domenica, febbraio 28, 2016

Linea editoriale

Da quando mi ricordo il Corriere della Sera ha sempre avuto una posizione di prestigio tra i quotidiani nazionale per via della sua storia e una linea editoriale che definirei "equidistante". La proprietà del Corriere è in capo a RCS MediaGroup

In questi ultimi tempi ho notato una decisa sterzata della linea editoriale sulle posizioni della cosiddetta "sinistra modaiola", quindi una valanga di menzogne e paradossi in un conformismo cosi vomitevole da avere scavalcato Repubblica sul lato del Manifesto. Esempio, i primi due titoli nel sito del Corriere di oggi:
(in caratteri cubitali) - Migranti, il Papa: «Collaborazione tra tutti gli Stati, distribuzione sia equa»
(subito sotto) - Usa, nato Tobia Antonio: il figlio di Nichi Vendola e del compagno Eddy

Io ne ho abbastanza, se voglio ingoiare un po' di questa merda vado direttamente alla fonte, quindi caro Corriere, addio. Peccato perché di tutto avevamo bisogno tranne che si accendesse un altro enorme ripetitore della propaganda. D'altra parte evidentemente non è tempo di eroi e crollano anche i monumenti.
Ho buttato la TV diversi anni fa, adesso non riesco più ad ascoltare la radio e smetterò di leggere le notizie emanate dai quotidiani.


Guardo avvicinarsi l'Apocalisse e so che non importa a nessuno.

venerdì, febbraio 26, 2016

I nodi vengono al pettine

Ecco avvicinarsi la resa dei conti per un'altra delle Grandi Menzogne su cui si fonda l'Italia, quella del sistema pensionistico.
Allarme Corte dei Conti sull'Inps: "Lo Stato resta fondamentale"

Prego notare che l'articolo VOLUTAMENTE lascia nel vago il significato dell'espressione "lo stato resta fondamentale". Si capisce facilmente da questo breve accenno: "Il patrimonio netto è raddoppiato tra 2013 e 2014, passando da 9 a 18,4 miliardi per uno specifico apporto dello Stato di 21,9 miliardi, a copertura del disavanzo dell'ex Inpdap". In altre parole, il bilancio INPS è sostenuto con la fiscalità generale, lo Stato deve ripianare i passivi e in futuro dovrà versare sempre più soldi.

Quindi, non solo i contributi che i "lavoratori" credono di avere versato e su cui fondano il "diritto alla pensione" non sono stati accantonati e le pensioni sono in realtà pagate con i contributi dei lavoratori attivi ma, siccome questi contributi sono largamente insufficienti, lo Stato paga le pensioni con le imposte e, aggiungerei, con la liquidità che deriva dal collocamento dei Titoli di Stato con le conseguenze sul debito e sugli interessi.

In subordine, questa truffa palese e catastrofica si aggancia alla propaganda fasulla sulla necessità della immigrazione, vedi alla voce "pagheranno le nostre pensioni". Il motivo per cui il conto non torna è banale, quello di prima, l'INPS non accantona i contributi ma anzi, spende molto di più di quanto incassa.

martedì, febbraio 16, 2016

Arresti e probabilità

Senza entrare nel merito della attualità seguite questo ragionamento:

In Italia ci sono 20 regioni.
Di queste ce ne sono almeno quattro dove il crimine organizzato ha il controllo del territorio.

Domanda:
Quante possibilità ci sono che la Magistratura scopra corrotti e corruttori tra pubblici funzionari, rappresentanti eletti, imprenditori, solo o prevalentemente a Milano e in Lombardia, perché in effetti nel resto d'Italia sono tutti mediamente più onesti?

Invece, quante possibilità ci sono che per motivi che fanno più paura dei reati perseguiti, nel resto d'Italia sono tutti ugualmente onesti o probabilmente meno onesti ma la Magistratura indaga e persegue solo a Milano e in Lombardia e nel resto d'Italia ignora o lascia correre, se non è collusa?

Dimostralo, dice.
Non posso.
A voi l'ardua sentenza.

Si, esiste un'altra ipotesi e cioè che i reati connessi alla corruzione vengano effettivamente perseguiti ovunque in Italia ma non ne venga data alcuna comunicazione a mezzo stampa. Devo dire che i dati sul funzionamento dei tribunali e l'evidenza di certi fenomeni generali sul territorio e particolari nella Pubblica Amministrazione contraddicono questa ipotesi, comunque se la prima parte fosse vera, ne discende che volente o nolente la Magistratura, delle informazioni sulla Sua attività si fa un uso palesemente strumentale.

domenica, febbraio 14, 2016

Cara Google, restiamo amici

Google mi ha un po' rotto le scatole. Dite che è paradossale scriverlo su un servizio di Google come Blogger? Be', considerate che sta per chiudere Picasa e che Blogger adesso c'è e domani chissà.

