sabato, febbraio 13, 2016

Spiegazione sulla faccenda delle onde gravitazionali

Per noi profani: Gravitational Waves Explained
(Per chi non sa l'inglese, attivare i sottotitoli con l'apposito bottone)

Ve lo riassumo in linguaggio da Bertoldo:
1. oggetti dotati di massa enorme "piegano" lo spazio. Sono oggetti enormemente grandi ed enormemente densi.
2. per captare le "pieghe" causate da uno di questi oggetti massicci si usa uno strumento chiamato "interferometro" con il quale si osserva l'interferenza delle pieghe nello spazio rispetto alla luce di un laser al quale viene fatto fare un lungo percorso con un sistema di specchi.

Link suggerito da "tu sai chi".

Esempio pratico di Interazione Gravitazionale per profani (per capire il meccanismo delle orbite planetarie): Gravity Visualized
(Considerare che nell'esempio c'è l'attrito sul tessuto che nello spazio non c'è)

8 commenti:

  1. E tutto questo anche grazie all'interferometria.

    RispondiElimina
  2. Oh, ma non spiega perché la Luna non cade sulla Terra, e la Terra non cade sul Sole ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Luna si sta allontanando dalla Terra e la Terra sta rallentando la sua rotazione per effetto della attrazione lunare (vedi le maree). Nella remota antichità la Luna era molto più vicina e la Terra ruotava molto più velocemente. Si presume che ad un certo punto la Luna smetterà di allontanarsi e orbiterà attorno alla terra in maniera sincrona con la rotazione della terra attorno al proprio asse. Se ho capito e se ricordo correttamente.

      Pare anche che la Luna sia costituita da detriti formatisi attorno alla Terra quando la Terra si è scontrata con un altro pianeta più piccolo, incorporandolo.

      Diciamo che i pianeti attuali sono situati in posizioni tali e hanno un assetto tale per cui sono relativamente "stabili", tutte le cose che nella remota antichità si trovavano in altre posizioni e con altri assetti col tempo sono stati incorporati o nel corpo dei pianeti o nei satelliti.

      Elimina
  3. Oh, ma non spiega perché la Luna non cade sulla Terra, e la Terra non cade sul Sole ...

    Ma la Luna cade sulla Terra, e la Terra cade sul Sole... cadere = essere soggetti alla forza di gravità, non bilanciata da alcuna altra forza.

    Semplicemente non si schiantano sui sopraddetti centri di gravità per via del momento angolare (che e' una misura della loro "rotazione" attorno ad un centro... la forza gravitazionale e' una forza centrale e il momento angolare si conserva... vedere il disegnino di Newton, del grave lanciato da una montagna, che si schianta, schianta, si schianta..... poi per una velocità limite non si schianta più. Certo, stiamo trascurando l'attrito dell'aria e qualsiasi altro effetto dissipativo.

    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah beata ingenuità. Ovviamente tu hai spiegato COME non si schiantano uno contro l'altro ma non il PERCHE. Infatti non si scontrano perché si muovono con una certa velocità su orbite che non si intersecano. Il COME questi corpi abbiano assunto le velocità e le traiettorie attuali, la risposta presumo sia NON SI SA, oppure come ho scritto sopra, sono le biglie rimanenti dopo che tutte le biglie antiche si sono scontrate tra di loro come nel secondo video sopra citato.

      Elimina
    2. IL problema logico è la concatenazione causa-effetto. Si risale la catena fino alle "cause prime", quindi l'origine di tutto.

      Elimina