giovedì, dicembre 10, 2015

Tradimento

Gli articoli dal 241 al 274 sono delitti nel dettaglio contro l'internazionalizzazione dello Stato, visto come attentato alla sua integrità, indipendenza, e unità dello Stato (art. 241), ostilità nei confronti di uno Stato estero portando lo Stato italiano in pericolo di guerra (art. 244), la corruzione di un cittadino da parte di uno straniero contro gli interessi nazionali (art. 246), lo spionaggio politico o militare (art. 257) etc.

Gli articoli dal 276 al 292 si riferiscono nel dettaglio alla parte interna della Repubblica, che comprendono i reati contro il Presidente della Repubblica Italiana (artt. 276-278), l'attentato terroristico-eversivo (art. 280) o contro la Costituzione (art.283), l'insurrezione armata contro lo Stato (art. 284), la devastazione, il saccheggio e la strage per attentare alla sicurezza dello Stato (art. 285), la guerra civile (art. 286) etc.

Esistono anche altre reati riguardanti il tradimento, come la cospirazione politica mediante accordo (art. 304) o associazione (art. 305) o la banda armata (art. 306).

Prima del 1948 per questi reati c'era la pena di morte, ora la pena massima è l'ergastolo.


(cit. Wikipedia)
L’Ue ha ancora molte carte da giocare, ma deve muoversi rapidamente, riaffermando con passione e coraggio solidarietà sociale, giustizia, democrazia e accoglienza

Allons enfants de la Patrie...
E' sbagliato che la gente possa votare, è sbagliato che i Popoli godano di auto-determinazione. Togliamo ai Popoli la loro sovranità, aboliamo gli Stati nazionali e le loro Costituzioni, diamo ai Parlamenti la funzione dei Consigli Comunali e riaffermiamo con passione e coraggio la Unione delle Repubblice Socialiste Europee. Italiani, dormite sonni tranquilli mentre ci sono i vertici delle istituzioni democratiche che partecipano ad incontri dove si disegna il vostro futuro, un futuro dove le decisioni su di voi e la vostra terra saranno prese da altri. Quel tipo di democrazia dove il Popolo non ha voce e il cittadino è un servo inginocchiato a cui garantire la scodella di pappone.

A riprova di quanto siano scemi, ignoranti e prezzolati tutti i "maestri del pensiero", eccovi una perla: andate a leggere il significato del termine Populismo.
Prende il nome dall'omonimo movimento sviluppatosi in Russia tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento che proponeva un miglioramento delle condizioni di vita delle classi contadine e dei servi della gleba, attraverso la realizzazione di un socialismo basato sulla comunità rurale russa, in antitesi alla società industriale occidentale.
Ah ma la "scienza politica" (minuscolo) sentiva il bisogno di ridefinire il concetto, ognuno in base ai suoi scopi...

10 commenti:

  1. Ma infatti.
    QUEL populismo aveva dignità d'esistere.
    I figuri nella foto, SE la Costituzione venisse applicata, dovrebbero marcire in galera.
    Ma la Costituzione è carta igienica, tanto più da quando si è de facto delegato il potere legislativo a Bruxelles & Strasburgo.

    Amen.

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per capire da dove veniamo e dove andiamo, leggere questo simpatico articolo: La Guerra Civile

      Elimina
    2. Ah ah ah !
      I socialisti francesi ... invece di prendere atto di un disastro storico, incitano all'ammucchiata con il FN.
      Fanno schifo ai porci, davvero.

      Elimina
  2. Mmm... sarebbe azzardato affermare che il dichiararsi "contro i populismi" da parte delle dirigenze tutte sia coerente anche con un significato molto affine a quello che hai riportato? In definitiva, le dirigenze sono effettivamente contrarie al miglioramento delle condizioni di vita delle classi loro sottoposte (non certo da loro rappresentate). L'unico aggiornamento sarebbe il riferimento "allargato" a comprendere non solo i contadini, ormai una minoranza, ma i sottoposti in generale.

    Da quanto sopra deriva un corollario: i dirigenti che si dichiarano o, peggio ancora, agiscono per contrastare i populismi sono nemici (nel senso bellico del termine) di chi considerano loro sottoposti. Nostri nemici. Riconoscerlo non è risolutivo ma è comunque importante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, secondo me è "semplicemente" coerente con la continua manipolazione e distorsione di qualsiasi cosa, dal linguaggio alla Storia, al fine di controllare le masse.

      Elimina
  3. Lorenzo, te la sentiresti d'esprimere un pronostico su quel che succederà in Francia dal punto di vista elettorale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In tutta Europa si sta procedendo a togliere al Popolo la sovranità. Mi aspetto che vengano sospese le elezioni e che si cambino le leggi in modo da esautorare i Parlamenti. Se serve, mi aspetto tribunali e processi per eliminare chi resiste per via giudiziaria. Infine, se tutto questo non basta, mi aspetto esattamente quello che PROMETTE il ministro francese sopra, cioè la guerra civile. Che poi in Italia non è mai finita, come scrivevo da UomoCoso, il PCI ha occultato e distorto la sua stessa storia per crearsi l'immagine di "fondatore della Patria" e adesso della Europa, quando mandava la gente ad addestrarsi al sabotaggio in Unione Sovietica.

      Elimina
    2. La gente che negli anni '70 militava in movimenti clandestini o semi-clandestini che avevano come obbiettivo il rovesciamento dello Stato democratico, in seguito è stata promossa in tutte le posizioni chiave della Nazione, giornali, televisione, magistratura, università, eccetera.

      Adesso hanno colonizzato tutto e applicano il lavaggio del cervello di continuo. Nella loro logica la "democrazia" coincide con la tutela del Partito su un "popolo" incapace di intendere e volere.

      Sempre nella loto logica, tutto si interpreta con la lente della "lotta di classe", per cui tutto diventa lecito, inclusa la soppressione violenta della opposizione, quando non si riesce a sopprimerla tramite il controllo istituzionale.

      Questo mi aspetto, perché è quello che vedo.

      Elimina
    3. Grazie per l'analisi. Spero che tu abbia torto, ma ci conto poco. In subordine spero che il processo si dilati nel tempo, ma non è che conti gran che neanche su questo, guardando a quel che ho visto accadere negli ultimi vent'anni soltanto (del prima ho ricordi piuttosto sfumati).

      Elimina
    4. Io vedo che la gente ha poca o nulla capacità di resistenza. Anche nel caso della "pseudo-destra" francese, vedrai che basterà qualche processo per sgonfiare tutto.

      Elimina