lunedì, agosto 01, 2005

Unione Europea

[Corriere]
"TEHERAN - - L'Unione Europea non ha risposto per tempo alla richiesta iraniana di presentare la sua proposta di un pacchetto di aiuti alternativi ai piani di Teheran in campo nucleare, e pertanto la Repubblica Islamica, dopo aver inultilmente concesso una proroga ai Venticinque, ha stabilito di riprendere oggi stesso il programma di arricchimento dell'uranio per dotarsi di energia nucleare a basso costo. Lo ha annunciato attraverso la televisione di Stato il portavoce del Supremo Consiglio per la Sicurezza Nazionale, Ali Aghamohammadi, il quale ha aggiunto che una lettera con l'annuncio ufficiale della ripresa dell'attività nucleare sarà pertanto entro brevissimo tempo notificata all'Aiea, l'Agenzia Internazionale dell'Onu per l'Energia Atomica."

Cosa mi sono perso?
La UE deve proporre un piano di aiuti all'Iran altrimenti questi minacciano la ripresa del programma per l'energia nucleare.
Cos'e', un ricatto? E cosa minaccia il simpatico Iran nella parte del ricattatore?
Come mai mi sembra di rileggere le vicende degli ultimi tempi dell'impero romano quando gli imperatori inviavano carri pieni di oro e in qualche caso anche le loro sorelle per evitare che il capo tribu' barbaro di turno mettesse a ferro e fuoco le citta' di confine?
O tempora o mores....



E facciamoci due ristate, per cosi dire:
[Repubblica]
NAPOLI - Un'intera famiglia, composta da venti persone, beneficiava di pensioni di invalidità senza averne diritto.
Paradossale la frode condotta da famiglia allargata, composta da circa 20 persone: marito, moglie, i loro tre figli, le due nuore, il genero, due zie del capofamiglia, la madre di quest'ultimo, la cognata, i due consuoceri, quattro cugini, due cognate del figlio e la cognata della figlia. Tutti beneficiavano di indennizi ottenuti indebitamente.

Nessun commento:

Posta un commento