai avuto problemi con gli stranieri che venivano in Italia per diporto o per lavoro.

      Ad un certo punto, dopo la caduta del Muro e la evidenza che il Comunismo con tutto il repertorio di "classi sociali" di "lavoratori", eccetera, era una presa per il culo, i compagnucci si sono rivolti verso il terzomondismo, con la fregola di trasformare l'Italia e l'Europa in un circo con la foca ammaestrata, l'orso in bicicletta, la donna barbuta.

      Sono della opinione che questi sia stato pilotato dalle famose "elite intenazionali occulte" allo scopo di cancellare le identità Europee e quindi creare una società di schiavi e sono anche della opinione che esista una organizzazione che si fa carico di reclutare, sfamare, alloggiare e trasportare gli immigrati fino alle nostre frontiere.

      Non c'è nessuna "chiusura brusca", casomai c'è la necessità di distinguere il turista e lo straniero che viene in Italia per fare un certo lavoro dall'immigrato che viene qui senza documenti, senza soldi e senza arte ne parte. Non solo costituendo un peso per la Nazione ma pretendendo anche di introdurre in Italia i cambiamenti che gli consentano di mantenere le abitudini del suo luogo di origine. Per non parlare ovviamente di quelli che, pur essendo ospiti in casa d'altri, credono che il mondo gli debba qualcosa e sfogano il loro risentimento facendo strage.

      Non capisco dove sia il razzismo. Ma qui stiamo parlando di gente che, quando un malvivente si introduce in casa tua di notte, se tu osi ribellarti sei ipso facto un razzista, un pazzo, un criminale.

      Elimina
    2. Allora siamo d'accordo al 100%, Lorenzo.

      ===

      Elimina
  6. comunque anche Pogba e Zidane, Thuram e Charlie Parker sono dei nuovi europei, e sono stati premiati con la legion d'onore per meriti sportivi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesco, fai finta di non capire?
      Se uno, chiunque, bianco, nero, giallo, rosso, verde, viene in Italia in vacanza o per lavorare, nessuno può avere qualcosa da ridire.
      C'è anche il modo, volendo, di acquisire la cittadinanza, come in Italia in qualsiasi altro Paese del mondo.
      Quello che non funziona e COME SEMPRE facciamo finta di non capirlo, è che una persona mette piede in Italia e automaticamente acquisisce la cittadinanza, di fatto se non di nome,
      Non funziona per due ragioni, la prima è che in questo modo le cose avvengono in maniera incontrollata e, per come va il mondo, si finisce necessariamente coi fenomeni tragici tipo le banlieu, il crimine, lo sfruttamento lavorativo, eccetera, per non parlare ovviamente del terrorismo. Ma la ragione più importante, te l'ho detto e ripetuto cento volte, è che togliendo significato e valore alla cittadinanza si toglie valore e significato alla Nazione e quindi allo Stato.
      I "nuovi europei", per come sono concepiti dalla "sinistra" significano la dissoluzione degli Stati nazionali.
      A parte tutte le conseguenze catastrofiche sulla vita quotidiana, la domanda che dovresti porti è "ma se aboliamo il concetto di Stato nazionale, come ci organizziamo dopo?".

      Ponitela.

      Elimina
    2. Ti ho detto ciò perché sono francesi come coloro che hanno fatto la carneficina della foto

      Elimina
    3. Mi hai detto ciò perché è uno stereotipo che ti senti di ripetere. Dietro lo stereotipo c'è una logica circolare per cui Abdelhamid Abaaoud è "francese" perché i Francesi sono tutti migranti, tutti i migranti sono francesi, siamo tutti cittadini del mondo, quindi tutti i cittadini del mondo sono francesi.

      La strage è stata compiuta per due ragioni, la prima è che i Francesi hanno stupidamente permesso che si installassero in Francia milioni di stranieri, la seconda è che questi stranieri sono ostili alla Francia.

      Come ho scritto sopra, andare a bombardare la Siria non serve a niente perché i mandanti sono nella "sinistra" e gli esecutori escono dalle banlieu, dai ghetti di tutta Europa.

      Tu sei uno dei mandanti.

      Elimina
    4. Qui siamo al redde rationem della Bibbia, come l'angelo sterminatore che viene, trova i segni sulle porte degli Ebrei e va ad uccidere solo i primogeniti degli Egizi.

      Con la stessa logica, la prossima strage compiuta da un Abdelhamid Abaaoud "francese" o magari "italiano", dovrebbe fare a pezzi i figli di padri "di sinistra", cosi vediamo se la medicina che gli torna indietro a ricompensa del lavoro svolto è abbastanza amara oppure no.

      Elimina
    5. Lorenzo: "Se uno, chiunque, bianco, nero, giallo, rosso, verde, viene in Italia in vacanza o per lavorare, nessuno può avere qualcosa da ridire."

