giovedì, gennaio 20, 2005

Targhe alterne

Ottimista il governatore della Lombardia Roberto Formigoni. "Mi sembra che la circolazione a targhe alterne stia funzionando. Ho visto una diminuzione del traffico, poi saranno i dati dei controlli ufficiali a dirlo"

Non capisco la logica delle targhe alterne se non quella di incentivare la gente ad acquistare due auto con targhe pari e dispari. A livello concettuale rimane irrisolto il dilemma di una situazione in cui da una parte si incentiva l'acquisto di auto fino ad arrivare al punto che in italia esiste una auto per ogni abitante e si impongono tasse sul possesso, sulla circolazione, pedaggi, benzina, assicurazione ecc, dall'altra poi si "vieta la circolazione" nel tentativo di disincentivare l'uso delle auto di cui si e' incentivato l'acquisto.

Ci sono due considerazioni fondamentali, la prima e' che dovrebbero rendere noto quanto incide sull'inquinamento totale il provvedimento di targhe alterne del giovedi, la seconda e' che se lo scopo e' ridurre le emissioni inquinanti nell'aria mi vengono in mente un certo numero di alternative che potrebbero essere applicate ottenendo una "riduzione" in percentuale sicuramente molto superiore al risultato di una "incerta diminuzione del traffico" un giovedi' a caso.

Concludo poi ribadendo che secondo me e' assolutamente ingiusto penalizzare tutti i veicoli senza distinzione di sorta perche' chi come me guida uno scooter, tra l'altro compatibile con la normativa CEE, incide in maniera molto ma molto minore di chi guida un veicolo piu' grande, anche in considerazione del fatto che la marmitta catalitica per entrare a regime deve raggiungere una determinata temperatura per cui per spostamenti brevi e' inutile. Per assurdo devo lasciare a casa lo scooter che inquina pochissimo e prendere l'auto che inquina 10 volte tanto che pero' ha la targa pari.

1 commento:

  1. Una piccola nota aggiuntiva, a proposito di veicoli meno inquinanti: quasi nessuno ha detto che i veicoli omologati Euro IV sono praticamente esenti da tutti i blocchi degli ultimi giorni perchè molto meno inquinanti, anche se non sono molti i veicoli con questa omologazione oggi in commercio.

    Ciò non cambia la sostanza del discorso di Lorenzo, cui tra l'altro aggiungo che non solo i risultati della riduzione dell'inquinamento con le targhe alterne sono in realtà poco rilevanti, ma dipendono di più dalle condizioni atmosferiche che non dalla (soltanto presunta) riduzione del traffico.

    RispondiElimina