martedì, dicembre 19, 2017

Intanto se il post precedente vi annoia e volete farvi due risate

Riso col retrogusto amaro, come i film di Sordi.
Commissione Banche, Visco: «Renzi mi chiese di Etruria, io non risposi»

A questo proposito mi pregio di ricordarvi i seguenti dati:
Banca Monte dei Paschi di Siena.
Alla vigilia del ritorno in Borsa del 25 ottobre 2017, il 53,4% del capitale sociale era del Ministero dell'economia e delle finanze, una quota di poco inferiore era in mano ai titolari delle obbligazioni subordinate convertite in azioni, il resto, circa il 2%, è rimasto ai vecchi azionisti.
Successivamente, al 18 dicembre 2017, la quota dello Stato ha raggiunto il 68,2%, dopo che l'83,476% degli obbligazionisti retail, cioè dei piccoli risparmiatori, già possessori di bond subordinati, in seguito alla proposta del Mps, hanno convertito le proprie azioni, ricevendo in cambio bond senior della banca stessa

Altre buone notizie:
La svolta di Renzi. Una squadra, non un uomo solo.

A cui aggiungo a futura memoria:
Addio all’Unità. Oggi, venerdì 30 giugno, arriva «Democratica».

E un video su Renzi e una delle sue squadre, qualche anno di ripetizioni fa.

Nel post precedente scrivevo degli Americani e del loro infantilismo.
Sugli Italiani posso dire solo che sono dementi, perché solo dei dementi possono vivere in questo modo.
Se poi penso che c'è gente che acclama il Presidente di Rignano quando si ferma col treno nelle stazioni e che adesso si sente ottimista con la grande "squadra" del PD, brividi lungo la schiena.

Una nota sui grandi giornalisti che lavorano al Corriere, professionali, liberi, indipendenti, evviva.
Leggo un titolo: "A piedi nudi nel ghiaccio: è sulle Alpi tra Francia e Italia l’ultima rotta dei migranti".
A commento c'è questa immagine:


Vedendo l'immagine uno pensa agli Alpini che marciavano verso il fronte nella Grande Guerra o alla Ritirata di Russia. E infatti l'articolo del Corriere comincia con il racconto drammatico:
Neri nel bianco. Le infradito affondate. Le magliette fradicie. Le mani di ghiaccio. Una settimana fa hanno trovato cinque ivoriani a meno cinque, sotto la tettoia d’una centrale elettrica, quota milleotto, ottanta centimetri di neve, abbracciati nell’illusione di non congelarsi. Un’altra notte, c’era una donna incinta col bambino in braccio.


Poi torna nella homepage del Corriere e legge sotto in piccolo: "Nella foto, i 300 volontari francesi che hanno manifestato domenica scorsa sul sentiero da Névache al Col de l’Echelle". I "volontari". Questa gente qui, o questa o questa o questa ma più probabilmente questa. Poi dice la "informazione".

Tra l'altro, a parte il discorso trito e ritrito sulla immigrazione creata dalle elite apolidi e gestita tramite i loro funzionari, immaginatevi se 300 pelati col bomber e gli anfibi, 300 energumeni della "destra" nazifascista si fossero radunati a manifestare alla frontiera. Sul Corriere si sarebbe invocata la legge marziale, perquisizioni, arresti. Invece qui è una ritrovo degli scout, del tutto scollegato rispetto alla presenza degli immigrati ed eventuali loro decessi per via della logistica un po' approssimativa.

7 commenti:

  1. La propaganda filomassmigrazionista è talmente rozza e pacchiana, volgare da risultare controproducente (v. qui).
    Il Corriere, da tempo, è uno dei mezzi di formazione del pensiero ortodosso e unico. Anche quello è fottuto.
    Orribile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la "sinistra" nel suo significato falso di "marxismo" o peggio "marxismo-leninismo" una volta era drammaticamente sbagliata ma era una idea di "contropotere", oggi la "sinistra" paradossalmente corrisponde al "mainstream", appiattita sulle posizioni e sugli interessi delle elite della speculazione finanziaria e della globalizzazione.

