martedì, agosto 01, 2006

Quando uno e' Guru - Being a Guru

Il Tablet PC (ideona numero 1):
Gates showed prototype Tablet PCs at the Comdex show in Las Vegas in 2001:
"It's a PC that is virtually without limits and within five years I predict it will be the most popular form of PC sold in America."

Sarebbe interessante avere dei dati sulle vendite di questi aggeggi inutili, quanti sono stati acquistati da appassionati dei gadget tecnologici che patiscono le conseguenze della propria malattia (vedi alla voce "palm", "pocket pc", "blackberry", eccetera) e quanti dalle aziende per gratificare dirigenti, marketing e venditori che non capiscono una fava di tecnology ma vivono di aggeggi - status symbol (vedi alla voce "figata").
In concreto il Tablet PC costa di piu' di un normale Laptop, e' scomodo da usare quando funziona, la scrittura "naturale" e' inutilizzabile e richiede software ad hoc a partire dal Sistema Operativo MS che ovviamente implica una licenza piu' costosa di quella standard.

Il Tablet PC e' un flop? Non possiamo mica buttare via Windows XP Tablet Edition, Allora facciamo lo "Ultra Mobile PC" (nome in codice: Origami) che servira' a: sincronizzare il lavoro con il proprio Pc principale, acquistare musica e film, fruire di contenuti video e musicali, fruire in modalità mobile di contenuti online, giocare.
In altre parole non serve a nulla come i gadget precedenti. Ah scusate, dimenticavo c'e' la funzione agenda e ci si puo' leggere la email. Anzi di piu', quando siete in giro potete fruire in "modalita' mobile" dei "contenuti online". L'altro giorno facevo due passi al parco e mi scappava proprio di fruire in modalita' mobile, non sapevo come fare... magari avessi avuto l'Origami.
In alternativa avrei potuto usare uno dei Telefono - TV - Internet che vendono le telefoniche (vedi pubblicita' TIM "siamo su Google").

Il Computer per i poveri (ideona numero 2):
Gates contro il progetto del portatile a 100 dollari.
L’idea di Microsoft: usare schermo e cellulare come un computer
«Un pc ai bambini poveri? Meglio telefonino e tv»

"Presto tutti avranno un cellulare" afferma Mundie (Craig J. Mundie, vice presidente Microsoft ndr), in considerazione del fatto che nelle zone già colonizzate dalle tv è molto facile "trasformare" un telefono in un computer, collegandolo ad un televisore con un adattatore e aggiungendo una tastiera. Anche il vicepresidente Microsoft, pur ammettendo di essere "di parte", confessa scetticismo sul progetto di Negroponte (il PC da 100 dollari, ndr), anche se ne condivide l'idea che sta alla base: "E' ammirevole ciò che Nick sta tentando di fare, ma abbiamo molti dubbi sulla sostenibilità del suo progetto".

E gia' perche' e' ovvio che in qualsiasi baracca di lamiera un bambino povero potra' avere una tv, uno smartphone (con Windows CE ovviamente), gli adattatori, le periferiche esterne (tastiera, disp. di puntamento, disco esterno, stampante?) le prese di corrente per TV e alimentatori di Smartphone e periferiche, eccetera. Quando torna a casa dopo avere giocato a piedi nudi con una palla di stracci con i suoi amichetti prende il suo Smartphone e lo collega alla TV del papa'...

FlexGo (ideona numero 3):
Non proprio idee chiarissime, infatti forse e' meglio fare pagare ai poveri non solo le licenze ma anche il consumo
Il sistema verrà commercializzato a breve nei paesi più poveri
In Brasile, dove è stato sperimentato, le vendite sono raddoppiate
Microsoft lancia il pc "ricaricabile"
"Si usa come un telefono cellulare"



Bambini delle favelas che approfittano della generosa offerta Flexgo
L'annuncio è arrivato dall'annuale Windows Hardware Engineering Conference di Seattle, dove l'azienda di Bill Gates ha presentato la tecnologia "FlexGo" in collaborazione con numerosi rivenditori e partner finanziari. L'iniziativa, avviata sperimentalmente in Brasile, dove ha riscosso molto successo, verrà introdotta entro un mese anche in India, Cina, Russia e Messico. Prima della fine dell'anno, inoltre, potrebbe approdare anche in Vietnam e Slovenia.

Il funzionamento del pc a consumo, presentato in due versioni, è molto semplice ed è paragonabile a quello di un cellulare con carta ricaricabile. La prima modalità consiste in una carta prepagata acquistabile in rete o nei negozi: man mano che il pc viene utilizzato, la carta si "scarica". I prezzi praticati sono del tutto simili a quelli degli internet cafe. La seconda modalità, invece, è un abbonamento mensile che permette di utilizzare il computer in maniera illimitata per trenta giorni, al termine dei quali si dovrà effettuare un nuovo pagamento. Con un apposito software l'utente in ogni momento può controllare minuti e credito residuo. Una volta terminato il credito, il computer entrerà in una modalità di accesso limitato. Per entrambe le versioni, inoltre, l'utente dovrà munirsi di pc adeguato, che però pagherà a un prezzo molto basso.

Non e' fantascienza. Non ci credete? Guardate qui: Microsoft - Flexgo

Dimenticavo, tutti sanno che Bill Gates non ha piu' un ruolo attivo in Microsoft ma attualmente e' a capo di una ricca organizzazione filantropica... Chi meglio di lui per risolvere il problema del "digital divide"?

2 commenti:

  1. Foooooooorte il tablet pc! fooooorte win xp tablet ... potrebbe sostituire addirittura win xp media center edition ...
    Certo che ne hanno di idee stupide

    RispondiElimina
  2. Ciao,
    io ho un tablet PC full optional. A parte il costo, gli usi che se ne possono fare sono decisamente un ordine di grandezza superiore a quelli di un normale laptop.
    Per leggere i libri e manuali mentre sei in viaggio non ha rivali. E il riconoscimento della scrittura a mano libera è portentoso (ed è utilizabile con qualsiasi programma, anche se non supporta la penna direttamente).
    Che poi non sia la soluzione ideale per tutti è ovvio. Ma a chi ha mezza capacità creativa di sicuro non manca il modo per fruttarlo. Dei lenzuoli con schermo 15" ultra wide (e magari anche lucidi che ti becchi tutti i riflessi del mondo) non saprei davvero che farmene.
    A ognuno il suo.

    CB

    RispondiElimina