lunedì, giugno 19, 2006

Tuttopoli e Atrazina

L'atrazina è un principio attivo ad azione erbicida appartenente alla classe delle clorotriazine, nel più esteso gruppo delle triazine. L'atrazina, come tutte le clorotriazine, è un'erbicida ad assorbimento radicale e in misura minore fogliare, usato in pre-emergenza e in post-emergenza, trasportato per via apoplastica (xilematica); agisce a livello del fotosistema II, è prevalentemente dicotiledonicida, si adatta al diserbo principalmente di mais, sorgo e canna da zucchero.
http://it.wikipedia.org/wiki/Atrazina
Tanti anni fa le acque potabili di molti comuni lombardi risultarono contaminate da questo erbicida. La cosa fece scalpore anche se e' probabile che siano sempre esistiti altri contaminanti che pero' non hanno raggiunto gli onori delle cronache. Quanti capannoni scaricano in terra solventi e altre porcherie come la ex-fabbrica di colla vicino a casa mia? Gli italiani sono tra i maggiori consumatori di acqua minerale imbottigliata anche se pare le acque dei rubinetti siano a volte migliori. Perche'? Semplice, non si fidano degli enti pubblici incaricati della sorveglianza della qualita' delle acque e della normativa che viene "derogata" alla bisogna.

Ultimamente si sa che le comunicazioni di tutti sono pesantemente intercettate. Da alcune di queste intercettazioni sono emersi due casi interessanti.
Premettendo che non sono ancora terminati i processi e quindi le persone indagate "dovrebbero" essere innocenti fino a prova contraria...
Abbiamo scoperto che "forse" una delle due maggiori industrie nazionali, cioe' il campionato di calcio, e' taroccato come il wrestling di Hulk Hogan. Arbitri pagati per determinare i risultati, leghe e federazioni pilotate ad hoc.
Abbiamo scoperto che le "forse" alcune famiglie mafiose hanno incaricato il "Re d'Italia" e il braccio destro del Ministro degli Esteri (ex), piu' ovviamente ampia pletora di faccendieri, di adoperarsi per avere le autorizzazioni a installare in tutta Italia e all'estero macchine per il "video-poker". A margine, roulette e giro di prostitute. Si e' anche scoperto che nel palazzo sede del Ministero il sopracitato personaggio invitava delle aspiranti "soubrette" dalle quali otteneva "prestazioni in natura" in cambio di raccomandazioni per ottenere contratti RAI e che questa e' la normale procedura.
Inoltre in entrambi i casi "sembra" che numerosi tra magistrati, poliziotti, carabinieri, finanzieri e agenti segreti abbiano collaborato a vario titolo in cambio di bustarelle o promesse di avanzamento di grado.
Difficile a questo punto capire cosa e' vero e cosa no, visto il turbinare di rivelazioni.
Tuttavia pare che allo stesso modo della Atrazina i nostri politici si stiano attrezzando per risolvere il problema. Introdurranno delle nuove normative per rendere meno disinvolto l'uso delle intercettazioni e soprattutto per reprimere la diffusione fuori dai procedimenti civili e/o penali di queste intercettazioni.

Nessun commento:

Posta un commento