      Si potrebbe pensare che solo questa semplice evidenza, ovvero che i paladini della "sinistra" dicono le stesse cose di un Soros o promuovono cambiamenti che fanno gli interessi dei Rothschild, dovrebbe fare riflettere la "base", i sostenitori, i militanti o anche quelli che votano.

      Invece no. Indifferenti, ciechi e sordi.

      Elimina
    2. Altra prova, se ce ne fosse bisogno, che la "sinistra" raccoglie il peggio.

      Elimina
    3. Per esempio, ecco Soros che premia la signora Bonino, dicendo che sono buoni amici. La signora Bonino è anche nel "board" della Open Society Foundations.

      A nessuno viene in mente di chiedersi come sia possibile che la stessa persona che abbraccia un riccastro come Soros abbracci anche i diseredati, gli "ultimi sulla terra" e nessuno si domanda anche perché "Democratica" quando sogna la nuova squadra di Renzi, non possa fare a meno di metterci la signora Bonino.

      Elimina
  2. Meglio essere infantili o dementi ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi infantili, dall'infanzia di solito si esce col passare del tempo. Viceversa, la demenza quasi sempre è una condizione irreversibile.

      Elimina
  3. Io per parecchi mesi l'anno vivo in Sicilia, e non avendo la televisione ascolto soltanto il notiziario regionale alla radio, ove i toni relativi a sbarchi e spostamenti di masse quale quella citata sono sempre melodrammatici, in accordo al costume nazionale. Per qualche strano motivo i siciliani vogliono passare per bonaccioni e accoglienti, mentre i milanesi per xenofobi e intolleranti.
    In realtà in Sicilia il businness dell'accoglienza è stato ed è tra i più floridi: di qui le presunte braccia aperte, mentre tutti quelli che non ci guadagnano nulla ne hanno piene le balle dell'immigrazione selvaggia, come e più dei lombardi. La battuta più felice l'ha fatta il mio vicino ex muratore disoccupato: "Un altro po' e li vanno a prendere fin dentro la pancia di loro madre" -

    Tempo fa vi fu notizia di un maxi sbarco per l'appunto dalla Costa d'Avorio, con pletora di donne incinte e "uomini in fuga". Andai su Wikipedia per cercare di capire cosa ci fosse in Costa d'Avorio - se una guerra civile o dio sa che cosa, e in pochi secondi leggo che:

    "Attualmente [in C.d'Avorio] vi è una fase di stabilità politica e il tentativo di consolidare le basi democratiche, supportata anche da una importante crescita economica a partire dal 2011.", oltre al fatto che quel Paese possiede, seppur fragile, "l'economia più florida dell'Africa".

    Ora io non affermo che le notizie di Wpedia siano al 100% la verità assoluta nè sono stato personalmente in C.d'Avorio, ma è chiaro ormai anche al mio gatto (che possiede un neurone solo deputato al cibo) che:

    quello a cui assistiamo è un processo forzato di mescolanza etnica, e le storie sulla "fuga dalla guerra" sono in massima parte menzogne.
    E' pazzesco come in un'epoca in cui si accede così velocemente e facilmente alle informazioni, la gente prenda come oro colato le bugie che la sinistra racconta.
    Questo processo ormai coinvolge anche persone che hanno istruzione e alto quoziente intellettivo.
    Non siamo più nell'Italia agricola di 100 anni fa, eppure alla gente va bene tutto - è incredibile.

    Ho esposto molte ovvietà, forse.
    Ovvietà "per noi", intendo dire.
    PS è solo il mio gatto maschio che ha un neurone solo; la femmina, sua sorella, per contro potrebbe studiare ingegneria.

    RispondiElimina