lunedì, luglio 03, 2017

Non esistono i Comunisti


Guardare qui: Campo Progressista

Ho scritto molte volte delle tre categorie della "sinistra", gli idioti assistiti, gli eterni adolescenti e i furbastri in carriera. Per molto tempo il fatto che esistessero "compagni" miliardari veniva risolto dalle prime due categorie col pensierino che, essendo questi creature semi divine incaricati di fatiche immani, fosse giusto che godessero di piccoli privilegi, tanto più che non ne facevano sfoggio nei luoghi frequentati dal volgo, quindi erano avvolti dall'alone del mistero. Ad un certo punto collassa l'Unione Sovietica e bisogna cambiare logo e ragione sociale. Gente che ha trascorso l'intera esistenza da miliardario e figura di spicco di Democrazia Proletaria e Rifondazione Comunista "cambia idea" e diventa "progressista". Adesso ai "compagni" non si gridano più slogan col megafono come "tutto per la Classe Operaia" ma si sussurra un più moderno "nessuno escluso".

Nella pagina collegata sopra vedrete dei personaggi. Vi invito ad andare a leggere le loro biografie. Per me il fatto che nel 2017, con tutta l'acqua che è passata sotto i ponti, questi siano ancora su un palco a vendere la loro mercanzia agli idioti e agli eterni adolescenti invece di godersi i miliardi nascosti a Montecarlo, è veramente incredibile.

Vi suggerisco anche questa riflessione: se i sopracitati personaggi sono sul palco non è perché ci sono stati portati in trionfo dalla "Classe Operaia" ma perché, essendo miliardari, frequentano i Gruppo Bilderberg, la Trileteral, eccetera. Si, ho scritto dei nomi a caso per dare l'idea. I veri luoghi di incontro e centri decisionali non hanno nome. Allora, chiedetevi perché le elite apolidi mondialiste possono volere questi personaggi su un palco.

Se poi volete ridere un po', i compagni miliardari sono affiancati dai "caratteristi", le "spalle" che allietano la platea coi siparietti comici. Come un signor Bersani che è capace di parlare per ore dicendo "noi non siamo mica quella roba li, noi siamo questa roba qui" (?), lampi geniali come "non possiamo nasconderci che la immigrazione sta tirando la volata alle destre" (!) e principi filosofici che fanno impallidire i predecessori da Aristotele a Budda, tipo "la politica deve essere generosa" (x). Questi caratteristi di solito non sono di stretta ortodossia Democrazia Proletaria o Lotta Continua, è gente che ha studiato dai preti e si è laureata in qualcosa con tesi su un Papa.

Nessun commento:

Posta un commento