sabato, dicembre 05, 2015

Siamo in guerra

-- Questo è il nemico --
Purtroppo è una guerra persa, basta attaccare bottone con un italiano a caso, per strada.



Intonò un canto di stregoneria:
forare, violare, fellonia,
E svelare, scoprire, tradire.

Ma Felagund, senza basire,
Rispose, questo cercando di dire:
Resistere contro il potere,
E fedeltà e segretezza tenere
Come torre, e liberi stare:
Di cangiare e forma mutare;
Lacci elusi, trappole infrante,
Carceri aperte, catene schiante.

Avanti e indietro andavano i canti,
Girando, oscillando, via via più tonanti.

Saliva la voce, Felagund resisteva
E la magia e la potenza metteva
Di tutti gli Elfi in ciò che diceva.

Ed ecco dolci nel buio gli alati
Dal Nargothrond cantare beati
E più lontana la voce dell'onda
Di là, in Occidente, lungo la sponda,
La spiaggia di perle, degli Elfi la terra.

S'accrebbe il buio, infuriava la guerra
In Valinor. Rosso sangue scorreva
Accanto al Mare, e il Noldo uccideva
Il Marinaio, e rubava le navi,
Le navi bianche, leggere e soavi;
Dal porto salpava. E gemono i venti,
Urlano i lupi coi ladri fuggenti.

Mormora il ghiaccio del Mare alle foci.
Soffrono in Angband pene atroci
Gli schiavi. Tuono, fuoco ardente -
E Finrod crolla abbattuto, perdente.

34 commenti:

  1. Se leggi i commenti sotto all'articolo citato, però, troverai molta gente si sta piano, e troppo blandamente, rendendo conto della loro follia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo piano e troppo blandamente. Abbiamo già il 10% della popolazione che non è di etnia italiana. Non basta, tutto l'apparato dello Stato, sia dei tre poteri Esecutivo, Legislativo e Giudiziario, che della Amministrazione Pubblica, è una macchina che funziona a pieno regime per demolire l'Italia come Stato nazionale e gli Italiani come etnia. La stessa cosa sta accadendo in tutta Europa.

      La cosa peggiore è che quando la Apocalisse sarà palese a tutti, ci troveremo inevitabilmente a considerare la guerra civile e, come da titolo del post, il nemico peggiore non saranno gli stranieri.

      Elimina
    2. Gli Amministratori del Sistema, servi del Potere, cercano di allungare i tempi all'estremo ...
      così che la ggente non percepisca il cambiamento in atto, o lo percepisca appena.
      Da decenni.

      ...

      ''Piccolo'' ''inconveniente'' : l'economia sta crollando.

      ^_____^

      Elimina
    3. Come dicevo altrove, partiamo da una situazione tipo Matrix in cui da decenni e decenni si distorce la Storia e la realtà contemporanea. Le persone anche se vedono non interpretano quello che vedono in maniera indipendente, è come se avessero le visioni mistiche. Situazioni che a me fanno accapponare la pelle per loro sono fonte di gioia.

      Elimina
    4. Questo è vero, nella mente della moltitudine che sappiamo.
      Io, mica sono contrario ai laboratori : ma il laboratorio dovrebbe essere un luogo circoscritto nel quale vengono eseguiti esperimenti circoscritti.
      A 0039 invece, stiamo assistendo ad un laboratorio su scala-Paese.
      Esiste anche una contingenza materiale, un rapporto concreto con l'ambito fisico delle nostre esistenze, e il livello del benessere - a 0039 - è da 20 anni continuamente e concretamente eroso ...
      lentamente ...
      e col sorriso sulle labbra.

      Elimina
    5. Il "laboratorio" è su scala mondiale. Se vai a Oslo è peggio che a Milano.

      Elimina
    6. Marco, è così. Io sono metà svedese e non ti consiglio certo un giro per larghe fette di Stoccolma. La scandinavia sta diventando profondamente musulmana, fidati.

