martedì, giugno 05, 2018

Fusaro ci descrive il mondo contemporaneo

Chi è George Soros e cosa è la Open Society Foundations.
A quello che dice io aggiungerei che se fa paura il nemico visibile, dovrebbe fare ancora più paura quello di cui non sai nulla.

Leggete la seconda parte del post precedente, per collegare i puntini.

3 commenti:

  1. Io non seguo il marxismo di Fusaro su non pochi punti.
    Ma l'osservazione è, complessivamente, precisa, corretta.
    Le castalie transnazionali stanno lavorando alla frantumazione degli stati sovrani, del proletariato e della borghesia.
    Esiste una parte notevole della sinistra complice, utili idioti (come li definiva non ricordo chi) complici e servi di ciò che dicono di voler combattere.
    La (per me mai chiara) lotta destra - sinistra è diventata lotta tra sovranità ed etica e liquefazione globalista.
    Io spero che arriveremo a ghigliottinare i Robespierre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il 99.9% dei "filosofi" contemporanei sono in qualche maniera condizionati al "marxismo".
      E' inevitabile, stante il percorso che si deve fare nelle scuole del regno, che si aggiunge alla propaganda continua a cui siamo esposti.

      Ti correggo.
      "Stanno lavorando", in realtà quello che vediamo oggi sono gli effetti di una macchina che, come dico sempre, è stata messa in moto negli anni Settanta. Questo garantisce alle Elite Apolidi la certezza che sia quasi impossibile tornare sui nostri passi. Infatti, se ci fai caso, la gente non ha nemmeno più memoria di un "prima" e non immagina un "altro".

      Non serve ghigliottinare, basta ignorare. La "sinistra" funge da strumento delle Elite perché, secondo la teoria di Gramsci, si è messa AL CENTRO DELLA SCENA. Tutti gli insegnanti, tutti i giornalisti, tutti i magistrati, tutti gli artisti e via cosi. Se noi riuscissimo ad IGNORARE questa gente, la "sinistra" sarebbe disinnescata e non avrebbe nessuna utilità e funzione per le Elite a cui fa riferimento.

      Questa è una delle ragioni per cui mi fai rigare le palle col tuo stare di qui e di la.

      Elimina