lunedì, luglio 25, 2005

Non siamo nati con la camicia - 1911

Per ricordare da dove veniamo e che tutto ha un prezzo:

Una famiglia contadina di Fosciandora, in Garfagnana, all'inizio del Novecento. I progressi della medicina e le prime campagne per l'igiene fanno salire nel 1911 l'età media dei morti dal dato spaventoso di sei anni e mezzo degli ultimi decenni dell'Ottocento a 30 anni, ma la mortalità infantile resta altissima. In quello stesso 1911 i bimbi sotto i 5 anni rappresentano il 38% del totale dei morti: 285 mila su 742 mila.
www.odissee.it

Aggiungerei anche:
[Wikipedia]
"Nella metà del 1800 l'Irlanda fu colpita dalla Great Famine (An Gorta Mor in gaelico), ovvero la Grande Carestia, che colpì la raccolta delle patate, storico prodotto naturale dell'isola e uno degli alimenti essenziali da sempre per gli irlandesi. Una considerevole parte della popolazione morì, un'altra grandissima fetta fuggì dall'Irlanda dando vita a una delle più ingenti emigrazioni della storia: milioni di profughi si imbarcarono verso l'Australia e l'America infatti nelle cosidette Coffin ships (Bare galleggianti), imbarcazioni non adatte a salpare per l'Oceano Atlantico e che causarono un numero elevatissimo di morti. Tra morti ed emigranti la Grande Carestia portò la popolazione irlandese da 8 milioni di persone a 4,4 circa nel 1911."

Nessun commento:

Posta un commento