      Elimina
    7. SE la Scandinavia sta mutando, significa che gli scandinavi non stanno opponendo resistenza, significa che agli scandinavi va bene così.

      Elimina
    8. Marco, in teoria stai scrivendo l'ovvio.

      Ma c'è un problema, la gente non sceglie consapevolmente una cosa o l'altra perché gli viene presentata una rappresentazione del mondo e del passato completamente artefatta e viene martellata di propaganda ogni momento della vita.

      Siamo sempre al solito discorso che facevo da UomoCoso sul senso dei termini "sinistra" e "destra", che vedi bene tutti danno per scontati mentre sono una mistificazione, una menzogna, parte di una strategia di controllo delle coscienze.

      Elimina
    9. Ma sì ...
      e anche i termini ''destra'' e ''sinistra'' sono macro preparate in fabbrica, kit pronti all'uso e distribuiti in un Paese già formattato dalla Guerra Fredda ( incluso il ''culo'' di ospitare il più grosso Partito Comunista dell'Occidente ).
      0039 è un Paese talmente ridicolo, che per 20 anni è rimasto a discutere di Berlusconi.
      Ridicolo.

      ===

      Elimina
  2. Bella ballata, vekkia kotika romantika.

    ...

    Tratta da ... ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, il Silmarillion.
      Mi fermai dopo ''Lo Hobbit'' e ''Il Signore degli Anelli'', 30 anni fa ...
      ho letto anche ''Albero e foglia'' di J.R.R. Tolkien, ma tratta d'altro.

      Elimina
    2. Forse andava scritto in un altro modo, forse non era inteso per la pubblicazione ma il Silmarillion è molto più interessante del resto della produzione di Tolkien.

      Elimina
    3. Data una spizzicata al materiale sparso qui e là nella rete, sembra di sì ...

      Elimina
  3. va beh lo sai Lorenzo io sono sempre Ape Maia buona e generosa e credo che molti di quelli immigrati non abbiamo colpa che altresì è dei grandi. ma ammetto che stiamo esagerando. cioè, non tanto nell'accoglienza poichè non potremmo lasciar morire la gente a picco nel mare, ma per come gestiamo il tutto: noi non abbiamo rappresentanti degni di questo argomento in europa. Hollande ha dichiarato tre mesi di emergenza per l'attentato e che forse allunghera', ecco noi avremmo dovuto farlo in certo senso per l'ondata migratoria....anch'essa è un attentato alla vita e alla sopravvivenza loro e nostra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'attributo dell'Ape Maia non è di essere buona ma di essere appena uscita dall'uovo, quindi di non sapere nulla. Se è normale per qualcuno che è effettivamente appena uscito dall'uovo, diventa una tara per chi, invece, dovrebbe essere già adulto.

      In questo caso il difetto co9nsiste nel non capire la natura dell'Universo, che è ostile.

      Chiaro che essere malati, poveri, affamati, assetati, eccetera, non è una colpa. Ma questo non significa che sia un merito.

      Se sul tavolo c'è una michetta io la do prima ai miei nipoti piuttosto che ai nipoti di qualcun altro. Se avanza, la do ai nipoti dei miei amici, a scendere.

      Alla fine siamo nella condizione "mors tua, vita mea". Non è una bella cosa, non è divertente ma è cosi che funzionano le cose.

      Per cui, regalare tutto quel tanto o poco che i nostri antenati hanno costruito e messo via per i loro discendenti agli "immigrati" è una cosa assolutamente illogica e masochista, autodistruttiva. Ancora peggio se Tizio regala le cose di Caio, invece delle sue, come capita coi caporioni del PD.

