sabato, novembre 14, 2015

Non vedo, non sento, non parlo

I giornaloni non pubblicheranno mai le fotografie degli oltre cento corpi devastati degli uomini e donne di Parigi, non si deve fare del "populismo", sarebbe "sciacallaggio", approfittarsi della carneficina. Non come la foto costruita del povero bimbo annegato in Turchia, quella andava senz'altro pubblicata urbi ed orbi per "sensibilizzare" i lettori sul tema della "accoglienza" e la vicenda del babbo profugo e del nonno rifugiato.

Ai morti di Parigi, svaniti nel nulla, dedico questo pezzo de "The Chieftains":
La battaglia di Aughrim

Consoliamoci con una risata del signor Renzi e aspettiamo il nostro turno.
Intanto:
Il passaggio è continuo, in un silenzio surreale. Sono quasi tutte coppie miste, quasi sempre lei bionda lui nero o maghrebino.
Corriere.it

Al terrorismo, alla guerra e all'odio rispondiamo con più libertà, più uguaglianza, più fraternità.
Cecilia Strada (figlia di Gino, presidente della ONG Emergency)

13 commenti:

  1. Si ovviamente, non si deve turbare l'opinione pubblica, tra qualche giorno verrà tutto dimenticato, come gli attentati recenti, non c'è più traccia di nulla, tutto sparito, tutto dimenticato

    RispondiElimina
  2. Ecco anche Cecilia Strada.
    Il gruppo dei dementi suonati non solo non cala ma cresce di numero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. UomoCoso, te l'ho detto altre volte: prima di fare a fucilate con i magrebini ci toccherà farle coi tuoi amici e compaesani. Hai visto la contro-manifestazione di Bologna. ce ne sono milioni e milioni, vanno dal Presidente della Repubblica all'ultimo supplente delle elementari. La pestilenza è endemica e diffusa in maniera capillare, in ogni angolo.

      Elimina
    2. Ho mandato un messaggio sarcastico su Boldrini, kompagni dell' "abbattiamo le frontiere" e Bergogli ad alcuni cattocomunisti del gas, chiedendo loro di congratularli per quanto successo a Parigi.
      Reazioni tra l'irato, il risentito: il cocomero cattolico contadino del gas - mi ha dato del malato.

      Elimina
    3. Però c'è una differenza: i Cristiani dovrebbero seguire l'esempio del Cristo quindi essere disposti al martirio per testimoniare la Fede. E' coerente con questa idea il fatto di farsi calpestare e di accogliere in casa il magrebino che tromba la figlia. Le epoche in cui i Cristiani invece del crocefisso baciavano l'elsa della spada erano quelle dei Germani da poco convertiti, i quali non avevano ancora assimilato il precetto di porgere l'altra guancia e poi le chiappe.

      Invece i compagnucci non puntano tanto alla passività, a farsi violentare in nome di Dio, usano di proposito, con premeditazione, gli immigrati come ariete per abbattere lo "Occidente" che ha la colpa di avere demolito il marxismo-leninimo. E' una specie di vendetta o di rivalsa. Assolutamente folle perché non considera che il tagliatore di teste odia anche loro. Facile mettersi il velo per visitare la moschea sapendo che fuori ti aspetta la scorta e l'auto blu che ti riporta nella tua torre d'avorio. Un po' meno facile è vivere in un ghetto dove ti sputano addosso o peggio.

      Elimina
    4. non solo i morti parigini spariranno nel nulla.
      La battaglia di Aughrim...molto appropiata.

      poi mi è sembrata interessante questa intervista...

      http://zapping2015.altervista.org/gino-strada-il-califfato-non-produce-mine-antiuomo-gliele-vendiamo-noi/

      Elimina
    5. Su una cosa io sono d'accordo con Strada e cioè che il Popolo italiano ha perso la "sovranità" sancita dalla Costituzione molto tempo fa, forse non l'ha mai avuta. Esempio perfetto di "lettera morta". Sono d'accordo sul fatto che esiste un enorme business delle armi ma è sbagliato scinderlo da tutto il resto. In realtà il "califfato" non produce niente, tutta la tecnologia che adopera viene da altre aree del mondo. Non solo le armi ma anche i furgoni di marchi giapponesi e coreani con cui vanno in giro a sparacchiare e le radio che usano per inneggiare ad Allah.