Intanto, per non sapere ne leggere ne scrivere, al posto dei DNS di Google io ne uso due di OpenNIC e sto cominciando ad usare DuckDuckGo per le ricerche.

sabato, febbraio 13, 2016

Spiegazione sulla faccenda delle onde gravitazionali

Per noi profani: Gravitational Waves Explained
(Per chi non sa l'inglese, attivare i sottotitoli con l'apposito bottone)

Ve lo riassumo in linguaggio da Bertoldo:
1. oggetti dotati di massa enorme "piegano" lo spazio. Sono oggetti enormemente grandi ed enormemente densi.
2. per captare le "pieghe" causate da uno di questi oggetti massicci si usa uno strumento chiamato "interferometro" con il quale si osserva l'interferenza delle pieghe nello spazio rispetto alla luce di un laser al quale viene fatto fare un lungo percorso con un sistema di specchi.

Link suggerito da "tu sai chi".

Esempio pratico di Interazione Gravitazionale per profani (per capire il meccanismo delle orbite planetarie): Gravity Visualized
(Considerare che nell'esempio c'è l'attrito sul tessuto che nello spazio non c'è)

venerdì, febbraio 12, 2016

Diritti e doveri

Io mi domando una cosa elementare: ma rientra nei doveri o nei diritti del Presidente della Camera dei Deputati prendere queste iniziative?
Laura Boldrini lancia consultazione online sull'Unione europea

Oppure, mi piacerebbe sapere chi le ha dato questo incarico:
Tra giugno e luglio, un comitato di saggi, istituito dalla presidente della Camera, inizierà a predisporre un'analisi degli esiti della consultazione.
Prego notare che la prima cosa che vi chiedono è di registrarvi nella "piattaforma". Certo, come no, corro a dare alla signora Boldrini nome, cognome e indirizzo per partecipare ad un "sondaggio" che poi sarà analizzato da una "comitato di saggi". Intanto gli Italiani ridono beati.

mercoledì, febbraio 10, 2016

La letterina del Caro Leader agli insegnanti

Il Caro Leader manda la letterina agli insegnanti, intanto io leggo questa notiziuola che per altro viene ultima di una lunga lista di notizie simili che di cui ho dato conto in passato su questo blog.

Un ragazzo italiano su quattro è un «analfabeta matematico».
In alcune scuole, l’80% non sa far di conto.


Nota comica:
L’Italia ha sì compiuto un grande passo in avanti negli Anni Duemila, perché nel 2003 gli studenti che non riuscivano neppure a superare il livello 1 dei test Pisa in matematica erano oltre il 30 per cento (32 per cento) mentre ora sono il 24,7 per cento.

Nota realistica:
E non è solo la matematica lo scoglio insuperabile per i ragazzi: uno studente su cinque è pressoché analfabeta in senso tecnico, cioè non sa leggere.

Nota mia personale:
L'articolo omette un aspetto non secondario e cioè che oltre il fatto drammatico che il sistema scolastico italiano produce i risultati peggiori in Europa, si può confrontare solo con Grecia e Portogallo, quando si dice "Italia" si fa una media ma in realtà tutti sanno ma non dicono che esiste un divario sensibile tra il Sud, il Centro e il Nord. E come ho più volte sottolineato, la Pubblica Amministrazione è concepita per fornire "posti di lavoro" ai Meridionali, per cui c'è tutto un meccanismo di "titoli" e "concorsi" fasulli, col risultato che la spirale si avvita, cioè gli analfabeti insegnano agli analfabeti.

Come nel caso dell'andamento della Economia, del crollo della Borsa, dello Spread, eccetera, anche l'Istruzione non merita l'attenzione dei giornaloni di regime ne dei nostri "rappresentanti (non) eletti". Invece i "diritti", quelli si che sono fondamentali.

martedì, febbraio 09, 2016

Aventi diritto al voto

La madre dei commentatori cretini è sempre incita, ecco la conferma:
Come votare cinque volte alle "primarie"

Intanto, come ho profetizzato tempo fa, sta saltando per aria la Borsa, portandosi appresso le Banche e lo spread sale.
Vi ricordo che a 200 punti più o meno c'è la soglia "default" che in passato ci ha portato al "governo di emergenza nazionale" di Monti.

Messaggio di servizio: chi ha un account Google effettui il "controllo sicurezza", gli verrà aggiunto 2 Giga di hosting in premio.

