mercoledì, settembre 27, 2006

Garbo, un mito degli anni 80

Radioclima
Radio mi canti la sera
"Waiting for someone else"
forse qualcosa rimane
"Waiting for someone else".
And what's my name?
come mi va
e questa notte corre
suonami un po' di me
per non voltarmi mai
e ci perdiamo sempre io e te... e... e.
Cantami l'inverno che va
confondimi il giorno e la sera
ferma questa noia che va
poi mi perdo con te.
Cantami l'inverno che va
confondimi il giorno e la sera
ferma questa noia che va
poi mi perdo...
La radio va
dicendomi
che questa notte corre
la strada è blu
sotto di noi
e non finisce mai
e ci perdiamo sempre io e te... e... e.
Cantami l'inverno che va
confondimi il giorno e la sera
ferma questa noia che va
poi mi perdo con te.
Cantami l'inverno che va
confondimi il giorno e la sera
ferma questa noia che va
poi mi perdo...

1 commento:

  1. ................davvero Garbo è un artista che negli anni 80 era già avanti 20 anni musicalmente parlando...io lo sto riscoprendo ora......che dire di ''QUANTI ANNI HAI?'' ''VORREI REGNARE'' ''A BERLINO ...VA BENE''..........grandissimo RENATO!

    RispondiElimina