      Elimina
    2. Cito il Foglio, a proposito della "povertà":
      "... senegalese che fra sussidio di disoccupazione, indennità di alloggio e assegni familiari riceveva circa trentamila franchi al mese, fra i sei e i sette milioni di lire ma pretendeva dal comune che gli facesse portare a casa la prima colazione con la scusa che le sue tre mogli dovevano occuparsi della numerosa prole"

      Elimina
    3. E' tutto un tutti che fottono tutti ...
      arriverà, la livella.

      Elimina
    4. > poichè non potremmo lasciar morire la gente a picco nel mare

      E chi l'ha deciso, questo?
      Il sostegno all'invasione ha ampliato a dismisura il flusso di invasori e, con la percentuale fissa di incidenti, anche il numero di vittime (delle quali, tanto per chiarezza, io non solo mi sono sempre via via piu' ralllegrato ma ne auspico anche un aumento "educativo").

      Elimina
    5. A parte che la gente la puoi tirare su dal mare e poi gli puoi dare un calcio nel culo sulla spiaggia nordafricana più vicina.

      Elimina
  4. Guarda che ape maia se ne è sempre uscita da tutte le difficoltà perché proprio stupida non era e qualcosa sapeva.
    Provo a girar il commento. tu sei sul barcone con i tuoi nipoti ti lasciano affondare o ti rimandano sotto le bombe e a esser torturato. Tu come vorresti essere aiutato?
    In merito ai sussidi ecc ecc agli stranieri e perché ci sta di mezzo l'Europa, quindi facciamoci questa domanda perché l'Europa appoggia loro e noi no che vi apparteniamo?
    BN domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci siamo. L'Ape Maia che esce dall'alveare e va alla scoperta del mondo nella vita reale muore dopo un nanosecondo, perché è una favola.

      La tua giravolta, oltre ad essere uno stereotipo che ho già sentito mille volte, è ILLOGICA. Cerco di spiegarti perché:

      Io non mi trovo per caso, all'improvviso, su un "barcone" coi miei nipoti o sotto le bombe o a esser torturato.

      Per la prima cosa, i miei/nostri antenati sono emigrati a milioni nei due secoli precedenti quello attuale. Salivano sui famosi "bastimenti", nella stiva e quelli che non affondavano nell'oceano sparendo nel nulla, andavano a costruire strade, a scavare miniere, a coltivare piantagioni, a costruire paesi, in terre disabitate dove non c'era nessuna "accoglienza" oppure quando c'era, era ostile. Forse non è chiaro, parliamo di epoche in cui i contadini dell'appennino vendevano o affittavano i figli agli artisti girovaghi, tanto che i piccoli mendicanti italiani erano diventati un luogo comune nelle capitali europee. Nessuno li ha aiutati, qualcuno è sopravvissuto per talento o per fortuna e qualcuno è morto.

      Le bombe sono piovute sugli antenati ininterrottamente. La differenza è che loro rimanevano abbarbicati alle proprie case e ai propri campi e li dovevano scacciare con le baionette. Gli antenati hanno combattuto una dietro l'altra tre guerre di indipendenza, poi la Grande Guerra e poi la Seconda Guerra Mondiale.

      Prego guardare documentario sul Milite Ignoto (due puntate).

      L'Europa non esiste, è una balla, una menzogna. Fa tutto parte del "Piano" che ci vuole annientare.

      Elimina
  5. non ti ho chiesto perche', per come ecc. non "potresti" essere su un barcone.
    ti ho chiesto se "fossi"? tale domanda implica la stessa condizione e le possibili sensazioni a proposito.
    secondo me sei tu che sempre fai le giravolte.
    mi sembri quelle persone che non sanno dire si o no e fanno un giro di parole per dire: io direi si se, ma...io direi no se, forse...
    diretto no? frapponi tra te e la risposta arzigogoli. e per dimostrare che non e' cos' mi dai dell'ape maia che tra l'altro non muore in un nanosecondo.

    cmq ....tu credi nel piano che ci vuole annientare?
    bene, ci credo anche io, ma non solo dell'europa ma in generale dei potenti che manovrano il mondo

    bn ntt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fossi in te mi fermerei a pensare se sto per scrivere una sciocchezza oppure no.