Vi suggerisco anche di ricontrollare tutte le impostazioni del vostro account di Google. Per esempio, sappiate che se non mettete la funzione in "pausa", Google memorizza tutto quello che fate mentre siete collegati col vostro account, c'è una impostazione per memorizzare anche tutta la "history" di Chrome, se lo adoperate.

domenica, febbraio 07, 2016

Il sindaco che vorrei

Mentre il Corriere-Pravda annuncia in pompa magna che alle cosiddette "primarie" della cosiddetta "sinistra" che dovrebbero decidere il candidato sindaco per le elezioni di Milano hanno votato ben, udite udite, 8 mila persone su 1.2 milioni di abitanti (se non sbaglio corrisponde allo 0.6%) e magno cum gaudio di questa folla il 4% erano stranieri, io ho trovato il mio sindaco ideale.

Anzi, lo vorrei al posto del Caro Leader, che queste cose se le sogna:
Il sindaco di Los Angeles Eric Garcetti
Idolo.

Edit: alla chiusura dei seggi pare abbiano votato 55mila Milanesi che sono il 4.5% della popolazione. Ovviamente non so dire quanti dei votanti fossero stranieri quindi non inclusi tra i Milanesi. Sala, il candidato in testa nei sondaggi, promette che se sarà eletto sindaco (si bisogna ancora fare quel noioso proforma delle elezioni vere) tutti gli stranieri diventeranno cittadini. Siamo in mano a questa gente.

Intanto, lo ricordo perché sembra che vada tutto bene e la ripresa, la Borsa di Milano ha perso il 20% in poco più di un mese, da Dicembre ad ora.

venerdì, febbraio 05, 2016

La bandiera europea deve venire per prima; quella nazionale è importante ma viene dopo

Poi non dite che non ve l'avevano detto, cosa hanno in mente di fare, ipse dixit:
La bandiera europea deve venire per prima; quella nazionale è importante ma viene dopo

Torno a dire, Alto Tradimento.

Edit, due aggiunte doverose per gli Italiani o quello che ne rimane:
1. le leggi le dovrebbe fare il Parlamento, non il Governo. Un Paese dove le cose che il Presidente del Consiglio dice vengono direttamente trasformate in legge si configura come una simpatica dittatura. La parabola che stiamo seguendo agli inizi del 2000 non è diversa da quella che abbiamo seguito nella prima metà del 1900. Se poi consideriamo i luoghi sovra-nazionali dove si legifera, di quelli non solo non sappiamo nulla nello specifico, non sappiamo sopratutto che rapporti ci sono, che meccanismi, tra "rappresentati eletti", concetto sempre più labile e "funzionari", dei quali non sappiamo origine e destinazione.

2. le cosiddette "tecnologie". Usare una cosa non significa padroneggiare quella cosa. Accendere la TV non significa ne sapere come funziona la TV ne decidere quali programmi la TV riceve. Usare un furbofono non significa sapere come funziona, come potrebbe funzionare, che alternative tecnologiche ci sono, ne decidere quali servizi sono accessibili e come funzionano. Una tecnologia onnipresente che viene subita invece che padroneggiata è estremamente pericolosa. Come ho scritto in precedenza, ai ragazzi non si insegna come costruire, smontare e rimontare gli strumenti tecnologici, non si insegna come programmarli, come decidere i modi per usarli, le cose che ci si possono fare. Gli si insegna invece solo ad usarli come "terminale" di decisioni prese da altri, come cordone ombelicale attraverso il quale essere collegati all'apparato egemonico.

lunedì, febbraio 01, 2016

Però, guarda che coincidenza

La Repubblica:
Rivoluzione nel Regno Unito - sì alla manipolazione degli embrioni umani "Destinati solo alle cure". E' il secondo Paese, dopo la Cina
[...] Questa ricerca, aveva chiarito la ricercatrice, "può portare a miglioramenti nella fecondazione assistita, oltre a farci capire di più dei primissimi stadi dello sviluppo"

[...] Una volta identificati quali sono i geni cruciali per la divisione delle cellule sane, si potrebbero escludere da metodiche di procreazione medicalmente assistita gli embrioni in cui Dna non funziona correttamente. In questo modo, sostengono gli studiosi britannici, si potrebbero prevenire aborti e favorire la fertilità.
Buffo come "capitino" le cose, vero?

Edit:
A margine aggiungo una cosa più scontata e risaputa ma che per i compagnucci continua a non esistere perché c'è solo l'amore e i diritti o i diritti dell'amore o l'amore per i diritti. Il Corriere: La clinica delle madri surrogate
[...] quasi mille bambini nati ad Anand con nazionalità di 42 diversi Paesi, tra cui Stati Uniti, Russia, Nigeria o Canada.