mercoledì, giugno 27, 2018

Ennesima fandonia: i poveri

Mi dicono che in Italia ci sono circa cinque milioni di persone che vivono in "povertà assoluta". Lasciamo perdere come si misura la povertà, che con gli stessi soldi vivacchi in un paese del Sud e dormi nei cartoni in stazione a Milano. La cosa che mi preme sottolineare è che un terzo di questi poveri sono immigrati. Gli immigrati sono circa il 10% della popolazione italiana, che secondo me è un numero iperbolico. Ora, vale lo stesso ragionamento della popolazione carceraria, il 10% della popolazione costituisce il 30% del totale dei poveri. Ovvero gli immigrati, cosi come in percentuale hanno molta più probabilità di finire in prigione, hanno anche molta più probabilità di essere tra quelli che vivono in "povertà assoluta".

Ci sono due considerazioni accessorie.
La prima è che tutta la retorica che precedeva quella del "salvare le vite" e de "fuggono dalla guerra", ovvero la retorica del "fanno i lavori che gli Italiani non vogliono fare" e "pagheranno le nostre pensioni", ancora una volta si dimostra fasulla, una menzogna propagandistica da fare ingoiare alle masse di babbei per introdurli al Mondo Nuovo delle elite apolidi. L'economia italiana non può assorbire gli immigrati, sia perché questi forniscono manodopera non qualificata che è una risorsa che non ci manca, sia perché l'effetto della globalizzazione è stato quello di spostare le produzioni industriali proprio nei paesi dove la manodopera costa meno, quindi nella direzione contraria rispetto allo spostamento degli immigrati.

La seconda considerazione riguarda il famoso "reddito di cittadinanza". Se lo Stato vorrà elargire un "reddito" per primi a quei cinque milioni di poveri, si limiterà agli Italiani, escludendo gli immigrati, che sono un terzo dei poveri? Prego valutare le implicazioni in un senso e nell'altro. Di mio aggiungo che siamo di fronte all'ennesimo meccanismo progettato per fallire, esattamente come l'Amministrazione Pubblica o l'INPS ma questa volta è un meccanismo virtualmente illimitato, stante che esiste un altro meccanismo all'opera che i poveri li importa dall'estero spacciandoli come "risorsa". Ve lo semplifico, stiamo dicendo che una entità fisicamente limitata e che anzi, dovrebbe sparire perché atavismo folkloristico caro ai fascisti dato che problemi e soluzioni devono essere "globali", cioè lo Stato italiano, deve rimediare ad un problema fisicamente illimitato, ovvero la povertà MONDIALE. Perché è ovvio che se non ci devono essere barriere, confini, se siamo tutti cittadini del mondo, allora il "reddito di cittadinanza" è un "diritto umano". Eccoci al solito paradosso, cosi come nessuno ci dice quanti immigrati possono fisicamente vivere in Italia, nessuno ci dirà a quante persone si potrà elargire il "reddito di cittadinanza".

6 commenti:

  1. Con il reddito di cittadinanza chissà quanto lavoro in nero!

    RispondiElimina
  2. Perchè così avranno più vantaggi in termini di vile denaro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho capito. Vorresti dire che qualcuno potrebbe scegliere di non avere un lavoro con un normale contratto per chiedere il sussidio e poi lavorare in nero? Spero tu ti renda conto che puoi lavorare in nero solo per aziende, società, persone che normalmente frodano il fisco e queste entità non aumentano con il "reddito di cittadinanza".

      D'altra parte, il Pubblico Impiego e il sistema pensionistico sono stati adoperati proprio per dare un "reddito di cittadinanza" sotto forma di lavoretti più o meno fasulli e pensioncine.

      Ergo, secondo me per gli Italiani cambia poco o niente, viceversa se il sussidio sarà esteso agli immigrati, oltre ad essere un ulteriore incentivo all'immigrazione, diventerà un assistenzialismo assolutamente improduttivo e, come ho detto, illimitato.

      Elimina
  3. > Se lo Stato vorrà elargire un "reddito" per primi a quei cinque milioni di poveri, si limiterà agli Italiani, escludendo gli immigrati, che sono un terzo dei poveri?

    Qui dagli scafisti giuridici puoi trovare innumerevoli esempi di norme di razzismo anti applicate contro gli autoctoni italiani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quale migliore rappresentazione del "pecunia non olet".

      Elimina