      Non hai chiesto perché, brava. E' una cosa molto intelligente non domandarsi il perché delle cose. Le cosa semplicemente "accadono", giusto? Uno si sveglia la mattina e si trova in un attico a Park Avenue, si sveglia il giorno dopo e si trova su un barcone in mezzo al mare. Cosi, capita.

      Se io fossi una mosca, succhierei la merda. Se io fossi un elefante, passerei la giornata a masticare foglie e a cacare. Se fossi una gazzella dovrei cominciare a correre appena sveglio. Ma non sono ne mosca ne elefante ne gazzella.

      La risposta è di una semplicità estrema: primo, la gente non si trova sul barcone o sotto le bombe per caso. Secondo, sono messi sul barcone per poterli usare contro do me come un'arma demografica. Terzo, la soluzione è elementare, si raccolgono dal barcone e si buttano sulla spiaggia africana più vicina, ovviamente facendo a pezzi i barcone invece di restituirlo al "povero pescatore".

      I potenti manovrano quelli che si fanno manovrare, quelli che non si chiedono il perché delle cose.

      Elimina
    2. Non hai chiesto perché, brava. E' una cosa molto intelligente non domandarsi il perché delle cose. Le cosa semplicemente "accadono", giusto? Uno si sveglia la mattina e si trova in un attico a Park Avenue, si sveglia il giorno dopo e si trova su un barcone in mezzo al mare. Cosi, capita.

      Lorenzo da standing ovation.

      ...

      Il problema, Magnoli@, è che tra le cose che sono e le cose che immaginiamo c'è una frontiera.
      E, di solito, il cervello ci avvisa quando per oltrepassare la linea di confine ... a meno che non siamo sotto gli effetti di sostanze psicotrope.
      Ma a 0039 è la grande maggioranza della popolazione ad essere sballata 24/7, dopo il trattamento ideologico ( ''L'immaginazione al Potere !'' ... ''Vogliamo tutto e adesso !'' ... ''Vietato vietare !'' ) che s'è poi intrecciato con quello consumistico, crescitista e tecnofideistico.
      Al massimo, qualcuno arriva a tanto di ragionamento : ''Ma che ci vuoi fare ?''.

      ...

      E non c'è più niente da fare, davvero, perché il Nemico #1 è la demenza diffusa ... una Bestia enorme, troppo.

      ===

      Elimina
  6. c'è un paese Lana, in Alto Adige, nei pressi di Bolzano dove su una popolazione di 12000 persone hanno contato 60 "diverse" etnie e a sentire il sindaco questi sono perfettamente integrati... almeno adesso che sono in minoranza... chissà fra una ventina d'anni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me basta uscire di casa per vedere le etnie. Il concetto della "integrazione" è ambiguo, mi ricorda un po' quello che succede quando ti mettono in prigione con la Fratellanza Ariana e il capo decide di prenderti come moglie. Meglio se te lo fai piacere.

      Elimina
    2. La cosa divertente, è che l'idea di integrazione nella pratica esiste solo nelle teste-di-cazzo della Sinistra, male-educate a credere che siccome pensi una cosa, questa cosa sia vera ( ''l'immaginazione al Potere !'' ).
      C'è stata tutta una preparazione capital-comunista all'alienazione dal mondo concreto, a partire dal '77 in particolare, che ha fertilizzato il mondo della tecnologia e l'approccio delle masse ad esso, che stigmatizziamo sui nostri blog.

      Elimina
  7. = o. t. =

    Sempre piacevoli, gli sfondi di questo blog.

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutta roba messa a disposizione da Blogger. Non ho più voglia di personalizzare.

      Ho provato a cambiare la barra/alert dei cookie ma è troppo un casino perché viene caricata dopo la pagina e quindi non basta il CSS standard.

      Elimina