      Se dipendesse da me io farei come sembra suggerire Strada, cesserei qualsiasi ingerenza. Ma cesserei anche qualsiasi rapporto commerciale di qualsiasi natura, non gli venderei uno spillo e nello stesso tempo espellerei tutti gli stranieri residenti in Europa.

      La cosa che non capisco invece è quella indicata nel post soprastante e cioè che fa tanta pena il babbo che non può fare studiare i figli ma che ha i soldi per portarli all'estero. Non fanno pena i morti di Parigi, anzi fanno paura, vanno nascosti e dimenticati il più in fretta possibile.

      Elimina
    6. Perché la grande Verità che Strada non dice è che se hanno le pezze al culo nel "califfato" è solo colpa loro e se ci odiano non è perché gli vendiamo le mine antiuomo, ci odiano perché sono educati nella convinzione di essere il "popolo eletto" e non si fanno una ragione di avere le pezze al culo. Non ci chiedono "come facciamo a non avere le pezze al culo" perché pensano di saperlo, secondo loro basta applicare alla lettera il Corano. L'alternativa sarebbe ammettere che è quella la ragione per cui hanno le pezze al culo.

      Il signor Strada continuerà ad essere intervistato fino a che non ci saranno abbastanza morti. Quando abbastanza Europei avranno visto la gente fatta a pezzi da vicino, a nessuno interesserà più sentire di ideali umanitari e buoni propositi.

      Elimina
    7. In realtà il "califfato" non produce niente [ ... ].

      Forse è il petrolio.
      Le prime azioni rapide e chirurgiche dell'allora nascente Califfato furono la conquista delle città petrolifere e dei pozzi nel Kurdistan iracheno.
      Non credo che questi islamisti - istruitissimi dai servizi occidentali e dagli istruiti dai servizi occidentali - facciano mosse a vanvera ... hanno usato pure i media con grande capacità.
      Sarebbe una traccia interessante da esplorare, quella del petrolio ( = soldi ) : attraverso quali strade e rotte arriverebbe in Occidente ?
      Quali sarebbero le società ricettatrici ?

      ...

      Dopo 2 anni circa credo che sia inutile, chiedere agli imbratta-carta a libro paga degli stessi padroni che rimestano il torbido ( inclusa la struttura ISIS ) di cominciare a fare i ''giornalisti'' ed eseguire qualche ricerca.

      Il signor Strada continuerà ad essere intervistato fino a che non ci saranno abbastanza morti. Quando abbastanza Europei avranno visto la gente fatta a pezzi da vicino, a nessuno interesserà più sentire di ideali umanitari e buoni propositi.

      Oh, questo è sicuro.
      E il mio rammarico per le stragi parigine è che esse non hanno ammazzato solo i buonisti dementi, ma - purtroppo - anche cittadini senzienti.

      ===

      Elimina
    8. io direi che per capire cosa intende davvero Strada bisogna andare sul posto, vivere e guardare cio' che accade, sulla propria pelle e fin quando ognuno sta nel sua casetta nelle proprie comodita' Strada dirà sempre o in parte cazzate.

      Elimina
    9. Marco, non farmi girare le palle anche te. Il petrolio non si produce, si estrae. Sono i derivati dal petrolio che si producono nelle raffinerie. In entrambi i casi, dalla prospezioni mineraria fino al distributore, la tecnologia impiegata dagli Arabi è tutta di importazione, se non direttamente appaltata a stranieri.

      Come dicevo, non abbiamo sovranità. Se ce l'avessimo saremmo in condizione di decidere se e quanto petrolio comprare e in cambio di cosa, oppure se ci conviene andare li e prendere quello che si serve dando in cambio cannonate. Tutto si decide in altra sede e noi subiamo.

      Il mio rammarico per Parigi è che non è più terra dei Francesi.

      Magnolia, come dicevo da te, fosse per me Gino Strada sarebbe lanciato su una destinazione di sua scelta con una fionda e quando i tagliatori di teste ce lo presentano vestito di arancione, cambierei semplicemente canale. Non usare la parola "cazzata" se non vuoi che sia fatto lo stesso con te.