      Appunto, se UNO, chiunque, ecc. Le cose cambiano, in progressione di gravità e inaccettabilità, se sono migliaia, centinaia di migliaia, milioni. Anche senza voler attribuire colpe ad ognuno e a ciascuno, rimane l'effetto cumulativo del tutti, effetto del quale è difficile trovare persone davvero in grado di valutare la scala. Sarà anche questione di una mancanza di capacità nel ricondurre le quantità astratte a quantità concrete, in particolare quando si parla di numeri a cinque, sei, sette o più cifre, però temo che sia più che altro una questione di imbibimento ideologico/moralista. A questo punto, autodistruttivo (e distruttivo, perché "tira in mezzo" anche chi la capacità di valutare in concreto l'entità dei numeri ce l'ha).

      Elimina
    6. Il fatto che io lo debba scrivere dimostra i danni devastanti che ha fatto la propaganda.

      Una o mille o un milione di persone che vengano in Italia per diporto o per lavoro devono prima chiedere il fottuto visto. Il visto non è un "diritto", è una concessione che l'Italia ha la facoltà di fare o non fare agli stranieri. Quindi ovviamente tramite il visto si regolano i cosiddetti "flussi", cioè entra il numero e la qualità di persone che l'Italia ha interesse a fare entrare.

      Non si tratta di fantascienza ne di un mio delirio, si tratta delle leggi italiane e di tutti gli altri Paesi, come erano prima che intervenissero le simpatiche teste di cazzo del cattocomunismo ad imporre l'idea fasullissima del "diritto alla cittadinanza" che è sotteso alla "accoglienza senza se e senza ma", ovviamente col razzismo all'incontrario per cui se sei africano hai diritto ad un sacco di cose a cui non hai diritto se sei giapponese.

      La tua obiezione ha senso in un contesto diverso dal mio blog, forse.

      Elimina
    7. Lorenzo: "entra il numero e la qualità di persone che l'Italia ha interesse a fare entrare"

      No! Entra il numero e la quantità di persone che le dirigenze italiane hanno interesse a fare entrare, anche a danno sicuro e comprovato del (cosiddetto) Popolo Sovrano. Il fatto che gli ingressi avvengano a prescindere dalle leggi (almeno fino a quando non sarà completata la loro trasformazione in senso più permissivo, già abbondantemente in corso) è indice del modo in cui le dirigenze hanno interesse a far sì che avvenga. In caso contrario agirebbero affinché non avvenisse. Vedo, invece, accadere il contrario: le dirigenze agiscono affinché le leggi vengano aggirate o forzate nell'immediato, quindi cambiate secondo convenienza volando molto alto sopra alla teste dei rappresentati.

      Elimina
    8. Va bene, errore mio, ho usato l'indicativo invece del condizionale.

      SE l'Italia non fosse in mano al cattocomunismo, ENTREREBBE il numero e la qualità di persone che l'Italia (quindi il Popolo sovrano) ha interesse a fare entrare.

      La colpa del Popolo senza condizionale è quella di avere permesso che lo espropriassero della sovranità, della autodeterminazione e del possesso della propria terra. Gli Italiani e gli Europei si avviano con la banda in testa a diventare "cittadini del mondo", quindi APOLIDI.

      Elimina
    9. Ma come ho detto, le leggi esistevano ed esistono. Cosi come nella Costituzione c'è scritto che il Popolo è sovrano. Agli Italiani però piace di più mettersi a pecora.

      Elimina
  7. http://lapillolarossa15.altervista.org/attentato-a-parigi-laltra-verita-ma-a-parigi-ce-veramente-stato-un-attentato-o-e-tutto-una-simulazione-ecco-un-video-che-vi-gelera-il-sangue/

    pero' pare interessante.
    bn ntt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magnolia, torna quando hai qualcosa da dire.

      Elimina
  8. te cercavi senso ai morti massacrati, ti sembravano pochi io ti ho messo un post semplicemente e offerto una possibile spiegazione.
    io ormai spreco poco fiato per dire e poi cosa ? falsità che mi propinano le lobby? e poi conosco molto bene le dinamiche dei mezzi di comunicazione al contrario di molti che credono a cio' che essi propongono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dove e quando ti ho dato l'impressione di "cercare un senso"?
      Quando ho scritto che mi sembravano "pochi"?
      Ho scritto chiaro chi sono i mandanti e chi sono gli esecutori.

      Elimina
  9. Ecco un altro mandante.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/28/rozzano-canti-di-natale-vietati-a-scuola-anche-il-sindaco-scarica-il-preside-riveda-sue-le-decisioni/2261767/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo caso il poveruomo credeva di fare qualcosa di gradito ai suoi padroni. Ha solo avuto la sfortuna di finire sotto i riflettori, perché le direttive per scuole e insegnanti sono le stesse e il "multi-culturalismo" ormai è prassi. Dove per multi-culturalismo si intende l'idea che gli Italiani si debbano vergognare della propria identità.

      Elimina