mercoledì, novembre 17, 2004

Specchio specchio

Ciao, Gilbertino ha inserito un post nel suo blog che uso come punto di partenza per aggiungere i miei commenti. Vedi L'angolo del Gilbertino.

Cosa penso io della TV: incredibile spazzatura.
Ci sono trasmissioni e personaggi che semplicemente mi risultano insopportabili, che poi sono quelle che a quanto pare vanno per la maggiore e cioe' i "reality show" e i "contenitori" con i relativi conduttori, Simona Ventura, Defilippi, Costanzo, Bonolis e compagnia.
Non ne faccio tanto una questione intellettuale o culturale, troppo facile, quanto proprio di "dissonanza" tra me e i contenuti e i toni della TV, e' come il suono delle unghie sulla lavagna.
Trovo che sia una cacofonia di toni sempre sopra le righe, esagerati e sempre focalizzati sugli aspetti deteriori dell'umanita', esibizione gratuita e quasi pornografica del peggio delle persone, tanto piu' insopportabile in quanto pianificata a tavolino.
Ci sono poi due ulteriori aggravanti, uno l'uniformita' dei palinsesti, non esiste possibilita' di scegliere altri contenuti perche' non ci sono su nessun canale, l'altro l'assenza totale di temi di riflessione sulla attualita' e/o di modelli o valori fuori dalla piu' bassa grettezza e mediocrita'.

Ora la domanda delle domande: e' la TV che ci condiziona oppure si limita a esprimere quello che siamo?


Andoriani - con un delizioso stile '60s
On: StarTrek.com
Per quanto mi riguarda negli ultimi anni ho scoperto solo due cose interessanti in TV, il rugby, che trovo piu' divertente del calcio, peccato che l'Italia non sia molto competitiva e la "nuova" serie di Star Trek - Enterprise, che finalmente e' tornato ad essere un esempio di SF classica, avventura, fantasia ed evasione senza pretese introspettive, atmosfere da soap opera e stucchevoli pistolotti educativi come nelle serie precedenti. Per me la migliore serie dopo la Serie Originale.


Nessun commento:

Posta un commento