mercoledì, giugno 06, 2018

Anche la letterina su Repubblica ci illustra il mondo contemporaneo

Allora, prima leggete il post precedente e guardare il video. Che in pratica è il riassunto di questo blog. Poi leggete la chiosa finale della letterina che pubblica oggi Repubblica sulla rubrica "Invece Concita".
Cara Italia, non siamo mai stati cosi lontani. Quest’anno si celebrano 70 dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, letta a Parigi il 10 dicembre del 1948 da Eleanor Roosevelt ma credo che tu te lo sia scordato...
Mi sento in lutto lo confesso. Sento che tu non sei tu e che ti ho perso...
Ricordati ti prego di quanto hai sofferto quando hai ceduto all’ignoranza, all’intolleranza, al razzismo, alla xenofobia, all’omofobia e alla violenza. Fai in modo che questa sia solo un parentesi, un piccola caduta per poterti poi rialzare fiera e libera come puoi essere solo tu. Il Mondo ha bisogno di un’Italia bella e tollerante dove ognuno abbia le stesse opportunità, la stessa dignità, gli stessi diritti e la stessa possibilità di essere uguale nella sua diversità.
Vi faccio notare che qui ci sono DUE GIRI di giostra.
Nel primo giro c'è il "politically correct" che elenca tutti gli stereotipi della "ideologia liberal", la quale, ve lo ricordo, fu messa a punto alla fine degli anni Sessanta dalle Elite Apolidi per essere diffusa a partire dalle università americane in sostituzione del vecchio marxismo-leninismo, per quanto "universale", non adeguato al progetto "globalista" delle succitate Elite.
Nel secondo giro c'è la riscrittura della Storia d'Italia, che ne prima ne dopo il 1948 fu più ignorante, intollerante, razzista, xenofoba, omofoba o violenta degli USA di Eleanor Roosvelt dove la prassi era quella della "caccia alle streghe", della apartheid, dei presidenti e dei leader politici assassinati a fucilate, eccetera eccetera. Senza contare il solito discorso che nessuno di questi fenomeni ha la minima idea della Storia d'Italia del Novecento, sia per genesi, vita e morte del Fascismo che per i decenni successivi.
Totale distacco dal passato, dal presente e quindi dal futuro.

Riporto ad esempio questa tabella "ovvissima":
Omicidi per 100,000 abitanti, IRXOV sta per "intollerante, razzista, ecc",.
Paese - Percentuale - Totale
Italy - 0.78 - 469 (IRXOV)
Poland - 0.74 - 286 (IRXOV)
Hungary - 1.48 - 146 (IRXOV)
USA - 4.88 - 15,696 (Eleanor Roosvelt, diritti umani)
Come si vede i "diritti umani" vengono insieme a SEI VOLTE più omicidi.

4 commenti:

  1. Osservo, sui mezzi di comunicazione dei liberal radical chic, un livore, fiotti di bile per le scelte politiche anche solo debolmente sovraniste del nuovo governo.
    La castalia mondialista, sì global, sostituzionista, sta sclerando dalla rabbia.
    Potrebbe essere un primo buon segno.

    RispondiElimina