sabato, febbraio 19, 2005

Contro le auto

In questi giorni assistiamo all'icapacità del governo di far fronte al problema dell'inquinamento nelle grandi città.
Targhe alterne, blocco del traffico, stop ai non catalizzati, sono solo dei provvedimenti tampone, non risolvono il problema.
Di questo passo arriveremo a misure sempre più restrittive.

Ecco invece una solida proposta per disincentivare il traffico automobilistico e ottenere più fondi per il trasporto pubblico e la ricerca in campo di nuove tecnologie:

Esenzione da IVA o riduzione al 10% per le auto sotto i 1300cc di cilindarata
Aumento al 30% dell'IVA sulle auto con cilindrata superiore a 2000cc
Aumento delle imposte sulla benzina fino a raggiungere il prezzo di 2€/litro

Con questi provvedimenti si incentiverebbe l'acquisto di auto più piccole e con bassi consumi penalizzando le auto a meggiore impatto ambientale, inoltre l'alto prezzo della benzina renderebbe poco economica l'adozione dell'auto rispetto agli altri mezzi.
Anche il mercato delle due ruote ne sarebbe favorito.

1 commento:

  1. Io credo che il film "Tucker" sia una specie di documentario che spiega abbastanza bene il perche' di certi meccanismi. Le targhe alterne cosi come sono ora incentivano all'aquisto di due auto invece che una, questo fa felici gli amici dei politici che fanno le leggi, vedi alla voce industria e fa felici anche quelli che votano e comprano le auto, i quali evidentemente contano sui sistemi di filtraggio dell'aria a bordo dei loro Mega-SUV.

    RispondiElimina