      Elimina
  3. A proposito di "immigrati poverini" (molto a latere, ma c'entra con uno dei tuoi commenti a te stesso), come mi piace fare cito la mia esperienza diretta, l'unica della quale mi fido per farmi un'opinione.
    Quest'anno è giunto in una delle classi ove insegno un alunno egiziano. Un ragazzino buono d'animo ma pieno di problemi d'ogni tipo. Ebbene, quando ho osato far presente che la famiglia è latitante, mi è stato fatto notare che mancano di "mezzi" e andrebbero aiutati economicamente, salvo osservare un paio di minuti più tardi che parte dei problemi del ragazzo andrebbero ricercati nel fatto che il padre gli fa fare troppe vacanze in Egitto e in Sicilia. Ora, o sono io che sono deficiente o non so cosa: non ho certo lo stipendio di un "poverino", però so di non potermi permettere di mandare un familiare a destra e a manca a botte di migliaia di chilometri diverse volte all'anno. Costui lo fa, con i figli (plurale) e con la moglie (ammesso che ne abbia una sola, cosa che non so). Due più due?

    A proposito del commercio di armi. Volessi anch'io potrei comprare armi senza troppi problemi: un giretto a Genova sarebbe un viaggio di un'ottantina di km e non di più; aggiungendo una manciata d'euro (diciamo due o tre mesi di stipendio? sei?) sono certo di poter avere accesso a armi efficaci. Eppure non lo faccio, e se lo facessi difficilmente scenderei in piazza a massacrare gente in coda al mercato. Il problema non è la vendita delle armi, è in parte il loro acquisto (che non è mai un obbligo) e ancor più il loro uso (che oltre a non essere un obbligo richiede un esercizio determinato della volontà). Dunque, di cosa stiamo a parlare?

    P.S. Se volessi fare una strage potrei farla anche con una roncola, un pezzetto oggi e un pezzetto domani. Prima che mi prendessero avrei fatto fuori almeno una decina di sfortunati. Le roncole si comprano al mercato per una decina d'euro o poco più e ne ho quattro in casa. Com'è che non mi passa neppure per l'anticamera del cervello di usarle per altro che per tagliare rami e canne?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi post sopra.

      Comunque chi non ha la testa infilata nel culo in un anello comunista, dovrebbe sapere che gli Arabi da sempre sono armati, equipaggiati ed addestrati dai Sovietici ed ex-Sovietici.

      Tutte le volte che hanno provato ad acquisire equipaggiamenti occidentali hanno scoperto che non sono adatti perché troppo sofisticati per gente che ha una scolarità inesistente e una cultura che in generale non premia la meticolosità e la organizzazione.

      La teoria militare sovietica si fondava sui numeri, cioè grandi masse di soldati e di veicoli, gli uni poco addestrati e gli altri necessariamente poco sofisticati per semplificare sia l'uso che la logistica. L'idea del coscritto sovietico si avvicina di più al "miliziano" straccione che mettono in campo gli Arabi del soldato "occidentale". Lo stesso dicasi per la dottrina riguardo il modo di manovrare sul campo di battaglia. Mentre gli "occidentali" incentivano la autonomia di iniziativa dei reparti, la dottrina sovietica prevedeva la rigida centralizzazione, con pochi ufficiali a dare ordini alle masse si subordinati, da eseguire alla lettera. Anche questa dottrina si attaglia di più agli Arabi, i quali concentrano il potere nelle mani di pochi e questi non si fidano dei sottoposti, che poi sotto un certo livello non hanno nemmeno le capacità per assumere l'iniziativa.

      La armi come gli Avtomat Kalashnikova (in russo: Автомат Калашникова) altrimenti noti come Kalashnikov, li portano senza problemi con gli stessi sistemi con cui si fa contrabbando di qualsiasi cosa nei Balcani o nei porti europei.

      A te non passa per il cervello di fare a pezzi la gente perché non sei stato educato fin dalla nascita con l'idea che chi non fa professione di fede sul Corano è una bestia immonda che deve essere eliminata e che se lo fai, acquisisci dei meriti agli occhi di Dio per la vita ultraterrena.

      Elimina